Virgilio Sport

Volley maschile Champions, tris italiano: dopo Civitanova vincono Trento e Piacenza

Tris di vittorie delle formazioni italiane impegnate in Champions. Primo hurrà casalingo per Piacenza, convincono Lube e Itas

13-12-2023 23:49

Roberto Barbacci

Roberto Barbacci

Giornalista

Giornalista (pubblicista) sportivo a tutto campo, è il tuttologo di Virgilio Sport. Provate a chiedergli di boxe, di scherma, di volley o di curling: ve ne farà innamorare

Si scrive Europa, si legge Italia. Quella del volley maschile, che confeziona l’ennesimo tris di vittorie nella settimana di Champions. Perché dopo il successo (prezioso) ottenuto dalla Lube in casa del Resovia nella serata di martedì, anche Piacenza e Trento non sono volute essere da meno. E con i rispettivi successi hanno chiuso nel migliore dei modi il girone d’andata della fase a gironi, tenendo in piedi tutte quante concrete speranze di riuscire a chiudere in testa la propria pool e garantirsi così il passaggio diretto ai quarti di finale, senza dover passare per le forche caudine dei play-off.

Piacenza “espugna” il PalaBanca: Romanò stende Berlino

Piacenza aveva un compito delicato: la sconfitta all’esordio contro Ankara le impediva di commettere altri passi falsi, soprattutto al PalaBanca. “Espugnato” (è il caso di dirlo) grazie al successo ottenuto a spese di Berlino, squadra che si presentava in Emilia dopo aver messo paura (e pure tanta) all’Ankara a domicilio, costringendola a forzare la partita al tiebreak e portando così via un punto prezioso per gli scenari di classifica.

Serviva una vittoria piena alla Gas Sales, e puntuale è arrivata: 3-1 per Lucarelli e soci, anche se il top scorer di serata è stato un ritrovato Yuri Romanò, che quando sta bene (e sin qui la sua stagione è stata piuttosto tribolata) sa sempre come incidere nelle pieghe delle partite (17 punti per lui). Pur se orfano di Leal, Anastasi ha saputo tirar fuori il meglio dai suoi ragazzi, con Recine che è partito forte e s’è preso l’onere di chiudere la gara col punto decisivo nel quarto set. In mezzo, tanto Lucarelli e ben 6 muri di Simon, che ha tirato giù un cancello sul quale i giocatori berlinesi sono spessi andati a sbattere.

Vittoria che lancia momentaneamente la Gas Sales Daiko in vetta alla pool C, aspettando la sfida di domani tra Ankara (reduce dal Mondiale per Club) e Benfica, con i turchi che vincendo rimetterebbero la freccia.

Trento va di fretta: 3-0 a Resovia in 84 minuti

Trento a Resovia ha affrontato il classico “viaggio della speranza” (quasi 10 ore) prima di riuscire ad arrivare in albergo, ma in campo ha sbrigato la pratica piuttosto agevolmente contro la formazione polacca. Meno di un’ora e mezza è bastata per piegare la resistenza dell’Asseco, con Lavia (16 punti) Michieletto e Rychlicki (14 punti a testa) sugli scudi e con la sensazione che per i polacchi proprio non fosse serata.

Trento dopo tre giornate viaggia a punteggio pieno, e così facendo ha dimenticato in fretta il primo ko. stagionale subito in campionato domenica scorsa contro la rediviva Modena di Petrella. Battendo giovedì prossimo in casa i francesi di Tours, gli uomini di Fabio Soli ipotecherebbero la qualificazione diretta ai quarti di finale, di fatto rendendo quasi superflue le ultime due gare del girone in programma a gennaio.

Lube sul velluto in Belgio: primo posto ipotecato

La Lube Civitanova s’è portata avanti col lavoro da un pezzo, e il successo per 3-0 in casa del Maaseik, con un Nikolov da 20 punti e Lagumidzija a 19, ha impresso l’ennesimo marchio a fuoco su un girone praticamente dominato sin dalla prima giornata, tanto da non aver concesso neppure un set agli avversari. Giovedì prossimo in casa contro Praga basterà una vittoria per archiviare con largo anticipo il discorso primato nella pool E.

Le altre coppe: Milano e Monza vincono all’andata

Nelle altre due competizioni europee, Milano ha vinto contro il Paok Tessalonica nella gara disputata a Cagliari (grande accoglienza al PalaPirastu con 1.600 spettatori in festa), valevole per l’andata degli ottavi di finale di CEV Cup. In Grecia basterà vincere due set per chiudere la pratica e avanzare tra le prime 8 della seconda manifestazione continentale.

Ad Atene, ospite del Panathinaikos, il Vero Volley Monza ha dovuto faticare e non poco per piegare la resistenza della formazione di casa, spuntandola al tiebreak dopo essere stata sotto per 2-1 grazie ai 22 punti di Szwarc e ai 17 di Takahasi. Adesso a Monza servirà una vittoria per guadagnarsi l’accesso ai quarti, perché in caso di vittoria del Panathinaikos per 3-2 si dovrà andare al golden set. Considerando la recente vittoria di Perugia nel Mondiale per Club, il detto “italians do it better” è quanto mai appropriato al momento.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Udinese - Salernitana
Monza - Roma
Torino - Fiorentina
SERIE B:
Brescia - Palermo
Sudtirol - Lecco
Ternana - Parma

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...