,,
Virgilio Sport SPORT

Allegri, Sarri, Mou e gli altri: putiferio sui giudizi di Sacchi

L'intervista all'ex commissario tecnico della nazionale scatena vivaci discussioni sui social network: tanti i tifosi sorpresi dalle sue frecciatine.

La griglia scudetto e i giudizi sugli allenatori di Arrigo Sacchi scatenano le immancabili polemiche. L’ex tecnico del Milan e della Nazionale ha parlato alla Gazzetta dello Sport del prossimo campionato e delle prospettive delle varie big. Queste le sue aspettative per il vertice – “Vedo la Juve favorita su Inter e Milan, ha qualcosa di più” – ma a far discutere sono soprattutto le sue considerazioni, non prive di qualche frecciatina, sui tecnici vecchi e nuovi.

Sacchi giudica gli allenatori delle big

Si parte da Allegri: “È un ottimo allenatore del calcio italiano, basato sugli episodi e sulla tattica. Lui ha le idee chiare, è formidabile a farle applicare. Sa ciò che vuole e quasi sempre lo ottiene”. Inzaghi invece va aiutato: “L’assenza di Conte si avvertirà tantissimo. Prima di tutto perché Conte è un grande allenatore e poi perché all’Inter faceva tutto, anche il dirigente: era presente in ogni momento della vita della squadra e della società. Inzaghi è un allenatore preparato, lo ha dimostrato alla Lazio. Ma lì faceva soltanto il tecnico. Ora Marotta dovrà aiutarlo nella gestione”. Nessun dubbio su Sarri: “Sono certo che farà bene. Lotito ha scelto un grandissimo allenatore, starà ancora ai vertici rispettando i bilanci”. E su Mourinho: “Spettacolo puro. Mou è un bravo allenatore, una persona colta. Ci farà divertire”. Qualche perplessità, invece, su Spalletti e Gasperini: “Spalletti è bravo, anche se non sempre è riuscito a esprimersi al massimo. Il presidente, cui vanno i complimenti perché i conti del club sono in ordine, è passionale. Uno scrittore diceva: l’intelligenza è bene, la pazienza è meglio. Tutto l’ambiente, a Napoli, è chiamato a un salto di qualità. Gasperini? Mi auguro che l’Atalanta riesca a sopportare un altro campionato ad alti ritmi”.

Sacchi e la stoccata a Donnarumma

Del Milan Sacchi parla soprattutto in relazione alla vicenda Donnarumma, approfittandone per lanciare una stoccata al giovane portiere, poi protagonista con la nazionale azzurra a Euro 2020: “Il Milan ha perso Donnarumma e mi dispiace soprattutto per il ragazzo: la società lo ha fatto diventare grande, avrebbe dovuto dimostrare più riconoscenza. Chi rincorre i soldi non sempre arriva alla felicità”.

Sacchi scatena le polemiche sui social

Tanti i commenti da parte dei tifosi di tutte le big. Agli juventini non vanno giù le velate frecciatine su Allegri: “Giudicato da uno che ha vinto solo con fenomeni, ma per favore”. E ancora: “Talmente bravo nel calcio italiano che è arrivato due volte in finale di Champions in cinque anni”. Gli interisti non condividono le perplessità su Inzaghi:Marotta è sempre stato presente, Inzaghi deve essere lasciato tranquillo”. Oppure: “Quanti elogi a Conte, solo perché lo ha sempre adulato”. Anche i tifosi del Napoli sono risentiti: “Cioè, ha parlato più o meno bene di tutti fuorché di Spalletti“. Mentre non sorprendono le certezze su Sarri: “E ti pareva, è sicuro che farà bene: non ci avrei mai scommesso”.

SPORTEVAI | 18-07-2021 10:43

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...