,,
Virgilio Sport SPORT

Dramma Eriksen, Simon Kjaer rompe il silenzio

Il toccante messaggio su Twitter del difensore del Milan e capitano della Danimarca, che ha avuto un ruolo determinante nei terribili minuti successivi all'arresto cardiaco che ha colpito il centrocampista durante la partita contro la Finlandia.

17-06-2021 15:54

È stato l’uomo-simbolo del coraggio con cui i giocatori della Danimarca hanno affrontato il dramma di Christian Eriksen durante la partita contro la Finlandia.

L’immagine di Simon Kjaer, capitano dei biancorossi, che forma un cerchio insieme ai compagni per proteggere lo sfortunato centrocampista dell’Inter e soprattutto il lavoro dei medici intenti a rianimare l’ex Tottenham subito dopo l’arresto cardiaco che lo ha colpito, ha fatto il giro del mondo e trasformato in un eroe il difensore del Milan, che insieme al portiere Kasper Schmeichel è poi andato a confortare Sabrina, la compagna di Eriksen in preda a un pianto disperato.

Ora che Christian Eriksen è fuori pericolo e che gli unici dubbi, seppur importanti, riguardano il proseguimento della sua carriera calcistica, in particolare in Italia, Kjaer ha preso la parola spezzando un lungo silenzio, interrotto in questi giorni solo dalle parole dello staff medico della Danimarca, del ct Hjulmand e di qualche calciatore, come Martin Braithwaite.

Kjaer ha utilizzato il proprio profilo Twitter a poche ore dalla delicatissima partita contro il Belgio, già decisiva per il percorso della Danimarca ad Euro 2020 dopo l’inattesa sconfitta contro la Finlandia.

“Sono stati dei giorni davvero particolari, dove il calcio non è stata la cosa più importante – ha scritto Kjaer – Uno shock che resterà per sempre dentro di me e in ognuno di noi! L’unica cosa che conta è che Christian stia bene”.

Poi una rivisitazione dei momenti più difficili: “Sono orgoglioso di come abbiamo agito da squadra e di come siamo rimasti in piedi insieme in questo momento difficile. Sono commosso e profondamente grato per il supporto”.

“Andremo in campo contro il Belgio con Christian nei nostri cuori e nelle nostre menti – ha aggiunto Kjaer –  Ci darà la calma che ci permetterà di concentrarci sul calcio. Giochiamo per lui e come sempre per tutta la Danimarca. Questa è la motivazione più grande che possiamo avere. E come sempre: diamo il nostro meglio! Per la Danimarca”.

La Danimarca, arrivata ad Euro 2020 con buone ambizioni, sarà costretta quantomeno a strappare un punto al Belgio, una delle favorite per la vittoria finale, per poi giocarsi tutti nell’ultima partita contro la Russia, salita a quota tre punti dopo la vittoria sulla Finlandia nel match che ha aperto la seconda giornata del girone B.

OMNISPORT

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...