Virgilio Sport

Ciclone Nainggolan sulla Serie B, ma per la SPAL non basta e ora De Rossi rischia

Situazione rovente in casa SPAL, con De Rossi che rischia l'esonero. Il ko con il Bari potrebbe essere decisivo, ma l'esordio di Radja Nainggolan fa ben sperare per la risalita

Pubblicato:

Lorenzo Marsili

Lorenzo Marsili

Sport Specialist

Giornalista pubblicista, redattore, divulgatore. E' una delle anime video del sito: racconta in immagini un evento e lo fa come pochi altri

Non è bastato l’ingresso con tanto di gol e assist di un super Radja Nainggolan per evitare alla SPAL il ko interno contro il Bari. L’undici toscano, con due soli punti di vantaggio sul Cosenza fanalino di coda, non sta certamente attraversando un’annata tranquilla. Ad aggiungere carne sul fuoco ci ha pensato il tecnico, Daniele De Rossi, che ieri non ha lesinato critiche nei confronti della società, sfogandosi sul mercato. La società estense avrebbe preso 24 ore di tempo per decidere del destino dell’ex Capitan futuro giallorosso.

Spal, De Rossi a rischio esonero

Inseguito per oltre un mese e mezzo, a pochi giorni dal suo arrivo a Ferrara e dopo un esordio da urlo, Radja Nainggolan potrebbe dover salutare anzitempo quello che, a tutti gli effetti, è stato il suo più grande promotore: Daniele De Rossi. Il tecnico spallino, infatti, potrebbe essere esonerato già nella giornata di domani, con la proprietà che non ha preso bene il ko contro il Bari e, come rivelato da Sky Sport, si sarebbe presa 24 ore per decidere del suo futuro.

Lo sfogo di De Rossi con la società

Che i rapporti possano essere sfilacciati lo avevano rivelano anche le dichiarazioni rilasciate nella giornata di ieri dallo stesso De Rossi, che in conferenza stampa aveva rivelato la propria insoddisfazione circa il mercato, rivelando:

La prima esperienza col mercato è stata abbastanza surreale, non saprei come altro descriverla. Ho letto che il direttore Lupo ha detto che sono soddisfatto: in genere sono abituato a parlare per me e lui sa che quanto ha dichiarato non è vero. […] secondo me in un rapporto di collaborazione bisognerebbe ascoltare le indicazioni dell’allenatore. Purtroppo da due mesi a questa parte questo non è mai, mai, mai, mai successo. Anzi, mi sono trovato giocatori presi quando era già stato firmato tutto. Questa è una situazione che mi è dispiaciuta tanto. Lo sa Tacopina e lo sanno i dirigenti perché gliel’ho detto in faccia.

L’impatto di Nainggolan sulla Serie B

Oggi, la sconfitta aumenta le possibilità che De Rossi tra poche ore non possa essere più sulla panchina della SPAL. Un raggio di sole in tutta questa vicenda è quello portato da Radja Nainggolan, che contro il Bari entra al 51′ e cambia l’inerzia del match, guidando i suoi a un passo da un clamorosa rimonta. Il Ninja belga, infatti, esordisce quando i suoi sono sotto di due reti e i galletti trovano subito il tris al 56′ con il solito Cheddira. Passano altri 6′ e dal cilindro Nainggolan tira fuori un cross al bacio per Moncini, che insacca di testa. Antenucci ristabilisce le distanze, ma l’ex Roma riporta i suoi in gara con una bordata sotto il sette che fulmina Caprile e fa 2-4 all’81’. Due minuti e Celia trova il tris, ma la rimonta resta un sogno e arriva la sconfitta 3-4.

Tifosi: applausi e rimpianti per il Ninja

Con un Nainggolan in questo stato di forma, De Rossi può davvero svoltare la sua prima avventura in panchina. Tutto, però, dipenderà delle decisioni della società. Intanto, però, la prestazione del Ninja non passa inosservata e, sui social, i tifosi non mancano di commentare. Sportivamente, un tifoso del Bari applaude: “Nainggolan da simpatizzante del Bari devo ammettere che l’ingresso di questo campione ha dato una svolta alla partita. Fortuna che ci è andata bene. Viva il calcio per passione”.

I supporter della Roma non riescono a trattenere l’emozione: “È la Serie B e hanno pure perso ma sto ragazzo entra sullo 0-3 e fanno 3 gol, uno suo più un assist. Ha gli stessi anni di Matic, un grande amore per la Roma e scommetto sarebbe tornato firmando un contratto in bianco. Io non ce capisco niente, ma quanto manchi Radja” e poi: “Infatti io non ho mai capito perché non riprenderlo. Ora come ora farebbe il titolare fisso”, “Radja nel cuore per sempre“.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...