Virgilio Sport

60 Special, il compleanno di Mourinho tra successi e provocazioni: a Roma cerca l'ultimo capolavoro

L’allenatore portoghese festeggia 60 anni: alle sue spalle una carriera fatta di vittorie e gesti memorabili, davanti l’obiettivo della Champions da rincorrere coi giallorossi

Pubblicato:

Tanti auguri Josè Mourinho. Lo Special One compie oggi 60 anni, gli ultimi due dei quali trascorsi allenando la Roma, squadra che dopo la Conference League conquistata la scorsa stagione sogna un nuovo capolavoro del tecnico portoghese: il ritorno in Champions League.

I successi di Mourinho

Oltre che per il suo ottimo vino, il Moscatel, la città portoghese di Setubal è famosa nel mondo soprattutto per aver dato i natali a José Mourinho: il tecnico della Roma vi nacque esattamente 60 anni fa, il 26 gennaio ’63, ma la lasciò presto per seguire il richiamo del football, per poi tornarvi e iniziare proprio nelle giovanili del Vitoria, il club di Setubal, la sua carriera da allenatore. Iniziò a 24 anni e allora pochi immaginavano dove potesse arrivare: nel suo sconfinato palmares spiccano 2 Champions League (con Porto e Inter) e 2 Europa League (con Porto e Manchester United), a cui ha aggiunto la Conference League della scorsa stagione con la Roma. I campionati vinti sono 8 in 4 nazioni diverse: 3 in Inghilterra col Chelsea, 2 in Italia con l’Inter e in Portogallo col Porto, uno in Spagna col Real Madrid.

Mourinho e l’arte della provocazione

Anche quando non ha vinto, però, Mourinho è stato capace di prendersi la scena grazie alla battuta pronta in conferenza stampa o provocazioni memorabili. Dal gesto delle manette rivolto per protesta all’arbitro Tagliavento, che in Inter-Sampdoria del 2010 espulse due interisti, al geniale binocolo mimato durante la semifinale di Champions tra il suo Real Madrid e il Borussia Dortmund per sottolineare la distanza dell’arbitro dall’azione, fino al “3” esibito con la mano davanti ai tifosi della Juventus quando allenava il Manchester United, per ricordare il Triplete vinto con l’Inter.

Mourinho ha coniato termini diventati di uso comune nel nostro calcio, come gli “zero tituli” rinfacciati ai rivali della Roma nel 2009, e partorito espressioni celeberrime, come l’accusa di “prostituzione intellettuale” nei confronti dei giornalisti che criticavano i nerazzurri invece di concentrarsi sulle altre squadre.

Mourinho a caccia del capolavoro con la Roma

Oggi Mourinho è amato alla follia dai tifosi della Roma, che quest’anno chiedono un nuovo capolavoro: la qualificazione alla Champions League, obiettivo che pareva lontanissimo e che oggi è alla portata, grazie alla penalizzazione della Juventus e alle frenate di Milan e Inter.

Fermare la corsa della capolista Napoli nella partita in programma domenica al Maradona rappresenterebbe una tappa importante verso la Champions per la Roma, traguardo che proietterebbe Mourinho, nel Pantheon degli idoli giallorossi insieme a Roberto Falcao e Francesco Totti.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Cagliari - Juventus
SERIE B:
Reggiana - Cosenza
Palermo - Parma

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...