Virgilio Sport

Tennis, Bertolucci attacca Binaghi: “Non sa gestire il successo”. Poi una previsione su Sinner e Berrettini

Continua la polemica a distanza tra Paolo Bertolucci ed il presidente della Federtennis Angelo Binaghi, dalle colonne del Fatto Quotidiano l’ex tennista va ancora all’attacco: “Si è giocato male la chance di fare il signore”

10-12-2023 17:18

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

Angelo Binaghi continua ad essere sotto accusa. Il momento d’oro del tennis italiano con la conquista della Coppa Davis nelle Final Eight di Malaga ha portato a galla vecchio questioni e rinnovati rancori. L’ultimo attacco è stato quello di Paolo Bertolucci che qualche giorno fa aveva lamentato su Twitter il mancato invito alla squadra del 1976 in occasione degli oscar del tennis.

Bertolucci torna all’attacco

Nel corso di un’intervista con Il Fatto Quotidiano, l’ex tennista Paolo Bertolucci torna sulla vicenda: “Non so perché ci sia astio nei nostri confronti, bisognerebbe chiederlo a Binaghi. Non so se all’origine ci sia gelosia perché il nostro gruppo è stato molto amato oppure se prevalga in lui l’incapacità di sapere gestire il successo. In un momento come questo bisognerebbe volare alto, invece siamo sotto rete”.

La squadra del 1976 e l’addio alla FITP

Bertolucci nega però che con Binaghi ci sia qualche risentimento di tipo personale: “Sono l’unico ex tecnico che non ha fatto causa alla federazione dopo essere stato rimosso. Sotto la mia guida retrocedemmo e fui messo da parte. Accettai senza battere ciglio e senza battere cassa. Credo che Binaghi abbia perso l’occasione per mettere la parola fine a questa storia. Magari nessuno di noi si sarebbe presentato ma lui si è giocato male la chance di fare il signore”.

Bertolucci: “Mai avuto dubbi su Sinner”

Paolo Bertolucci si è schierato sin dal primo minuto dalla parte di Sinner al punto che dopo la vittoria della Davis sui social ha scritto: “Solo posti in piedi sul carro di Sinner”, dopo che nei mesi precedenti il tennista azzurro era stato criticato per non aver risposto alla chiamata della nazionale. “Mai avuto dubbi sulle qualità tennistiche e umane di Sinner, è un professionista esemplare e un ragazzo con la testa a posto con una grande forza morale. Dove può arrivare? Per me stabilmente nei primi tre al mondo per diversi anni”.

Fiducia in Berrettini

Se il 2023 è stato senza dubbio l’anno di Sinner ora Bertolucci si aspetta una reazione anche da parte dell’altro grande talento azzurro Matteo Berrettini: “Credo ancora in lui per una ragione molto semplice: è stato fermato da infortuni e ricadute. Se guarirà in modo definitivo e avrà la forza morale di ripartire da zero, potrà tornare a ottimi livelli. Non dico tra i miei dieci ma almeno tra i miei venti. Tutto quello che si è detto sulla sua vita priva non mi interessa e mi pare fuori luogo”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...