Virgilio Sport

F1 GP Belgio, bufera web sull'incidente tra Sainz e Piastri. E tiene banco un sospetto su Verstappen

Un altro successo per Max Verstappen, primo nel GP del Belgio. Sui social impazza la frustrazione degli appassionati e un dubbio sulla Red Bull del campione F1, e tiene banco anche l'incidente e il ritiro di Sainz

30-07-2023 16:31

Luca Santoro

Luca Santoro

Giornalista

Esperto di Motorsport ma, più in generale, appassionato di tutto ciò che sia Sport, anche senza il Motor. Dà il meglio di sé quando la strada fa largo alle due o alle quattro ruote

Pioggia, vento, condizioni probanti e meno probanti, ma alla fine a spuntarla è ancora una volta Max Verstappen. Ennesimo successo per il pilota Red Bull che vince anche l’ultimo GP, quello del Belgio corso sulla pista di Spa-Francorchamps, prima della pausa estiva. Pur non partendo dalla pole il campione del mondo uscente non ha avuto problemi ad avere la meglio su un parco avversari costretto ormai a disputare un campionato a parte.

Aggiorniamo quindi la sfilza di record: decimo successo stagionale per Verstappen (l’unico che riesce a metterlo in riga, ormai, è l’ingegnere di pista Gianpiero Lambiase), 45esima in carriera, dodicesima affermazione su dodici appuntamenti disputati per la scuderia, tredicesima di fila se consideriamo anche la passata stagione. Per non farsi mancare nulla, Red Bull ha centrato anche la piazza d’onore con Sergio Perez, mentre una piccola consolazione per Ferrari arriva dal terzo posto ben difeso da Charles Leclerc contro gli assalti di Lewis Hamilton. Ritiro invece per Carlos Sainz, come vedremo a breve nella nostra breve rassegna di commenti e reazioni sul GP dal mondo social.

Il dibattito sull’incidente tra Sainz e Piastri

La gara è stata accesa nei primi giri dal caso di giornata (se proprio dovessimo trovarne uno), ovvero il contatto tra il protagonista di un’ottima Sprint Race Oscar Piastri e Carlos Sainz. Il pilota McLaren ha avuto la peggio, pagando il ritiro dopo appena un giro concluso, mentre la Ferrari dello spagnolo ha subito uno squarcio sulla fiancata destra (monoposto che tra l’altro ha presentato nel fine settimana di Spa una nuova ala posteriore da basso carico e un assetto più ridotto in termini di altezza da terra, in modo da garantire un comportamento armonico ed omogeneo della vettura nella gestione dei carichi elevati, come nel caso della curva dell’Eau Rouge). A circa metà gara poi Sainz tornerà ai box per ritirarsi anch’egli.

Sui social si è scatenato il dibattito alla “Han Solo ha sparato per primo” riguardo la dinamica dell’incidente e su chi avesse la responsabilità del contatto. “Grande Sainz, ha frenato 20 metri dopo e ha distrutto la gara sua e di Piastri. Bravo bidonello”, ci va giù pesante un utente. A cui però arriva questa risposta a stretto giro: “We, scienziato, vedi che la colpa è stata di Piastri che non ha frenato in tempo: se un pilota ti chiude davanti come Sainz tu freni, si chiamano riflessi”. D’accordo un altro commentatore: “Piastri dove voleva passare? Lo sai che hanno dei freni?“. Ma c’è però chi si bea del ritiro dello spagnolo: “Ben gli sta: ha chiuso a morsa il rivale… ecco come poi va a finire “.

La frustrazione degli spettatori: “Un altro GP soporifero”

Intanto, la pole di Leclerc ottenuta a tavolino è durata ben poco, superato nei primi dieci giri prima da Sergio Perez e poi dall’immancabile Verstappen, che all’altezza di Le Combes azion il DRS e supera il ferrarista, per poi avere la meglio successivamente con il compagno di squadra in Red Bull. Per il web è la pietra tombale su un altro GP dominato dal bicampione del mondo, pur protagonista di una leggera sbavatura al giro 21, sulla Eau Rouge: “Beh oggi ho girato al decimo giro… Stiamo migliorando con lo spettacolo”, “È tutto cosi magnificamente noioso e soporifero”, “Buonanotte a tutti, ottimo sonnifero anche oggi”.

Al di là delle ironie, un utente si avventura in una disamina più approfondita che concede qualche barlume di speranza per la concorrenza: “Comunque vanno il doppio, togliendo Sainz che ha danneggiato la vettura, la Ferrari di Leclerc ha un buon ritmo paragonata a tutti gli altri terrestri (Mercedes, Aston Martin), ma la Redbull è una categoria oltre. F1 contro F3“.

Il sospetto su Verstappen: “Ha una monoposto migliore rispetto a quella di Perez”

C’è poi chi semina un dubbio riguardo le prestazioni notevoli di Verstappen: “1.3 secondi in mezzo giro al suo compagno di squadra, subito dopo il sorpasso e con gomme fresche. Ma continuiamo pure a dire che Verstappen ha la stessa macchina di Perez. Tutto regolare”. Anche un altro utente esprime il medesimo sospetto: “Verstappen ha la stessa macchina di Perez come Hamilton la stessa di Bottas... ma dai. Senza considerare che al cambio gomme hanno fatto spendere a Perez un secondo in più al cambio gomme. Ci può stare ma almeno siate onesti nel dirlo”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...