,,
Virgilio Sport SPORT

Tensioni nella Juventus, gli sfoghi di Bonucci e Sarri

La sconfitta per 1-0 Lione nell'andata degli ottavi di Champions League lascia strascichi: la delusione del tecnico e l'accusa del difensore.

Si ferma a 22 la striscia di partite utili di Maurizio Sarri in Europa. Il tecnico della Juventus, vincitore con il Chelsea della scorsa Europa League, non perdeva fuori dai confini nazionali dal 15 febbraio 2018, quando il Napoli cedette in casa 3-1 al Lipsia nell’andata dei sedicesimi.

Da quel giorno 19 vittorie e tre pareggi, ma la brutta prova dei bianconeri a Lione, in particolare nel primo tempo, è quindi costata cara all’allenatore e ai giocatori della Juventus, chiamati alla rimonta nella gara di ritorno del 18 aprile.

Per la Juve la serata non è stata facile fin dal pre-gara, quando le telecamere sono andate a pizzicare Leonardo Bonucci intento a riprendere con piglio molto deciso Blaise Matuidi, che secondo il difensore viterbese non stava effettuando un buon riscaldamento, forse condizionato dal fatto di non giocare titolare.

“Non ho ripreso Blaise, gli ho solo detto che tutti noi dovevamo essere concentrati – ha detto Bonucci a ‘Sky Sport’ – Si vedeva che non tutti quanti diciotto eravamo concentrati”

Il centrale della Nazionale ha poi analizzato la prova della squadra nel suo complesso: “Abbiamo regalato un tempo, nel secondo non hanno mai tirato in porta perché si è vista la vera Juve, ma ci hanno colpito quando eravamo in dieci. Ora testa a domenica poi penseremo al ritorno”.

Le parole di Sarri sono però ben diverse rispetto a quelle di Bonucci. Il tecnico toscano è rimasto deluso dalla prestazione della squadra, in particolare nel primo tempo nel quale, parole testuali dell’allenatore, Sarri ha ammeso che non sta riuscendo a trasferire alla squadra il proprio credo calcistico: “Sul gol siamo stati sfortunati perché non c’era De Ligt in campo, ma nel primo tempo siamo stati troppo lenti nel far circolare il pallone, ci sono mancate cattiveria e aggressività In tanti sbagliavano i movimenti che avevo chiesto”.

“Buon secondo tempo, ma non basta per una partita di Champions – ha aggiunto Sarri – Con la squadra insisto nella velocità della palla mossa: non riesco ancora a trasmetterlo. Dobbiamo lavorarci”.

Poche parole, anzi pochissime, sul riscaldamento “agitato” con tanto di rimprovero di Bonucci a Matuidi: “Io non c’ero, lo staff mi ha detto però che è stato buono” ha tagliato corto Sarri.

SPORTAL.IT | 27-02-2020 00:04

Tensioni nella Juventus, gli sfoghi di Bonucci e Sarri Fonte: 123RF

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...