Virgilio Sport

F1, GP Miami: domina Verstappen davanti alle Ferrari. Le pagelle

Una macchina praticamente perfetta permette a Max Verstappen di vincere il GP di Miami. Secondo un buon Leclerc, spesso il più veloce in pista. Terzo Sainz.

Pubblicato:

Il primo appuntamento di sempre della F1 in Florida, sulla pista di Miami, quinto Gran Premio del Mondiale 2022, viene vinto da Super Max Verstappen, che passa Sainz in partenza, si sbarazza di Leclerc quasi subito sfruttando un paio di giri in crisi con le gomme del Predestinato e poi resiste agli attacchi sempre del #16 post safety Car.

Dietro al campione del mondo arriva proprio Charles Leclerc , che rimane comunque leader del Mondiale. Terzo un anonimo Carlos Sainz, bravo però nel finale a tenere dietro Sergio Perez con gomme più fresche dopo il pit stop. Quarto proprio Checo.

F1, GP Miami: Verstappen ottimo, Sainz salva per la classifica costruttori

Pronti via e Verstappen riesce a passare subito Carlos Sainz alla prima curva (lo spagnolo partiva dal lavo sporco) e si mette all’inseguimento di Leclerc. Il Predestinato ha qualche problema di graining in un paio di giri, e questo permette all’olandese di passarlo in rettilineo e mettersi in prima posizione. Da li in poi non è più possibile prenderlo.

Leclerc prova a stare vicino ma va lungo, poi la safety car imette tutto in gioco (incidente al giro 40 tra Norris e Gasly). Nonostante questo, e con 10 giri per provare a vincere, Leclerc non riesce a passare l’Olandese Volante che va a vincere e anzi, con la stessa gomma (una Hard) arriva sul traguardo con tre secondi di vantaggio.

Terzo un grande Carlos Sainz. Grande non tanto per la gara, abbastanza anonima per la macchina che ha a disposizione, ma perchè dopo l’uscita della safety car ha difeso come un leone la posizione su Sergio Perez, che con gomme migliori ci prova fino all’ultimo ma non riesce mai a passarlo. Una grande impresa in ottica mondiale costruttori.

F1, GP Miami: altra grande prova di George Russell

Dopo il trio di testa ecco appunto Sergio Perez con la Red Bull, che ha disputato una buona gara, ha un grande vantaggio negli ultimi 10 giri ma non riesce a passare Sainz e rimane giù dal podio.

Quinto un grande George Russell che vince ancora la lotta con Lewis Hamilton (impegnato nel pre gara in una battaglia ideologica sui gioielli e l’abbigliamento) e piazza la sua Mercedes davanti a quella del sette volte iridato.

Subito dietro, in settima posizione, l’Alfa Romeo di Valtteri Bottas, che conferma i grandi progressi della Scuderia. Chidono la top 10 Ocon, Alonso e Albon.

F1, GP Miami: l’ordine di arrivo del Gran Premio

1 33 M. Verstappen (D) Red Bull 57
2 16 C. Leclerc (D) Ferrari + 3″786 57
3 55 C. Sainz (D) Ferrari + 8″229 57
4 11 S. Perez (M) Red Bull + 10″638 57
5 63 G. Russell (M) Mercedes + 18″582 57
6 44 L. Hamilton (D) Mercedes + 21″368 57
7 77 V. Bottas (D) Alfa Romeo + 25″073 57
8 31 E. Ocon (B) Alpine + 28″386 57
9 23 A. Albon (D) Williams + 32″365 57
10 18 L. Stroll (M) Aston Martin + 37″026 57
11 14 F. Alonso (D) Alpine + 37″128 57
13 22 Y. Tsunoda (B) AlphaTauri + 40″146 57
13 3 D. Ricciardo (B) McLaren + 35″902 57
14 6 N. Latifi (M) Williams + 49″936 57
15 47 M. Schumacher (M) Haas + 73″305 577
16 20 K. Magnussen (D) Haas Ritirato 57
17 5 S. Vettel (M) Aston Martin Ritirato
18 10 P. Gasly (B) AlphaTauri Ritirato
19 4 L. Norris (D) McLaren Ritirato
20 24 G. Zhou (M) Alfa Romeo Ritirato

F1, GP Miami: le c lassifiche piloti e costruttori

Piloti:

1 C. Leclerc Ferrari 104

2 M. Verstappen Red Bull 85

3 S. Perez Red Bull 66

4 G. Russell Mercedes 59

5 C. Sainz Ferrari 53

6 L. Hamilton Mercedes 36

7 L. Norris McLaren 35

8 V. Bottas Alfa Romeo 30

9 E. Ocon Alpine 24

10 K. Magnussen Haas 15

11 D. Ricciardo McLaren 11

12 Y. Tsunoda AlphaTauri 10

13 P. Gasly AlphaTauri 6

14 S. Vettel Aston Martin 4

16 A. Albon Williams 3

15 F. Alonso Alpine 2

17 L. Stroll Aston Martin 2

18 G. Zhou Alfa Romeo 1

19 N. Latifi Williams 0

20 M. Schumacher Haas 0

Costruttori:

1 Ferrari 157

2 Red Bull 151

3 Mercedes 95

4 McLaren 46

5 Alfa Romeo 31

6 Alpine 26

7 AlphaTauri 16

8 Haas 15

9 Aston Martin 6

10 Williams 3

F1, Gp Miami: le pagelle

Max Verstappen 9: Nonostante abbia perso una belle fetta delle prove, l’Olandese Volante non si scompone e in gara rimane glaciale anche non avendo la più pallida idea del ritmo che avrebbe fatto. La gara cambia fin dalla prima curva, il sorpasso su Sainz è bellissimo. La Red Bull sta ritrovando affidabilità, ma comunque Max la guida a un altro livello rispetto al compagno di squadra.

Charles Leclerc 7,5: Il Predestinato, leader del Mondiale 2022, ha fatto il massimo. O meglio, ha fatto tutto ciò che la sua Ferrari gli ha permesso di fare oggi. Vari problemi con le gomme ne hanno minato la prestazione e gli sono costati anche la posizione di Verstappen, che lo ha passato nel corso di un paio di giri mlto difficili. Per il resto Sainz gli guarda le spalle ma nel finale, ad armi pari, non riesce a battere Max.

Carlos Sainz 6,5: Avremmo potuto anche dare mezzo voto in meno a questo giro. Lo spagnolo fa una cosa gravissima in partenza, doveva essere la spalla di Leclerc contro Verstappen e invece si fa fregare così da Max, che lo infila di prepotenza alla prima curva. La sua gara non ha nulla da dire fino al rientro della safety car, dove è almeno bravo a difendersi da Checo e a guadagnare bei punti in ottica costruttori.

Sergio Perez 6: Fa quello che può, anche lui, come Sainz e come Leclerc. La differenza è che la Red Bull oggi ne aveva di più. Perez però incappa in un problema di potenza nella prima parte di gara che gli costa posizioni, e poi non riprende più il ritmo.

George Russell 7: Penalizzato dai box, Russell sforna un’altra gara eccellente. Strategia differente rispetto a Hamilton, alla fine della gara gli arriva davanti. Con una Mercedes migliore oggi sarebbe coi primi.

Lewis Hamilton 5,5: Che dire di un sette volte campione del mondo che arriva dietro al suo giovane compagno di box? Poco, e infatti c’è poco da dire. Dopo le polemiche sugli abiti nella monoposto, battaglia a lungo con Bottas e finisce dietro Russell. Non ci siamo ancora Lewis.

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...