Virgilio Sport

Volley, Massimo Eccheli corre in aiuto di Egonu in vista della finale di Champions? La "pazza" idea del Vero Volley

La presidentessa Manzari starebbe pensando di inserire Eccheli nello staff dell'Allianz di Egonu. Ma ora c'è l'inghippo della finale maschile

Pubblicato:

Roberto Barbacci

Roberto Barbacci

Giornalista

Giornalista (pubblicista) sportivo a tutto campo, è il tuttologo di Virgilio Sport. Provate a chiedergli di boxe, di scherma, di volley o di curling: ve ne farà innamorare

La favola Monza è sotto gli occhi di tutti, e così Massimo Eccheli di colpo è diventato l’allenatore più desiderato dal panorama del volley nazionale. Tanto che al Vero Volley, il consorzio che ha in gestione sia il Mint nel campionato maschile che l’Allianz Milano in quello femminile, stanno pensando a una clamorosa decisione in vista dell’appuntamento che nel primo week-end di maggio vedrà Paola Egonu e compagne impegnate nella finalissima di Champions League contro Conegliano, ultimo obiettivo a portata di mano delle ragazzi di Gaspari dopo le sconfitte nelle finali di Supercoppa e Coppa Italia e l’inopinata uscita nella semifinale play-off scudetto per mano di Scandicci.

Un miracolo l’ha già fatto, ma se gliene chiedessero un altro…

Eccheli ha compiuto un piccolo capolavoro con Monza, riuscendo a ribaltare la serie contro Trento che vedeva il Mint soccombere per 2-0 dopo le prime due partite. Non può essere stato soltanto in ritorno di Stephen Maar a cambiare il destino di una semifinale che l’Itas sentiva di avere in pugno, ma che Monza ha saputo interpretare nel miglior modo possibile nei momenti cruciali.

Come da previsioni, insomma, il Vero Volley una finalista al banchetto scudetto l’ha portata, ma decisamente quello meno attesa e pronosticata.

Eccheli però ha compiuto il miracolo in modo così mirabile che tra i vertici del consorzio s’è fatta largo una strada decisamente atipica, e per questo destinata a fare rumore: il coach della squadra maschile potrebbe essere “gentilmente” inserito nello staff della formazione femminile, di fatto a totale disposizione di Marco Gaspari a pochi giorni dalla finale Champions di Antalya. Una decisione che, se confermata, non avrebbe probabilmente eguali nel panorama del volley italiano.

Eccheli nello staff della femminile per curare battuta e ricezione

A lanciare la bomba è stata la Gazzetta dello Sport, che ha riportato una frase attribuita ad Alessandra Manzari, presidentessa del Vero Volley, pronunciata l’indomani della rovinosa caduta in gara 2 contro Scandicci che è costata l’eliminazione a Egonu e compagne dalla corsa scudetto.

Manzari avrebbe affermato davanti a tutto il gruppo staff e giocatrici al gran completo di “voler mettere a disposizione della squadra tutte le eccellenze di cui il nostro consorzio dispone”. Tra queste, certamente spiccano le qualità riconosciute di Massimo Eccheli, che sempre secondo la ricostruzione fatta dalla Rosea è stato indicato come la figura che collaborerà su battuta e ricezione in tutta la marcia d’avvicinamento alla finale contro Conegliano”.

Chissà però se adesso i piani della società siano cambiati, dal momento che Eccheli si ritroverà a dover preparare un’inedita quanto benvenuta finale scudetto contro la Sir Susa Vim Perugia.

Vero è che anche in caso di ko. con Trento il Mint avrebbe affrontato una serie al meglio delle 5 con Milano per conquistare l’ultimo posto rimasto libero dei tre di cui le italiane dispongono in Champions League, ma certo preparare una finale scudetto (anziché una per il terzo posto finale) esige un approccio e una disponibilità di tempo ben differenti. E da giovedì al PalaBarton di Perugia si comincerà subito a fare sul serio.

Il timore di Egonu e dell’Allianz: chiudere la stagione senza titoli

La Gazzetta ha concluso il proprio ragionamento parlando di “provocazione”, ma è chiaro che il nome di Eccheli adesso viene visto sotto tutta un’altra luce. Soprattutto però appare calzante l’ipotesi che il tecnico del Mint, anziché sostituirsi a Gaspari (che indipendentemente da come andrà la finale Champions sa già di avere un piede e mezzo fuori dalla porta), dovrebbe in tal caso concentrare le sue attenzioni su due fondamentali nei quali Milano è clamorosamente mancata nelle due partite contro Scandicci, tanto da finire per pagarne un prezzo assai salato.

Più che una sfiducia nei confronti di Gaspari, le parole della presidentessa Manzari lascerebbero presupporre la volontà di sfruttare tutte le risorse disponibili per provare ad alzare il livello e al contempo di mettere le mani su un trofeo (peraltro prestigioso come la Champions) nell’anno in cui la sezione femminile è andata all in con il ritorno in Italia di Paola Egonu.

Che intanto nel primo fine settimana senza pallavolo s’è fatta immortalare a Terni con il fidanzato Leonardo Puliti, giocatore di stanza a Garlasco in A3, originario proprio della città umbra e tornato per l’occasione durante il Tic Festival (tra gli ospiti c’era anche Valerio Lundini).

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...