,,
Virgilio Sport SPORT
Parma
Kouassi Gervinho

Kouassi Gervinho

Squadra: Parma Ruolo: Attaccante Numero maglia: 27

Kouassi Gervais Yao, da tutti conosciuto come Gervinho, è un attaccante del Parma ed ex nazionale della Costa d’Avorio. È nato il 27 maggio 1987 in una famiglia molto povera di Anyama, nel distretto di Abidjan, città nella quale inizia a giocare a calcio da bambino. A portarlo in Europa, quando ha solo 17 anni, è il club belga del Beveren su suggerimento di Jean-Marc Guillou, talent scout che aveva già scoperto un altro celebre calciatore ivoriano, Yaya Touré. Nel 2007 passa al Le Mans, in Ligue 1, campionato che giocherà anche con la maglia del Lilla, prima di volare in Premier League, all’Arsenal, nel luglio 2011. In due anni segna 11 reti e firma 12 assist con i Gunners, ma si fa notare anche per i tanti errori in zona gol. Nell’estate 2013 approda in Italia, alla Roma con cui colleziona 88 presenze e 26 gol in tutte le competizioni. Dopo un’esperienza all’Hebei, in Cina, dal gennaio 2016 all’estate 2018, Gervinho torna in Italia, al Parma, dove fa vedere di essere ancora un giocatore in grado di fare la differenza. Dotato di una velocità impressionante e di un dribbling davvero complicato da contenere, Gervinho aiuta gli emiliani a conquistare la salvezza con 11 gol, suo record in Serie A, venendo poi confermato per la stagione seguente. Attualmente Gervinho è sposato e ha 5 figli.   

Segno zodiacale: Gemelli.

Altezza: 179 cm.

Genitori: Emmanouel Kouadio Yao, Henriette Kouadio.

Fratelli: Alphonse Yao Kouamé (calciatore conosciuto come Fonsinho) e altri 10.

Profilo Instagram

Pagina Facebook

Perché Gervinho si chiama così?

A dargli il nome di Gervinho è stato un tecnico di nazionalità brasiliana che allenava l’academy dell’Abidjan.

Gervinho è calvo?

Il look in campo di Gervinho è uno dei più riconoscibili del calcio contemporaneo. Da sempre, infatti, l’attaccante ivoriano scende sul terreno di gioco con una grossa fascia per i capelli sistemata sulla fronte: oltre che a tenere ferme le treccine che partono dai lati del capo e dalla nuca, la fascia serve al giocatore per nascondere l’ampia calvizie che si estende dalla fronte fin oltre la metà del cranio. Il mistero dei capelli di Gervinho fu rivelato durante Roma-Cagliari del settembre 2014, quando durante un’azione di gioco il giocatore perse accidentalmente la fascia.

Gervinho e i gol annullati

Gervinho è stato spesso criticato per essere un giocatore bello da vedere, veloce, ma fumoso, in grado di segnare gol impossibili ma anche di divorarne di clamorosi. Anche la fortuna, però, non sembra essere dalla sua parte. Nelle prime 7 giornate di campionato l’ivoriano s’è visto annullare ben 3 reti dal Var: una circostanza su cui Gervinho è riuscito comunque a scherzare, facendo autoironia con un post su Instagram.

Gervinho e l’immigrazione

In un’intervista a Sportweek del 2018, Gervinho s’è definito “orgogliosamente africano”, prendendo poi posizione sul problema dei flussi migratori dal Vecchio Continente verso l’Europa. “Non credo che le persone lascerebbero il proprio Paese se riuscissero ad arrivare a fine mese – le sue parole -. Se salgono sui barconi e rischiano la vita in mare è per provare a dare a sé stessi e ai propri figli un futuro migliore”.

LEGGI ALTRO
Nato a: Anyama Nazionalità: Costa d'Avorio Età: 33
Altezza: 179 cm Peso: 68 kg Piede preferito: destro
1215Minuti giocati
18 Partite disputate
5 Gol fatti
0 Autoreti
3 Cartellini gialli
0 Cartellini rossi
1 Sostituzioni fatte
6 Sostituzioni ricevute

Le ultime notizie su Kouassi Gervinho

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...