,,
Virgilio Sport SPORT

Top e Flop 37° turno: Cuadrado doppia nomination ma Calvarese...

Migliori e peggiori in serie A: l'esterno della Juve in copertina nel bene e nel male ma l'arbitro è la guest star della giornata

18-05-2021 11:55

Penultima giornata che non ha risparmiato sorprese, grosse e importanti, in vista dell’ultimo turno del prossimo week end. La lotta Champions resta aperta, grazie alla Juventus che batte l’Inter nell’ennesimo derby d’Italia dei veleni ma soprattutto grazie al “braccino” del Milan incapace di battere un Cagliari già salvo e ora a rischio nella volata finale coi bianconeri. Una 37sima giornata segnata da Cuadrado, nel bene e nel male, da Insigne ma anche e soprattutto da Calvarese, guest star inconsapevole ma evidentemente colpevole.

Miglior portiere: Donnarumma salva il Milan da se stesso

Non solo il Milan non è riuscito a battere un Cagliari già salvo dal pomeriggio, conquistando così quasi sicuramente il pass per la Champions, ma i rossoneri hanno pure rischiato di perdere. Devono ringraziare san Gigio che salva la sua squadra con due interventi decisivi su Pavoletti e Godin nella ripresa evitando l’ennesimo ko casalingo. Al di là del rinnovo, Donnarumma sta tenendo a galla un Milan stanco in queste ultime giornate. Bravo pure a Cragno che ha tenuto la porta inviolata, pur non lavorando tantissimo, ma soprattutto altra menzione d’onore per Fuzato che ha fatto un paio di parate mica da ridere nel derby, conquistandosi la vetrina della porta della Roma in queste ultime giornate in contumacia Pau Lopez e Mirante.

Miglior difensore: Godin tiene a bada il Milan

All’andata era stato messo in grande difficoltà, soprattutto da Ibrahimovic, domenica invece Godin si è dimostrato vero leader della difesa rossoblu, approfittando dell’assenza di Ibra, chiude tutti gli spazi ai confusi attacchi rossoneri e sfiorando il gol di testa. Menzione d’onore per il bellissimo gol di Bruno Alves in Sassuolo-Parma.

Miglior centrocampista: Cuadrado croce e delizia, Malinovsky super

Uno dei migliori centrocampisti della stagione, in particolare di questo finale di campionato, l’Atalanta in Champions, per ora addirittura seconda, mette in vetrina la bontà di Malinovsky che contro il Genoa strappa il biglietto per l’Europa che conta con un gol e un assist. Ma la copertina se la prende tutta Cuadrado. Protagonista assoluto, nel bene e nel male, del derby d’Italia. Segna il gol del momentaneo 2-1, si “procura” un calcio di rigore e lo trasforma con freddezza permettendo ai suoi di continuare a lottare per un posto in Champions League. Ma le polemiche su quel “procurarsi” il rigore del 3-2 finiscono per imbottigliare la sua prestazione sotto le varie diciture di questi giorni, per chi lo accusa di essere un cascatore.

Miglior attaccante: N’Zola cuore Spezia, Insigne re di Napoli

Difficile come sempre nelle ultime giornate, con le varie goleade, tenere il conto degli attaccanti in evidenza. Uno su tutti è Shomurodov con la sua doppietta. Ha fatto meglio, trascinando i suoi, N’Zola che commette qualche errore ma sigla due reti che consentono allo Spezia di conquistare la salvezza con una giornata di anticipo inguaiando il Torino. Di gol ne ha fatto solo uno ma dietro la vittoria che avvicina il Napoli a un passo dalla Champions c’è lui, Lorenzo Insigne, freddo nel trasformare il rigore che sblocca il risultato al Franchi, sfortunato nella traversa su magistrale punizione e trascinatore dei suoi da buon capitano.

Flop: Milenkovic, Acerbi, Darmian… e Calvarese

Tra difensori, tre guai, tre prestazioni negative. Milenkovic concede il rigore al Napoli trattenendo inutilmente e vistosamente Rrahmani in area e lascia Insigne troppo libero in occasione dell’azione del raddoppio; derby infelice per Acerbi che perde tutti i duelli con Dzeko, si fa saltare con facilità in occasione dell’1-0 e nel finale viene espulso per doppia ammonizione; Darmian che fatica a contenere Cuadrado e commette un ingenuo fallo su Chiellini regalando un calcio di rigore ai bianconeri; ci starebbe anche Chiellini che si perde Lukaku finendo poi per commettere autorete in occasione del 2-2, anche per quelle plateali e reiterate proteste con l’arbitro.

Già, l’arbitro di Juve-Inter. Non lo abbiamo mai messo nei Top e Flop il direttore di gara ma la prestazione negativa di Calvarese sabato ci costringe a fare un’eccezione. Sbaglia tutte le decisioni, Irrati lo corregge al Var finchè gli è possibile ma al di là di tutto, il secondo giallo su Bentancur e il non voler almeno a rivedere l’episodio Cuadrado-Perisic, gridano vendetta sulla sua direzione pessima.

SPORTEVAI

Top e Flop 37° turno: Cuadrado doppia nomination ma Calvarese... Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...