Virgilio Sport

Top e Flop 33ª giornata: copertina per Darmian e Correa

Atalanta, Lazio e Inter sono le protagoniste del 33° turno in serie A con El Tucu in grande spolvero dopo la doppietta al Milan

Pubblicato:

Con l’Inter a un passo dallo scudetto e la corsa alla zona Champions League sanzionabile di assembramento, la serie A archivia il 33° turno che ha visto Darmian ancora una volta eroe di giornata per i nerazzurri di Conte lanciati verso il tricolore. Va come un treno l’Atalanta oramai seconda mentre Juve e Milan temono per davvero di perdere un posto al sole con rincorse completate o quasi rispettivamente da Lazio e Napoli. Tra i biancocelesti c’è poi El Tucu Correa che si prende la copertina di giornata con una prestazione monstre che mette in ginocchio il Milan.

Miglior portiere: Musso “salva” l’Udinese

Un paio di parate miracolose, un duello personale con Gaich vinto su tutti i fronti. Musso si conferma nell’Udinese che inguaia il Benevento di Pippo Inzaghi e strappa la palma di top tra i portieri, di un soffio sul concreto Reina che dice no al Milan in tutti i suoi tentativi di riaprire la partita, e una schiera di portieri, da Gollini a Meret passando per Perin che hanno portato a casa un cleen sheet.

Miglior difensore: Rrahmani muro di cinta

Non fa rimpiangere l’assenza di Manolas e torna sugli standard che lo avevano visto annullare Ronaldo in Napoli-Juve. Rrahmani si rende protagonista di una gran chiusura nel recupero del primo tempo col Torino e si dimostra ancora una volta una valida seconda scelta nel reparto arretrato di Gattuso.

Miglior centrocampist: Malinowskyj e Darmian uber alles

Un altro gol scudetto a poche settimane di distanza da quello segnato col Cagliari. Sempre pesanti le marcature di Darmian uno di quelli che non titolari inamovibili nello scacchiere di Conte sanno al meglio interpretare il dictat “carpe diem”. Un po’ come Malinowskyj che emerge, quasi a simbolo o rappresentate, della grande Atalanta di questo periodo, lui dà il là alla cinquina al Bologna e riporta con la sua tecnica e le sue giocate i nerazzurri al secondo posto.

Miglior attaccante: Ounas cuore Crotone, Correa mvp per distacco

Sono in tante le punte ad essere andare a segno in questa giornata. Da Scamacca al funambolo Simy, da Berardi a Joao Pedro, Morata e Osimhen senza dimenticare la sempre florida Atalanta con Zapata e Muriel. Ma il motorino perpetuo che consente al dignitoso Crotone di espugnare Parma nello scontro diretto tra cenerentole del campionato è sicuramente Ounas, un gol e tante buone giocate.

Discorso diverso per l’mvp di giornata, il top of the tops. Nonostante la grande gara di Vlahovic contro la Juve, non c’è scampo, è Correa che abbatte con la sua velocità le sicurezze vacillanti del Milan, mettendo in ambasce Tomori e lo stesso Donnarumma regalando alla Lazio il sogno di una rimonta Champions che sembra possibile.

Flop: Provedel, Danilo Lar, Destro

Avremmo voluto mettere di nuovo Cristiano Ronaldo, forse ci stava, vista l’ennesima prestazione scialba e un gol mangiato con un liscio clamoroso di testa, la specialità della casa. Ma non volevamo infierire per la terza settimana consecutiva su Cr7 anche perchè avremmo dovuto tirare dentro tutta la Juve o quasi. Allora tre nomi dal mazzo,  due dalla stessa partita: Provedel: insicuro, oltre che goffo in diversi interventi nel ko dello Spezia pericolante col Genoa e autore dello scivolone mentre controlla la palla col piede; riesce a fare peggio nel prosieguo dell’azione Destro che quel pallone lo prende e nel tirare a botta sicura liscia clamorosamente. Insomma un’azione degna di Mai dire Gol. E poi c’è Danilo davvero catastrofico nel Bologna che soccombe sotto i colpi dell’Atalanta.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...