,,
Virgilio Sport SPORT

Juventus, Cristiano Ronaldo verso l'addio: chiamata dalla Serie A

Il ritorno di Max Allegri sulla panchina bianconera spinge sempre più il portoghese a lasciare Torino, ma spunta una pretendente a sorpresa che si aggiunge a Manchester United e Psg.

Dopo aver optato per la “controrivoluzione”, con il ritorno di Max Allegri a due anni dall’esonero della primavera 2019, in casa Juventus si deve pensare alla programmazione della prossima stagione. Anzi, delle prossime stagioni, perché il tecnico livornese è pronto a firmare un contratto lungo, di ben quattro anni, con un ingaggio di 9 milioni, superiore anche a quanto Allegri percepiva annualmente durante il suo primo ciclo a Torino.

All’allenatore vincitore di cinque scudetti sulla panchina juventina è stata garantita voce in capitolo in sede di mercato e anche nella valutazione del rinnovamento della rosa.

Una decisione che non dovrebbe dipendere da Allegri sembra tuttavia essere quella legata al futuro di Cristiano Ronaldo. Il fuoriclasse portoghese pare destinato all’addio dopo tre stagioni, nonostante un contratto in essere per un altro anno.

Le delusioni patite in campo internazionale, con due eliminazioni agli ottavi ed una ai quarti, hanno convinto Ronaldo circa la possibilità di andare a caccia di nuove sfide, unitamente a un rapporto mai sbocciato con gli allenatori succedutisi sulla panchina della Juventus, da Sarri a Pirlo fino allo stesso Allegri, che lo ebbe alle proprie dipendenze durante la prima stagione italiana di CR7, ma di Allegri Cristiano non ha mai apprezzato l’approccio tattico alle partite ritenuto troppo prudente dal portoghese.

Pertanto la decisione del management bianconero di richiamare Allegri sembra aver dato ulteriore forza all’idea di Cristiano Ronaldo di concludere la propria esperienza italiana. Ma quale sarà la prossima squadra di Cristiano?

Il ritorno al Real Madrid è altamente improbabile, più plausibile quello al Manchester United così come l’ipotesi di un approdo al Paris Saint-Germain.

A meno che questa primavera già piena di sorprese per il calcio italiano non si arricchisca con un altro colpo clamoroso, quello che avrebbe in mente José Mourinho

Secondo quanto riportato da La Stampa, infatti, il neo allenatore della Roma avrebbe chiamato direttamente Cristiano Ronaldo per sondarne la disponibilità a vestire la maglia giallorossa.

Il rapporto tra i due al Real non è stato idilliaco, ma la sfida di infiammare il tifo giallorosso e la piazza romanista in una stagione in cui i rapporti di forza della Serie A potrebbero anche ridisegnarsi, vista la ricostruzione che attende Inter e la stessa Juventus. Inoltre il comune manager Jorge Mendes potrebbe fare da mediatore tra i due per ricomporre vecchi dissidi.

A giocare in favore della Roma c’è, paradossalmente, l’aspetto economico, dato che restando in Serie A Cristiano potrebbe salvare i vantaggi a livello fiscale garantiti dalla Legge di Stabilità 2017, secondo la quale tutti coloro che si trasferiscono in Italia o non hanno mantenuto residenza fiscale in Italia per 9 degli ultimi 10 anni, possono scegliere un regime sostitutivo per tutti gli introiti provenienti dall’estero. Nel dettaglio, Ronaldo paga una cifra forfettaria pari a 100.000 euro all’anno, i suoi parenti di 25.000 euro ciascuno.

Una variabile da non sottovalutare considerando che l’attuale ingaggio di Ronaldo, pari a 31 milioni, è insostenibile anche per i top club europei, compreso quel Paris Saint-Germain che potrebbe cambiare idea solo in caso di cessione di Kylian Mbappé
 

OMNISPORT | 28-05-2021 09:44

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...