Virgilio Sport

Claudio Ranieri dice addio al Cagliari e al calcio: dalla Roma alla Juve applausi al “signore” della panchina

Claudio Ranieri ha deciso di dire addio al Cagliari e anche al mondo del calcio con l’ultima stagione in Sardegna che è stata l’ultima da allenatore: saluta uno degli allenatori più apprezzati di sempre

Pubblicato:

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

Claudio Ranieri ha deciso di dire addio. L’ultima stagione sulla panchina del Cagliari e anche l’ultimo miracolo di una carriera costellata di grandissimi risultati ma soprattutto marcata dalla sua eleganza, dalla sua signorilità e dalla sua sportività, merce sempre più rara nel mondo del calcio.

Da Lamezia a Cagliari: 38 anni di calcio

Claudio Ranieri ha cominciato la sua stagione nel 1986 sulla panchina della Vigor Lamezia, da quel momento sono passati 38 anni di grande calcio e una scalata continua per un allenatore che ha sempre dovuto dimostrare sul campo le sue capacità. Dopo Lamezia, c’è la Campania Puteolana poi la prima volta a Cagliari dove comincia a farsi conoscere sui palcoscenici più importanti. Sarà la volta del Napoli nella stagione 1991-1992. Poi un’altra tappa importante con le stagioni sulla panchina della Fiorentina.

Ma non c’è solo Italia nella carriera del tecnico nato a Roma. Il primo “viaggio” è vero la Spagna dove allena il Valencia dove con questa la Supercoppa europea, poi il salto all’Atletico Madrid. Ma il viaggio continua in Inghilterra con l’avventura sulla panchina del Chelsea. Il ritorno in Italia con Parma e poi Juventus. E poi l’esperienza che forse lo ha segnato di più sulla panchina della sua Roma. Impossibile elencare tutte le squadre che ha toccato. Il momento più iconico arriva forse con la seconda esperienza inglese dove alla guida del Leicester City conquista uno degli scudetti più sorprendenti della storia del calcio moderno.

Il messaggio a Cagliari e ai suoi tifosi

Claudio Ranieri ha voluto comunicare direttamente la sua decisione con un video postato sui canali social del Cagliari subito dopo la salvezza conquistata: “Il mio viaggio è cominciato nel 1988, abbiamo fatto tre anni stupendi con due promozioni e una salvezza. Adesso mi sembra giusto dopo la promozione che non ci aspettavamo così immediata quando sono arrivato a gennaio e poi questa salvezza, andare via. E’ la cosa giusta lasciare adesso, a malincuore perché è una decisione dura e sofferta. Preferisco andare via così invece di affrontare un anno in cui le cose potrebbero non andare bene. Anche prima di tornare ho pensato perché devo andare a macchiare quello che è stato se le cose non dovessero andare bene. All’inizio non volevo venire, ma quando lessi quelle parole di Gigi Riva e a quel punto sono tornato. Ho lasciato stare gli equilibri, anche rischiando una brutta figura. E’ giunto il momento di lasciarci, mi auguro di essere ricordato come una persona positiva. Ringrazio il pubblico di Cagliari che non ci ha mai abbandonato. Spero di essere stato un degno rappresentante di Cagliari”.

Ranieri: l’applauso del mondo del calcio

Pochi allenatori nel mondo del calcio possono vantare la stima che Claudio Ranieri è riuscito a conquistarsi. Difficile trovare anche all’interno delle tifoserie di squadre che non ha allenato, qualcuno che possa dire qualche parola negativa sul suo conto. E la notizia della sua decisione di dire addio al calcio fa il giro d’Italia ma anche d’Europa. Le parole di apprezzamento arrivano ovviamente dai tifosi del Cagliari con cui ha realizzato due stagioni da sogno, ma anche da quelli della Roma che hanno sempre considerato Ranieri come uno “della Sud”. Ma tutti i tifosi si uniscono da quelli che lo hanno avuto in panchina come i fan di Juventus, Inter e Napoli ma anche di quelli che lo hanno sempre ammirato come i tifosi del Milan. Il messaggio è sempre lo stesso: “Dice addio una delle persone perbene del calcio italiano”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...