Virgilio Sport

F1, Calendario 2025, le novità: si riparte dall'Australia causa Ramadan. Confermate Imola e Monza

Ufficializzato il calendario 2025 della F1, con tutti gli appuntamenti (in tutto 24) della prossima stagione. Torna l'Australia come prima tappa per via del Ramadan che spinge lo slittamento delle gare mediorientali

Pubblicato:

Luca Santoro

Luca Santoro

Giornalista

Esperto di Motorsport ma, più in generale, appassionato di tutto ciò che sia Sport, anche senza il Motor. Dà il meglio di sé quando la strada fa largo alle due o alle quattro ruote

Il calendario 2025 del mondiale di F1 ha preso vita con l’ufficializzazione oggi della lista dei 24 appuntamenti che andranno a comporre la prossima stagione. Ci sono alcuni cambiamenti nella progressione degli eventi di apertura, e due tappe confermate in Italia.

F1, calendario 2025: l’Australia torna come primo appuntamento, ecco perché

Il 2025 segnerà il 75esimo anno dalla fondazione del più importante campionato motorsportivo al mondo, e si aprirà questa volta in Australia. Un ritorno al recente passato, visto che sino al 2019 l’evento di Melbourne inaugurava il Mondiale: l’appuntamento per il via della nuova stagione (la prima in cui vedremo Lewis Hamilton in Ferrari, tra l’altro, e con ulteriori sviluppi di mercato ancora da scoprire) sarà per il fine settimana del 14-16 marzo.

Il fatto che il Paese dell’emisfero australe ospiti la partenza del campionato è dovuto al fatto che nel 2025 il Ramadan inizierà a marzo. Di conseguenza due appuntamenti come il Bahrain e l’Arabia Saudita, che hanno già subito modifiche nei fine settimana di gara quest’anno, sono stati traslati ad aprile, andando a comporre rispettivamente la quarta e quinta tappa del Mondiale 2025.

Cina e Giappone anticipano, l’Europa debutta con Imola. Confermata anche Monza

Questo ha comportato il fatto che Cina e Giappone anticipino: il GP di Shangai si correrà il 21-23 marzo, quello di Suzuka il 4-6 aprile. L’Europa debutterà nel 2025 il 16-18 maggio con il GP di Imola, oggetto di recente di un notevole sostegno da parte delle istituzioni italiane.

La ratio del calendario 2025 è quello di ottimizzare la logistica degli spostamenti vista la mole di gare, razionalizzando l’organizzazione delle tappe in modo da rendere contigue quelle con Paesi vicini. Ad esempio, il vecchio continente sarà il teatro degli appuntamenti di Monaco, Barcellona, Spielberg con il circuito austriaco, Silverstone, Spa, Budapest e Zandvoort: la maggior parte di essi si svolgerà nella parte centrale dell’anno. L’Italia tornerà poi come da tradizione a settembre, con Monza.

Il resto del mondo invece vede gli appuntamenti americani negli Stati Uniti (Miami, Austin e la confermata Las Vegas), Canada (Montreal), Messico e Brasile. In Asia si tornerà a correre a Singapore, mentre il finale di stagione ancora una volta si svolgerà dal 5 al 7 dicembre ad Abu Dhabi.

Domenicali: “Sarà un anno speciale”

Il presidente ed amministratore delegato di F1 Stefano Domenicali ha commentato: “Il 2025 sarà un anno speciale, in quanto celebreremo il 75esimo anniversario del campionato del mondo FIA di Formula 1, ed è questa eredità ed esperienza che ci permetterà di offrire un calendario di questo calibro. Ancora una volta visiteremo 24 sedi eccezionali in tutto il mondo, offrendo gare, ospitalità e intrattenimento di altissimo livello, di cui potranno godere milioni di persone”.

Poi ha proseguito: “Siamo grati alla FIA, ai nostri promotori, ai partner delle città ospitanti e a tutte le ASN coinvolte per il loro impegno e il loro sostegno nella realizzazione di questo calendario e nel loro sostegno per realizzare questo programma, assicurando quello che si preannuncia un altro anno fantastico per la Formula 1”.

Ben Sulayem: “Il calendario 2025 dimostra il nostro impegno per un campionato sostenibile”

Il presidente della FIA Mohammed Ben Sulayem ha affermato: “Il calendario 2025 di Formula 1, approvato dal Consiglio Mondiale del Motorsport, è un ulteriore prova della nostra missione collettiva riguardo la sostenibilità per ciò che riguarda il rendere più sostenibili le stagioni, organizzando i calendari per regioni. Il nostro obiettivo è dare stabilità alla F1 e benessere a tutti i lavoratori che viaggiano così tanto”.

F1 2025, il calendario

14-16 marzo: Australia (Melbourne)
21-23 marzo: Cina (Shanghai)
4-6 aprile: Giappone (Suzuka)
11-13 aprile: Bahrain (Sakhir)
18-20 aprile: Arabia Saudita (Jeddah)
2-4 maggio: USA (Miami)
16-18 maggio: Italia (Imola)
23-25 maggio: Monaco (Monte Carlo)
30 maggio – 1 giugno: Spagna (Barcellona)
13-15 giugno: Canada (Montreal)
27-29 giugno: Austria (Spielberg)
4-6 luglio: Regno Unito (Silverstone)
25-27 luglio: Belgio (Spa-Francorchamps)
1-3 agosto: Ungheria (Budapest)
29-31 agosto: Olanda (Zandvoort)
5-7 settembre: Italia (Monza)
19-21 settembre: Azerbaijan (Baku)
3-5 ottobre: Singapore
17-19 ottobre: USA (Austin)
24-26 ottobre: Messico (Città del Messico)
7-9 novembre: Brasile (San Paolo)
20-22 novembre: USA (Las Vegas)
28-30 novembre: Qatar (Lusail)
5-7 dicembre: Abu Dhabi (Yas Marina)

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...