Virgilio Sport

Crisi Juventus, Allegri vuota il sacco sulle polemiche interne per il ritiro

In conferenza stampa prima del derby con il Torino l'allenatore della Juve Max Allegri ha precisato alcuni aspetti di quest'ultima settimana da incubo tra ritiro, voci di ammutinamento e crisi bianconera

Pubblicato:

Luca Fusco

Luca Fusco

Giornalista

Giornalista multimediale. Quando si accendono i motori, lui sgasa, impenna, derapa. E spesso e volentieri finisce sul podio

Calmo, nessuna voglia di scherzare e apparentemente concentrato. Così Massimiliano Allegri si è presentato alla conferenza stampa, attesa da tutti, prima del derby di domani col Torino e crocevia a questo punto decisivo dopo la pessima settimana della Juventus sconfitta prima dal Milan e poi dal Maccabi, quasi fuori da Champions e lotta scudetto. Il tecnico bianconero ha tenuto a precisare alcune cose soprattutto sul ritiro e sulle voci di frizioni con la squadra.

Crisi Juve, Allegri precisa sul ritiro

Si è fatto un gran parlare del ritiro annunciato dal presidente Agnelli dopo il ko pesante di Tel Aviv. Allegri in conferenza è stato chiaro: “Con la squadra parlo sempre, il ritiro non è stata una punizione, è un momento per stare insieme, allenarci di più, per ridare un po’ di ordine quando mancano risultati, poi il campo dà risposte”.

Juventus, ammutinamento squadra: Allegri fa chiarezza

Ma soprattutto l’allenatore dei bianconeri è stato chiamato a dire la sua sulle voci che circolavano in queste ore su un presunto ammutinamento della squadra contraria al ritiro il che avrebbe aumentato alcune già presenti frizioni con alcuni giocatori: “La squadra non ha mai chiesto di non andare in ritiro, assolutamente, sono voci infondate. Siamo concentrati dal volerci tirar fuori da questa situazione. Una partita non basta ma dobbiamo cominciare a fare risultati”.

Allegri: il derby, la formazione e le sorprese

Sul derby contro il Torino di Juric, specie in questo momento delicato, Allegri a differenza del solito non ha dato indicazioni di sorta sulla formazione: “Devo valutare la condizione di alcuni giocatori che hanno giocato tanto. Dobbiamo rispettare il Torino ma bisogna fare risultato. In questo momento l’incoscienza non ci deve mai abbandonare, giovani e anziani, specie nei momenti di difficoltà. Kean col Maccabi ha avuto un fastidio nel riscaldamento, sicuramente due tra lui, Vlahovic e Milik giocheranno. Paredes? E’ arrivato che non giocava da tempo e si è messo a disposizione. Ma non è lui il problema o un altro, è tutta la squadra visto che siamo a 8, anzi 10 dal primo posto”.

Allegri e il rapporto con Agnelli: “Ci ha dato la carica”

A difendere Allegri da tutte le accuse ci ha pensato ancora una volta il presidente Andrea Agnelli subito dopo lo “scempio” di Tel Aviv. Max però glissa ancora una volta e svia dalla domanda vera, cioè sullo scaricare tutte le colpe sulla squadra: “Il presidente ha dato la carica alla squadra, bisogna compattarsi: squadra, staff tecnico e tifosi, c’è bisogno di tutti. Non è una sfida mia personale, si vince e si perde insieme, sono frasi fatte ma è la realtà delle cose. Sembra che la squadra non sia compatta invece io vedo che c’è la volontà di uscire dalla situazione. Indipendentemente dal risultato del derby, domani non si esce dalla crisi”.

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...