Virgilio Sport

Ciclismo, tremenda caduta di Van Aert durante l'Attraverso le Fiandre: portato via in barella. Vince Jorgenson

Una tremenda caduta ai -66 chilometri dall'arrivo rischia di aver già posto la parola fine alle classiche di primavera del fuoriclasse belga. Vince l'altro Visma Matteo Jorgenson.

Pubblicato:

Roberto Barbacci

Roberto Barbacci

Giornalista

Giornalista (pubblicista) sportivo a tutto campo, è il tuttologo di Virgilio Sport. Provate a chiedergli di boxe, di scherma, di volley o di curling: ve ne farà innamorare

La campagna di primavera di Wout Van Aert rischia di essere arrivata già a conclusione. Tutta colpa di una tremenda caduta che ai -66 dall’arrivo dell’Attraverso le Fiandre, la gara che tradizionalmente precede l’appuntamento con il Giro delle Fiandre di domenica prossima, ha coinvolto una decina di corridori. Ad avere la peggio è stato proprio il leader della Visma Lease a Bike, che è stato portato vi addirittura in barella dai sanitari che subito l’hanno soccorso, Ritirato anche Jasper Stuyven, vincitore della Milano-Sanremo 2021, anch’esso dato in gran forma e tra i favoriti di giornata, così come Michele Gazzoli e altri corridori.

Una caduta bruttissima: anche Pedersen e Girmay a terra

La dinamica della caduta è ancora da accertare: Van Aert si trovava nelle prime posizioni del gruppo, che cominciava a marciare compatto per andare a riprendere il drappello di 10 fuggitivi, partiti già nelle prime battute della corsa. E potrebbe essere stato proprio lui a innescare la caduta: di sicuro il belga ha avuto la peggio, ma tra i corridori coinvolti sono finiti a terra anche Mads Pedersen e Biniam Girmay.

Addio classiche, ma Van Aert teme anche per il Giro

Aspettando gli accertamenti del caso, è comunque plausibile l’idea che la stagione delle classiche del fiammingo debba considerarsi già chiusa praticamente prima ancora di cominciare: le urla di dolore e il pianto che hanno accompagnato le terribili immagini della caduta (da questo punto di vista la regia della corsa non ha voluto far mancare nulla a chi la seguiva da casa) testimoniano quanto fosse grande la sofferenza del fuoriclasse della Visma, che ha compreso praticamente all’istante di non poter più risalire in bici (e chissà per quanto tempo).

E oltre a Fiandre e Roubaix, adesso anche la partecipazione al Giro d’Italia (che scatta tra 38 giorni) rischia di essere messa in forte discussione: Van Aert l’ha messo in calendario proprio in preparazione alle corse estive di un giorno (olimpiadi e mondiali), ma tutto dipenderà dall’esito degli esami ai quali verrà sottoposto. nelle prossime ore.

Jorgenson vince da fuoriclasse (con dedica a Wout)

A lenire un po’ le ferite di casa Visma c’ha pensato Matteo Jorgenson, che con una grande azione nell’ultimo tratto di pavé della Dwaars ha sorpreso i suoi compagni di fuga ed è andato a vincere a braccia alzate, confermando il suo nuovo status di corridore vincente un po’ in ogni condizione.

Jorgenson è il primo statunitense a vincere l’Attraverso le Fiandre: dopo aver conquistato la Parigi-Nizza, ha confermato una volta di più di attraversare (letteralmente) uno straordinario momento di forma, piazzando l’allungo decisivo dopo aver già tentato di uscire dal drappello degli uomini in fuga, ripreso al termine del tratto di pavé del Nokereberg da una favolosa drenata di Stefan Kung, che ha chiuso poi terzo alle spalle di Jonas Abrahamsen.

Poco prima a scappare c’aveva provato pure Alberto Bettiol, sempre sul Nokereberg, costretto ad arrendersi ai crampi in coda a una gara nervosa e sfiancante. Tra gli italiani da segnalare l’ottimo finale di Jonathan Milan, che è andato in crescendo e ha chiuso al settimo posto.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...