Virgilio Sport

UEFA Europa Conference League, tutto quello che c'è da sapere

Il terzo torneo per club pensato dall'UEFA ha visto trionfare la Roma nella sua prima edizione. Ma come funziona? Quante squadre vi partecipano?

Pubblicato:

Lorenzo Marsili

Lorenzo Marsili

Sport Specialist

Giornalista pubblicista, redattore, divulgatore. E' una delle anime video del sito: racconta in immagini un evento e lo fa come pochi altri

La stagione 2021/2022 ha visto l’esordio assoluto della UEFA Conference League, vinta dalla Roma di Josè Mourinho. Si tratta del terzo torneo per club a livello continentale, dopo la UEFA Champions League e la UEFA Europa League. Ma come funziona, quali squadre partecipano e quando si gioca?

Come funziona la Conference League

Per farla semplice, potremmo dire che la Conference League è al tempo stesso erede spirituale ed evoluzione della Coppa Intertoto, una competizione estiva che, tra alti e bassi, è stata definitivamente soppressa nel 2008. In comune, Conference League e Intertoto hanno il fatto di essere riservate alle squadre che si sono classificate appena al di sotto di quelle qualificate in Europa League. Lo svolgimento però è in tutto e per tutto simile a quello delle “sorelle maggiori” Champions ed Europa League: a una iniziale fase di preliminari segue quella a gironi e, infine, quella a eliminazione diretta. Così come alle fasi finali di Europa League partecipano i club “retrocessi” dalla fase a girone di Champions League, allo stesso modo le terze classificate nei gironi di EL vengono ammesse al tabellone a eliminazione diretta di Conference.

Quante squadre partecipano alla Conference League?

Contando anche i primissimi turni preliminari, sono ben 184 le squadre che prendono parte alla Conference League. Da ognuna delle 55 federazioni UEFA (tranne la Russia, temporaneamente esclusa dalle competizioni) proviene almeno una squadra, e altri 46 club entrano in Conference “scendendo” dalla Champions League o dall’Europa League. Ovviamente, non tutte le 184 squadre vengono ammesse alla fase a gironi che, infatti, prevede ben tre turni di qualificazione e un ulteriore turno di spareggio. Quest’ultimo è suddiviso in un percorso principale e un percorso “Campioni”, che comprende le squadre provenienti dalla Champions e dall’Europa League.

Ogni federazione ha il suo regolamento di accesso e il suo numero di squadre partecipanti, a seconda del ranking UEFA: alle nazioni che occupano i primi cinque posti del ranking, per esempio, spetta una sola partecipante, mentre a quelle che vanno dal sesto al quindicesimo ne spettano due, che diventano tre fino al 50° posto del ranking per poi tornare due dal 51° al 55°. Spetta un posto anche alla federazione del Liechtenstein, che non avendo un campionato locale qualifica ai preliminari la squadra vincitrice della coppa nazionale.

Quali squadre italiane accedono alla Conference League?

Senza considerare le eventuali “discese” da Europa League e Champions League, per l’Italia è previsto un solo posto in Conference League, assegnato alla squadra che chiude la Serie A in sesta o settima posizione, a seconda del piazzamento in campionato della vincitrice della Coppa Italia. Se la squadra che vince la Coppa Italia chiude la stagione oltre il settimo posto, infatti, in Conference League si qualifica la sesta in classifica; se, invece, ad aggiudicarsi la Coppa Italia è una delle prime sei forze del campionato, in Conference ci va la settima.

Sono tre, per ora, le squadre del nostro Paese ad aver preso parte alla Conference League. Il primo club italiano a parteciparvi è stato la Roma, che il 25 maggio 2022 ha vinto la storica finale contro il Feyenoord per 1-0 con gol di Nicolò Zaniolo. Alzando il trofeo con i giallorossi, lo Special One Josè Mourinho è diventato il primo (e per ora unico) allenatore ad aver vinto tutti e tre i trofei per club della UEFA: Champions League, Europa League e Conference League. L’anno successivo è la Fiorentina a qualificarsi alla fase a gironi: i viola chiudono al secondo posto il girone A e vengono raggiunti al turno di spareggio dalla Lazio, arrivata terza nel proprio girone di Europa League.

Regolamento Conference League: come si accede alle varie fasi, dai gironi al tabellone finale

Delle 184 coinvolte nelle qualificazioni, solo 32 squadre staccano il pass per la fase a gironi e nessuna di queste vi si qualifica direttamente. Infatti, 17 squadre escono dal percorso principale di qualificazione della Conference, 5 dal percorso “Campioni” e le ultime 10 arrivano ai gironi dopo essere state eliminate dagli spareggi di UEFA Europa League. In tutto, sono previsti otto gironi da quattro squadre: le squadre che vincono il rispettivo girone si qualificano direttamente agli ottavi di finale, mentre le seconde classificate, per poter accedere alla fase a eliminazione diretta, devono disputare un ulteriore turno di spareggio contro le terze (le “retrocesse”) dei gironi di Europa League.

Quando si gioca la Conference League: le date dell’edizione 2022/2023

Esattamente come l’Europa League, la Conference League si gioca il giovedì, di solito in due fasce orarie: quella delle 18:45 e quella delle 21:00.

Il primo atto della competizione è in programma a giugno con il sorteggio del primo turno di qualificazione, che si gioca nella prima metà di luglio. Il secondo turno di qualificazione si gioca nella seconda metà del mese, mentre il terzo è in calendario a inizio agosto. Dopo Ferragosto iniziano gli spareggi, con i sorteggi della fase a gironi fissati prima di settembre. La competizione entra quindi nel vivo con la composizione degli otto gironi, che prendono il via a metà settembre. Le partite della fase a gironi dell’edizione 2022/2023 si giocano tra l’8 settembre e il 3 novembre. Come detto, le prime classificate accedono agli ottavi, le seconde se la vedono invece contro le terze dei gironi di Europa League, con sorteggio il 7 novembre e gare il 16 e 23 febbraio 2023.

Il sorteggio degli ottavi è in programma il 24 febbraio, le gare si giocano il 9 e il 16 marzo. L’ultimo sorteggio, che delinea il tabellone finale dai quarti in poi, si tiene il 18 marzo. Dopo di che il 13 e il 20 aprile si giocano i quarti, l’11 e 18 maggio le semifinali, il 7 giugno la finale. L’atto conclusivo della Conference League è itinerante, come del resto tradizione di tutte le competizioni UEFA. La finale dell’edizione 2022/2023 sarà all’Eden Arena di Praga, in Repubblica Ceca, che ha già ospitato una finale UEFA: la Supercoppa del 2013. La prima finale di Conference (vinta dalla Roma) è stata giocata alla National Arena di Tirana, in Albania.

Cosa vince chi si aggiudica la Conference League?

Chi vince la Conference League accede di diritto ai gironi di Europa League della stagione successiva, sempre che non abbia conquistato un posto in Champions League attraverso il piazzamento nelle competizioni nazionali. Oltre, naturalmente, al trofeo da esporre in bacheca: la coppa, realizzata in ottone spazzolato a mano, è alta quasi 60 cm ed è composta da 32 spine esagonali (tante quante le squadre partecipanti alla fase a gironi) in argento lucido, che si incurvano e incrociano dalla base del trofeo con un movimento fluido ispirato alla traiettoria di un pallone calciato verso la porta.

Per quanto riguarda il premio in denaro, alle squadre che partecipano alla fase a girone spettano quasi 3 milioni di euro, oltre a 500 mila euro per ogni vittoria e 160 mila per i pareggi. Le otto vincitrici dei gironi incassano altri 650 mila euro, mentre le seconde classificate ne ricevono 350 mila. A questi importi si aggiungono tutti i bonus spettanti ai club che raggiungono la fase a eliminazione diretta: 300 mila per gli spareggi, 600 mila per gli ottavi di finale, 1 milione di euro per i quarti, 2 milioni per le semifinali, 3 milioni per la finale e ulteriori 2 milioni di euro per la squadra vincitrice.

Conference League: dove vederla in chiaro

Le partite di Conference League sono trasmesse in diretta e in chiaro su Sky e Dazn. Per vederle tutte su Sky (o in diretta streaming su Now) è necessario essere abbonati al pacchetto Sky Sport, che comprende anche le gare di Champions League, Europa League e la diretta gol. Per seguire la Conference League su Dazn, invece, basta aver sottoscritto l’abbonamento ma di ogni turno viene trasmessa soltanto una selezione di gare, che comunque solitamente comprendono sempre le squadre italiane.

FAQ

Cos'è la Conference League?

La Conference League è una competizione per squadre di club organizzata dalla UEFA, la terza dopo la Champions League e l'Europa League. La Conference è al tempo stesso erede spirituale ed evoluzione della Coppa Intertoto.

Quante squadre partecipano alla Conference League?

Sono ben 184 le squadre che prendono parte alla Conference League. Da ognuna delle 55 federazioni UEFA.

Cosa vince chi si aggiudica la Conference League?

Chi vince la Conference League accede di diritto ai gironi di Europa League della stagione successiva, sempre che non abbia conquistato un posto in Champions League attraverso il piazzamento nelle competizioni nazionali.

Quali squadre italiane accedono alla Conference League?

Per l’Italia è previsto un solo posto in Conference League, assegnato alla squadra che chiude la Serie A in sesta o settima posizione, a seconda del piazzamento in campionato della vincitrice della Coppa Italia.

Dove si gioca la finale di Conference League?

La finale dell’edizione 2022/2023 sarà all’Eden Arena di Praga, in Repubblica Ceca.

UEFA Europa Conference League, tutto quello che c'è da sapere Fonte: Instagram

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...