Virgilio Sport

F1, il gran premio d'Austria a Spielberg. Il racconto della gara

Il racconto della gara
Ordine di arrivo
  1. 1. Valtteri Bottas (Mercedes AMG Petronas Motorsport), 1:30:55.739
  2. 2. Charles Leclerc (Scuderia Ferrari), +02.700
  3. 3. Lando Norris (McLaren F1 Team), +05.491
  4. 4. Lewis Hamilton (Mercedes AMG Petronas Motorsport), +05.689
  5. 5. Carlos Sainz (McLaren F1 Team), +08.903
  6. 6. Sergio Pérez (SportPesa Racing Point F1 Team), +15.092
  7. 7. Pierre Gasly (Scuderia AlphaTauri Honda), +16.682
  8. 8. Esteban Ocon (Renault F1 Team), +17.456
  9. 9. Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo Racing), +21.146
  10. 10. Sebastian Vettel (Scuderia Ferrari), +24.545
  11. 11. Nicholas Latifi (Williams Racing), +31.650
  12. 12. Daniil Kvyat (Scuderia AlphaTauri Honda), 4 giri - RITIRATO
  13. 13. Alexander Albon (Aston Martin Red Bull Racing), 4 giri - RITIRATO
  14. 14. Kimi Räikkönen (Alfa Romeo Racing), 18 giri - RITIRATO
  15. 15. George Russell (Williams Racing), 22 giri - RITIRATO
  16. 16. Romain Grosjean (Haas F1 Team), 22 giri - RITIRATO
  17. 17. Kevin Magnussen (Haas F1 Team), 47 giri - RITIRATO
  18. 18. Lance Stroll (SportPesa Racing Point F1 Team), 51 giri - RITIRATO
  19. 19. Daniel Ricciardo (Renault F1 Team), 54 giri - RITIRATO
  20. 20. Max Verstappen (Aston Martin Red Bull Racing), 60 giri - RITIRATO
PRE GARA

Dopo un avvio di stagione a dir poco tormentato, la F1 può finalmente prendere il via. Alle ore 15.10 del 5 luglio 2020 semafori verdi per la stagione più anomala nella storia del circus. Con quasi 4 mesi di ritardo rispetto all’avvio previsto in calendario i bolidi della Formula Uno scendono finalmente in pista. La gara d’esordio è sul circuito di Spielberg in Austria. Il calendario F1 2020, stravolto e accorciato con gare cancellate, cambiate di data e posticipate prevede sul tracciato austriaco sia la prima sia la seconda gara stagionale. La F1 tornerà infatti in pista tra 7 giorni sempre qui, anche se il gp ufficialmente si chiamerà gp di Stiria.

Si riparte da dove eravamo rimasti. Infatti le qualifiche di ieri hanno detto che per l’ennesima volta le Mercedes sono nettamente più forti di tutti. Le Frecce d’Argento occupano saldamente la prima fila e gli altri dovranno mangiare la polvere. In pole c’è il finlandese Bottas che ha strappato il primo posto in griglia con 1’03.015, proprio nelle fasi finali delle qualifiche. Accanto a lui il campione del mondo Lewis Hamilton staccato di un niente. Ma per il pluricampione anglo-caraibico la doccia fredda: una penalizzazione lo costringerà a partire dalla quinta posizione.

In seconda fila Max Verstappen con la sua Red Bull che qui corre in casa e pare essere l’unico realmente in grado di poter dare un pochino fastidio al duo Mercedes; accanto a lui il giovane inglese Lando Norris con la sua (rediviva) McLaren. In terza fila la seconda Red Bull del thailandese Albon e la Racing Point di un rigenerato Sergio Perez.

In quarta fila la prima Ferrari, quella di Charles LeClerc, staccato di oltre un secondo da Bottas e il futuro ferrarista Sainz. Più dietro la seconda Ferrari di Seb Vettel che è stato addirittura eliminato in Q2. Deludentissime anche le Alfa Romeo che stazionano tristemente in fondo al plotone insieme a un’altra nobile decaduta del circus, la Williams.

La griglia di partenza del Gp d’Austria

  1. V. Bottas Mercedes
  2. L. Hamilton Mercedes
  3. M. Verstappen Red Bull
  4. L. Norris McLaren
  5. S. Perez Racing Point
  6. A. Albon Red Bull
  7. C. Leclerc Ferrari
  8. C. Sainz McLaren
  9. L. Stroll Racing Point
  10. D. Ricciardo Renault
  11. S. Vettel Ferrari
  12. P. Gasly Alpha Tauri
  13. D. Kvyat Alpha Tauri
  14. E. Ocon Renault
  15. R. Grosjean Haas
  16. K. Magnussen Haas
  17. G. Russell Williams
  18. A. Giovinazzi Alfa Romeo
  19. K. Raikkonen Alfa Romeo
  20. N. Latifi Williams

Il circuito di Spielberg: caratteristiche

Il circuito è in mezzo alle montagne austriache a circa 660 metri di altezza dal livello del mare. E’ un circuito caratterizzato anche da pochissime curve, solo 9 complessivamente. E’ quindi un gp molto veloce in cui il motore viene molto sollecitato. Le alte temperature previste data la stagione dovrebbero suonare come un campanello d’allarme per raffreddamento e consumo gomme. Non si prevedono particolari consumi di carburante.

F1, il gran premio d'Austria a Spielberg. Il racconto della gara Fonte: Gettyimages

Tags:

Caricamento contenuti...