Virgilio Sport

Tokyo 2020, Dell’Aquila regala l’oro all’Italia nel taekwondo

Il pugliese classe 2000 ha conquistato la prima medaglia pesante ai Giochi battendo nella finale dei -58 kg il tunisino Khalil Jendoubi.

Pubblicato:

Vito Dell’Aquila “vendica” l’argento conquistato nella sciabola da Luigi Samele imponendosi per 16-12 sul tunisino Mohamed Khalil Jendoubi nella finale di taekwondo categoria 58 chilogrammi.

Per il diciannovenne di Mesagne, approdato all’ultimo atto grazie al nettissimo 29-10 sull’argentino Guzman in semifinale, si tratta di un risultato storico, il più importane conseguito finora in carriera.

L’oro olimpico infatti, il primo per l’Italia a Tokyo 2020, supera nettamente per valore e prestigio il titolo europeo ottenuto a Bari nel 2019 e la vittoria al Grand Prix Final di Mosca, successi che avevano permesso al brindisino di presentarsi all’appuntamento olimpico da numero due del mondo.

In finale Dell’Aquila, dall’alto della fiducia maturata nei precedenti incontri, ha fatto valere il suo maggior cinismo qundo contava, ovvero nel terzo e decisivo round. Qui, dopo aver lasciato per lunghi tratti del match le redini al rivale tunisino, sotto la spinta del direttore tecnico Molano il classe 2000 si è riavvicinato nel punteggio a Jendoubi fino a superarlo negli ultimissimi secondi disponibili.

Il taekwondo così, grazie a quest’impresa, torna a dare una medaglia alla rappresentativa azzurra dopo lo “zero” registrato a Rio 2016. Curiosamente, il primo (e ultimo) a conquistare il gradino più alto del podio olimpico nella disciplina era stato a Londra 2012 Carlo Molfetta (oro nei -80 kg), compaesano e “maestro” dello stesso Dell’Aquila.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...