,,
Virgilio Sport

Allegri soddisfatto della stagione, ma la Juventus va sistemata

Allegri si presenta sorridente e sereno a Sky Sport nonostante la sconfitta. Per il tecnico bianconero il bilancio stagionale è positivo, ma servono miglioramenti dal mercato.

21-05-2022 23:56

Il tecnico della Juventus Max Allegri ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine della gara dell’Artemio Franchi persa 2-0 contro la Fiorentina. La Juventus ha giocato oggi la partita numero 3000 nella sua storia nella Serie A a girone unico: il bilancio è di 1652 vittorie, 810 pareggi e 538 sconfitte.

Anche se era già sicura del quarto posto, la Juve ha giocato una partita davvero brutta, mentalmente scarica e già in vacanza. Ha subito per tutta la gara il pressing e il possesso della Fiorentina, ma Allegri ai microfoni dei giornalisti di presenta sorridente, sereno e soddisfatto della stagione.

Allegri fa un bilancio della stagione: “Questi 70 punti sono un po’ falsi”

I bianconeri concludono così la stagione di Serie A al quarto posto con 70 punti, 20 vittorie, 10 pareggi e otto sconfitte, 57 gol fatti e 37 subiti. La stagione della Juve è stata a tre facce. Il pessimo avvio, la rincorsa fino alla gara con l’Inter e poi il nuovo crollo che comunque non ha impedito di arrivare almeno in Champions League, l’obiettivo minimo della stagione.

Questo il bilancio di Allegri:

“Siamo giunti alla gara con l’Inter dopo una grande rimonta. Non eravamo in lotta per lo scudetto, 83 punti non erano sufficienti, ma 84 almeno. Sconfitti con l’Inter, arrivati al quarto posto, con infortuni e altro abbiamo giocato praticamente in 12. Questi 70 punti non sono veri, non raccontano la verità sulla rosa. Lo sapete, dopo uno sforzo fatto, manca un po’ di questo, di forza. Sono leggermente falsi questi 70 punti. Ci manca qualcosa per tornare a vincere, bisogna fare più gol, giocare in modo diverso. Non è che tutto quello che è stato fatto va buttato, è sbagliato. Le cose buone vanno mantenute, migliorare ciò che va migliorato”.

Allegri e la rosa: “Abbiamo dei buoni giovani, ci vuole equilibrio”

Allegri poi fa un punto sulla rosa a disposizione, andando a elencare i giovani a sua disposizioni dicendosi soddisfatto del materiale umano col quale lavora:

“Negli 11 titolari abbiamo dei giovani. Ne abbiamo 5, Vlahovic e Locatelli, De Ligt, Chiesa. Dunque abbiamo già giovani forti. Miretti ha fatto quattro gare positive. Pian piano la squadra migliora, proprio come i giocatori. Normale che nella squadra serva fare un mix, sennò con solo giovani è più difficile arrivare al successo. Un po’ di esperienza e malizia ci servono, servono a far crescere. De Ligt ha giocato tante gare, Locatelli ha fatto bene, Chiesa assenza pesante. La dirigenza ha fatto investimenti grossi, serve equilibrio come in tutte le cose”. 

Allegri sul mercato: “Molto giocatori usciranno, poi programmeremo”

Questa è stata l’ultima partita con la maglia bianconera di Dybala, Chiellini e Bernardeschi, ma di sicuro le uscite saranno anche altre, come per esempio Ramsey, McKennie e forse Rabiot, oltre sicuramente ad alcuni giovani.

In entrata invece i nomi si sprecano, da Pogba a Milinkovic-Savic passando per Di Maria. Allegri però, con la sua solita calma, non parla di nessuno ma ammette tra le righe che ci saranno investimenti:

“Discuteremo con la società, la rosa va sistemata. Se sono felice? Sono soddisfatto dato che c’è unità d’intenti, è ovvio che sia così. Abbiamo molti giocatori, qualcuno deve andare via. Dybala ha finito, Federico uguale, Chiellini ha smesso. Serve fare le cose con calma e lucidamente. Lavorare e sistemare la rosa. Il mercato non ha ancora avuto inizio. Di Maria? Sono tutti nomi… sui giornali scrivono un sacco di nomi, serve finire la stagione, poi riposiamo e da lunedì iniziamo a programmare come sistemare la squadra. Una buona base c’è, dovremo far meglio”.

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...