,,
Virgilio Sport SPORT

F1, Ferrari: Binotto nervoso, duro botta e risposta in tv

Secco battibecco in diretta tra il team principal della Ferrari e il telecronista di Sky, Carlo Vanzini

Charles Leclerc ai piedi del podio dopo una gran bella gara. Nonostante questo risultato comunque positivo della Ferrari nel Gran Premio di Spagna, quarta prova del mondiale di Formula 1, Mattia Binotto non è apparso completamente sereno davanti ai microfoni nel post gara. Il team principal della casa di Maranello ha avuto uno scontro durante la diretta di Sky Sport F1 con il telecronista Carlo Vanzini. Un botta e risposta sulla competitività della SF21 che ha messo in evidenza quanto sia difficile accontentarsi di un “buon” quarto posto per un marchio storico del circus come il cavallino rampante.

Le parole di Vanzini che hanno fatto arrabbiare Binotto

All’ultimo giro del Gran Premio di Spagna, il telecronista ufficiale di Sky, Carlo Vanzini saluta come suo solito l’arrivo dei primi al traguardo, dopo aver tessuto le lodi dei duellanti al titolo, il vincitore Hamilton e il secondo Verstappen, quindi l’arrivo a podio di Bottas, ecco arrivare a fine gara anche un ottimo Leclerc autore di una gara gagliarda, anche terzo in partenza e nel finale dopo il secondo pit stop di Bottas poi facilmente risuperato dal finlandese.

Vanzini sottolinea il 4° posto del monegasco con un laconico: “Verrebbe da dire ‘date una macchina competitiva a questo uomo qui‘” sottolineando come Leclerc potrebbe tranquillamente lottare per il Mondiale, con Hamilton e Verstappen, con una Ferrari migliore.

Binotto al veleno contro Vanzini

A fine gara, come sempre, Mattia Binotto si presenta nel paddock ai microfoni di Federica Masolin per commentare i risultati della gara e della Ferrari in particolare, terminata la sua analisi, si toglie un sassolino dalla scarpa sulle parole di Vanzini che gli sono state riferite: “è sempre un peccato sentire commenti che non danno merito alla squadra per i progressi sulla macchina, con meriti dati solo al pilota. Ripeto, questo è un risultato di squadra”.

Il battibecco Vanzini-Binotto

La polemica tra i due è aperta. Vanzini chiede conto di quella chiosa, se si riferisca a lui. Binotto conferma: “Mi dispiace sentire nei commenti ‘Grande Charles, peccato per la macchina’. Grande Charles è vero, ma grande anche la squadra, e la macchina arriverà ad essere quello che deve essere”.

A quel punto il telecronista puntualizza: “Ho detto solamente che Charles avrebbe il potenziale per duellare con Hamilton e Verstappen, non penso Mattia che tu abbia il tempo di ascoltare le nostre telecronache durante la gara…”. La polemica continua, Binotto rincara la dose: “Non le ascolto ma ho un ufficio stampa che mi mette al corrente” e Vanzini controbatte “allora fatti riferire bene”.

Pace fatta o quasi tra Binotto e Vanzini

La polemica si stempera nel finale. Il team principal della Ferrari ammette: “sappiamo di non essere al livello di Mercedes e Red Bull ma crediamo in Leclerc tanto e vero che lo abbiamo rinnovato fino al 2024”. Chiarito il punto Vanzini prova a sotterrare l’ascia di guerra “Amici come prima Mattia?”, al quale Binotto risponde: “Siamo sempre stati amici, Carlo”.

SPORTEVAI | 10-05-2021 08:38

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...