,,
Virgilio Sport SPORT

F1, Ferrari divisa: Leclerc fa pace col muretto, Vettel attacca

Il monegasco analizza il suo ottimo sesto posto, il tedesco boccia in toto la macchina dopo l'ennesimo weekend difficile.

La Ferrari lascia Sochi con qualche speranza in più grazie al sesto posto di Charles Leclerc. In Russia il monegasco ha ritrovato il passo gara sulla sua SF1000, e partito undicesimo è riuscito a rimontare diverse posizioni grazie ad una strategia finalmente azzeccata: “Quello di oggi è un buon risultato, certo, e abbiamo fatto un passo avanti. Ma dobbiamo rimanere con i piedi per terra”. 

“Fa bene vedere che siamo competitivi più di altre macchine. Credo che anche il team si sia sorpreso per la competitività in gara, dobbiamo capire il perché. Sono contento di questo weekend, venerdì ho guidato abbastanza male, oggi ho fatto un buon step, quindi dal mio punto di vista personale va bene”.

Leclerc loda le scelte del muretto, rasserenando il clima dopo le critiche di sabato: “La strategia con la Soft per l’ultimo stint sarebbe stata un po’ al limite, con la Hard abbiamo fatto la strategia giusta. Abbiamo perso un po’ di tempo al pit stop e sono finito dietro a Ricciardo, ma non so dire se poi saremmo riusciti a superarlo. Nel complesso è andata bene oggi. Sembra che abbiamo intrapreso la strada giusta con gli aggiornamenti. Abbiamo portato solo un piccolo sviluppo, non credo che il salto di qualità c’è stato grazie agli a questo, ma la strada è senza dubbio quella giusta. Ora porteremo qualcosa di un po’ più consistente al Nürburgring”.

Se Leclerc abbozza un sorriso, resta invece molto scuro in volto Sebastian Vettel, tredicesimo: “Ho avuto un po’ di sfortuna durante il primo giro perché non sapevo dove andare con tutto quel traffico. C’erano un sacco di piloti in pista, mi sono trovato bloccato a livello di strategia. Non credo potessimo fare molto, è stata una gara un po’ noiosa”. 

Se sono soddisfatto della gara? No, assolutamente, è stata una domenica difficile. Ho finito le gomme molto rapidamente e non avevo il passo, seguire le altre macchine non aiuta ma comunque è stata una gara difficile. Io penso di aver fatto il massimo con la macchina che avevo e per questo sono contento. Ma sicuramente non sono stato contento di come sia rimasto bloccato dietro ad altre macchine”. 

“Se questa è una macchina che perde sul posteriore? Non è solo il posteriore, il problema è tutta la macchina“, è la stoccata finale del tedesco.

OMNISPORT | 27-09-2020 16:57

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...