Virgilio Sport

F1, Gp Abu Dhabi: Ferrari, Leclerc e Sainz a testa bassa contro la Mercedes. "Hamilton in Red Bull", Lewis e Max al veleno

Conferenza stampa movimentata al Gran Premio di Abu Dhabi ultima prova del Mondiale di F1. Leclerc e Sainz promettono battaglia per superare la Mercedes tra i costruttori mentre Verstappen e Hamilton commentano le voci messe in giro da Horner su Lewis in Red Bull

23-11-2023 15:21

Luca Fusco

Luca Fusco

Giornalista

Giornalista multimediale. Quando si accendono i motori, lui sgasa, impenna, derapa. E spesso e volentieri finisce sul podio

Con il media day è ufficialmente partito l’ultimo week end del Mondiale di F1 2023, preludio alla prima sessione di prove libere del Gran Premio di Abu Dhabi che si terranno domani sulla pista di Yas Marina. Clima da ultimo giorno di scuola ma c’è ancora una gara da correre e qualche obiettivo per centrare.

Soprattutto tra Ferrari e Mercedes che si giocano in volata il 2° posto nel Mondiale Costruttori. Carlos Sainz e Charles Leclerc, specie quest’ultimo, rinfrancato dal garone di Las Vegas, vogliono portare questa platonica soddisfazione a Maranello dentro una stagione difficile e comunque deludente.

Simpatico siparietto a distanza invece tra gli ultimi campioni del mondo di Formula 1. Lewis Hamilton e Max Verstappen hanno risposto a modo loro alle voci messe in giro nelle ultime ore dallo stesso Christian Horner, di una pazza idea Red Bull di portare l’inglese a correre al fianco dell’olandese. FantaF1 o cosa?

Ferrari, Leclerc mette nel mirino la Mercedes

Sono solo 4 i punti che dividono la Ferrari dalla Mercedes nella classifica costruttori. Obiettivo molto parziale per la scuderia di Maranello quello del 2° posto, un titolo platonico di vice campioni del mondo che non toglie, ma che potrebbe aggiungere qualcosina a una stagione che tutti nell’ambiente del cavallino rampante si aspettavano più ricca di soddisfazioni.

Charles Leclerc però galvanizzato dalla grande prestazione di Las Vegas, a un passo dalla vittoria con sorpasso mozzafiato a Sergio Perez nell’ultimo giro, promette battaglia alla Mercedes:

“Sarà una lotta serrata, arriviamo qui con uno slancio positivo, ma la Mercedes è storicamente forte su questa pista. Servirà mettere tutto insieme per fare del nostro meglio. Credo che saremo vicini a loro, ma tutto dipenderà dal pacchetto di cui riusciremo a disporre”.

Gp Abu Dhabi, Sainz guarda al futuro

Carlos Sainz viene da un week end da dimenticare o quasi a Las Vegas, iniziato male col tombino killer in fp1, continuato bene con la prima fila conquistata in qualifica ma vanificata dalla penalizzazione e dal testacoda in traffico alla prima curva in gara che lo ha costretto a una lunga e faticosa rimonta fino al 7° posto.

Poca roba anche per Sainz. Così come il rendimento della Ferrari nel 2023 anche se l’unica vittoria l’ha presa proprio lo spagnolo che spera di guardare al futuro con ottimismo:

“Solo il tempo dirà se saremo capaci di raggiungere le Red Bull, ma credo che questo debba essere il nostro obiettivo per la prossima stagione. Già adesso ci sono circuiti dove siamo in pole position di tre decimi sulle Red Bull. Io mi sento in grande forma e credo di essere stato molto consistente quest’anno, con tanti picchi”.

Mercedes, Russell pronto ad affrontare la Ferrari

Dall’altra parte la Mercedes non starà a guardare anche se gli ultimi risultati, a Las Vegas ma anche prima in Brasile, non sono stati dei migliori consentendo alla Ferrari di rifarsi sotto, ora distante solo 4 punti dalle frecce d’argento. Non vuole alzare bandiera bianca, George Russell:

“Intanto siamo secondi e ovviamente preferisco la nostra posizione alla loro. Dobbiamo però concentrarci solo su noi stessi ed essere il più veloci possibile”.

F1: Verstappen e Hamilton insieme? Lewis e Max si punzecchiano

“Abbiamo avuto diverse conversazioni nel corso degli anni sul possibile arrivo di Lewis in Red Bull. Loro [Lewis Hamilton e il suo entourage] ci hanno contattato più volte. Più recentemente, all’inizio dell’anno, ci hanno chiesto se ci fosse qualche interesse da parte nostra. Ma non vedo Max e Lewis lavorare insieme. Ha anche incontrato John Elkann. Penso che ci siano state discussioni serie intorno al Gran Premio di Monaco”.
Queste parole di Chris Horner, team principal Red Bull riportate dal Daily Mail hanno un po’ creato eco particolare all’interno del cicurs. Insomma Hamilton si sarebbe offerto dalla Red Bull per correre con Verstappen oltre che per l’ennesima volta essere stato in trattativa con la Ferrari.

Facile quindi che le parole di Horner fossero all’ordine del giorno della conferenza di Abu Dhabi. Hamilton ha voluto rispondere duramente:

È falso. Non parlo con Christian Horner da tantissimo tempo e per quanto mi risulta nessuno del mio entourage ha parlato con Red Bull. In realtà è stato Horner a cercarmi a inizio stagione, ma l’ha fatto utilizzando il mio vecchio numero di telefono e dunque me ne sono accorto tantissimo tempo dopo. Sinceramente non so a cosa si riferisca quando sostiene che io li ho cercati”.

La mette più su un tono sarcastico distensivo Max Verstappen che commenta semplicemente l’idea di un superteam con lui ed Hamilton insieme:

Hamilton come compagno di squadra? Non accadrà mai, quindi è una cosa che non ha senso porsi, però non mi dispiacerebbe. D’altra parte non voglio indicare lui perché ci sarebbero tanti compagni che potrebbero meritare un’occasione”.

Invasione di rookie ad Abu Dhabi: Leclerc, Verstappen e Alonso perdono il posto!

Leggi anche:

Caricamento contenuti...