Virgilio Sport

F1 Ferrari, frenata su Newey: mercato, Sainz scelta obbligata, Antonelli ha convinto Mercedes, Alpine punisce Ocon

Dopo il Gran Premio di Monaco vinto da Leclerc torna a impazzare il mercato piloti e ingegneri: novità su Ferrari-Newey, sul futuro di Sainz, di Perez e di Antonelli mentre Alpine sta pensando di fermare Ocon

Pubblicato:

Luca Fusco

Luca Fusco

Giornalista

Giornalista multimediale. Quando si accendono i motori, lui sgasa, impenna, derapa. E spesso e volentieri finisce sul podio

Il Gran Premio di Monaco è oramai alle spalle anche se resta indimenticabile la vittoria di Charles Leclerc con la Ferrari. Ma come si sa in F1 la gara da vincere è sempre la prossima. Circus quindi che pensa già al Canada, dove si correrà nella seconda domenica di giugno dopo una settimana di “meritata” sosta dopo il back to back Imola-Montecarlo. Allora a tenere banco torna prepotentemente il mercato piloti e non solo anche quello ingegneri.

Tanta carne sul fuoco. Dalla Germania ci sono nuove voci sul futuro di Adrian Newey e la Ferrari. In ballo poi l’ambito sedile della Mercedes con i rumors attorno della candidatura del nostro Andrea Kimi Antonelli che si fanno sempre più forti. E poi c’è l’altro sedile Red Bull con il rinnovo di Perez in ballo. E infine proprio dopo Monaco la situazione ai ferri corti in casa Alpine dopo l’entrata kamikaze di Ocon su Gasly nel quanto mai turbolento primo giro di domenica.

F1, dalla Germania sicuri: Ferrari si tira indietro su Newey

Sembrava fatto il matrimonio tra la Ferrari ed Adrian Newey. Il genio inglese dopo l’addio alla Red Bull e il periodo di gardening/vacanza sembrava convinto ad accettare la corte del Cavallino Rampante. Ed invece nelle ultime ore dalla Germania arriva la clamorosa indiscrezione secondo cui i rapporti tra Maranello e Newey si sarebbero raffreddati, addirittura Auto, Motor und Sport ha riportato infatti che la scuderia di Maranello non sarebbe più interessata ai servizi del progettista.

Secondo il media tedesco, sia la Williams che la McLaren, scuderie nelle quali il britannico ha già lavorato in passato, avrebbero contattato Newey unendosi alla lunga fila di team interessati, tra questi anche Aston Martin e Mercedes. Un quadro che secondo questo filone di indiscrezioni avrebbe consigliato alla Ferrari di sfilarci dalla “lotta”.

Fonte:

F1 mercato: Antonelli, il test Mercedes è ok: sarà Kimi il dopo Hamilton

Salgono le quotazioni di Andrea Kimi Antonelli in F1 nel Mondiale 2025. E non una monoposto qualunque ma una Mercedes. Secondo quanto riportato dall’edizione odierna de Il Corriere dello Sport il talentuoso pilota bolognese avrebbe convinto definitivamente il team tedesco dopo un test privato a Silverstone nel quale si sarebbe alternato al volante con il pilota titolare George Russell e la riserva/collaudatore Mick Schumacher.

Antonelli sarebbe riuscito a replicare senza nemmeno troppi i problemi anche i tempi del pilota titolare George Russell che ha già diversi anni di F1 alle spalle ed è al 3° anno in Mercedes al fianco di Lewis Hamilton. Proprio del pilota inglese 7 volte campione del mondo futuro “sposo” Ferrari, Antonelli dovrebbe raccogliere la pesante eredità, spinto anche dal suo mentore Toto Wolff, team principal delle frecce d’argento, che in Kimi vede un altro talento precoce alla Verstappen.

F1, mercato: Sergio Perez prossimo al rinnovo Red Bull? Tsunoda scalpita

Mentre la Red Bull si lecca le ferite e quantifica i danni dal carrozziere per il botto provocato da Kevin Magnussen sulla monoposto di Sergio Perez al primo giro del Gran Premio di Monaco (roba da 2/3 milioni di euro) tiene sempre banco la questione “secondo” pilota da affiancare a Max Verstappen.

Fonte: Getty

La Red Bull di Perez distrutta a Monaco

Sergio Perez resta padrone del suo destino. Anche se il week end di Monaco dove si è fatto eliminare in Q1 ritrovandosi in fondo alla griglia e quindi a rischio collisione poi puntualmente avvenuta, non gioca a suo favore. Se nelle prime gare il messicano sembrava tornato pimpante, sempre o quasi a podio alle spalle di Max, a Miami, Imola e Monaco è tornato a fatica, prima in qualifica e poi in gara.

Perez resta favorito in ottica rinnovo ma con Helmut Marko non si sa mai. E se le quotazioni di Daniel Ricciardo sono in calando vista la fatica dell’australiano a tornare agli antichi splendori tanto da rischiare a sua volta il sedile con lo scalpitante Liam Lawson, c’è chi ha candidato Yuki Tsunoda specie dopo le ultime prove del giapponese oramai in pianta stabile in zona punti con la Visa CashApp RB.

F1, mercato: Bottas in Williams spinge Sainz in Sauber/Audi

Alla fine Carlos Sainz, sulla carta oggetto prezioso del mercato piloti, rischia di dover accettare l’unica scuderia libera. Il pilota in uscita dalla Ferrari alla fine di quest’anno non ha ancora sciolto i dubbi su dove correrà il prossimo anno. Lui dice di parlare con diversi team. Ma rischia di doversi “accontentare”. Se è vero che Red Bull e Mercedes sceglieranno altre soluzioni, per lo spagnolo si chiuderanno due porte importanti di due scuderie di primo piano. Considerando McLaren già ok con la coppia Piastri-Norris confermata, a Sainz non restano che team minori quali Sauber e Williams.

Sainz è stato confermato come l’obiettivo principale della Sauber, che dal 2026 diventerà al 100% Audi. Potrebbe davvero essere una scelta obbligata. Dal momento che in molti danno come possibile il ritorno di Valtteri Bottas in Williams al posto di Sargeant.

F1, polveriera Alpine: dopo Monaco, Ocon rischia il sedile, chi corre a Montreal?

Ma c’è uno switch che potrebbe avvenire a breve, nei prossimi giorni. Acque agitate in casa Alpine. Non è piaciuto l’ennesimo “screzio” per dirla con una metafora tra i piloti. In special modo l’entrata suicida di Esteban Ocon al Portier prima di entrare nel tunnel su Pierre Gasly. Il team principal della Alpine Bruno Famin ha avuto parole dure verso il suo pilota che peraltro non ha fatto altro che mettere fine alla propria gara.

Alpine starebbe pensando a una decisione clamorosa: fermare Ocon a Montreal dove peraltro dovrebbe scontare una penalità di 5 posizioni in griglia proprio per la manovra di Monaco. Jack Doohan, la riserva, comincia dunque a scaldarsi per il Canada. L’eventuale appiedamento di Ocon potrebbe portare a un effetto domino con il francese in fuga, pare in direzione Haas dove dovrebbe essere promosso Oliver Bearman. Mentre per la Alpine potrebbe candidarsi anche Mick Schumacher per un ritorno in F1 dalla porta principale.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...