Virgilio Sport

F1, Hamilton affida ai social il suo pensiero: "Anni in Mercedes meravigliosi, ma in Ferrari realizzo un sogno"

Hamilton ha affidato ai propri canali social una lunga riflessione, con la quale ringrazia Mercedes e confessa l'emozione di poter guidare una Ferrari

Pubblicato:

Roberto Barbacci

Roberto Barbacci

Giornalista

Giornalista (pubblicista) sportivo a tutto campo, è il tuttologo di Virgilio Sport. Provate a chiedergli di boxe, di scherma, di volley o di curling: ve ne farà innamorare

Dovrà attendere un anno, ma sarà forse l’anno più bello della sua vita. Perché Lewis Hamilton non avrebbe potuto chiedere di meglio, se non avere una chance per poter salire al volante della macchina che fa prendere vita ai sogni. L’arrivo in Ferrari a 40 anni è il modo migliore per aprire l’ultimo capitolo di una carriera di per sé già entusiasmante, ma che con la Scuderia di Maranello potrebbe trovare la definitiva consacrazione. E in un messaggio affidato ai propri canali social, il primo dopo l’annuncio del suo approdo in Ferrari, Hamilton fa capire quanto fosse grande il desiderio di vestirsi di rosso.

La conferma della clamorosa trattativa

Il pilota britannico ha fatto capire di essere al settimo cielo. “Mi sento incredibilmente fortunato, perché dopo aver realizzato con le Frecce d’Argento cose che avrei potuto solo sognare da bambino, ora so di avere la possibilità di realizzare un altro sogno d’infanzia: guidare in rosso con la Ferrari. Sono stati giorni pazzeschi e pieni di una serie di emozioni, ma come tutti sapete, dopo 11 anni incredibili alla Mercedes-AMG Petronas F1 Team, è arrivato il momento per me di iniziare un nuovo capitolo della mia vita e sarà con la Scuderia Ferrari nel 2025“.

Il legame con Mercedes: “La partnership migliore di sempre”

Hamilton ha ripercorso le tante tappe di un rapporto che ha comunque riscritto la storia della Formula Uno, pensando ai 6 titoli piloti e 8 costruttori conquistati tra il 2014 e il 2021. “Mercedes è stata una parte importante della mia vita da quando avevo 13 anni, quindi questa decisione è stata la più difficile che abbia mai dovuto prendere. Sono incredibilmente orgoglioso di tutto quello che abbiamo raggiunto insieme e sono molto grato per l’impegno e la dedizione di tutti quelli con cui ho lavorato in questi anni e, ovviamente, Toto Wolff per l’amicizia, la guida e la leadership.

Insieme abbiamo vinto titoli, battuto record e siamo diventati la ‘partnership di pilota-team’ di maggior successo nella storia della F1. E non posso dimenticare Niki Lauda che era un mio grande sostenitore e che ancora mi manca ogni giorno. Devo anche condividere il mio enorme apprezzamento per tutto il direttivo Mercedes-Benz e verso tutti quelli che hanno lavorato in Germania e nel mondo per il sostegno ricevuto questi anni”.

Il momento di cambiare: “Ma adesso penso al 2024”

Hamilton spiega cosa l’ha spinto a cambiare casacca. Questo è il momento giusto per cambiare e affrontare una nuova sfida. Ricordo ancora la sensazione di salto nell’ignoto quando sono entrato nella Mercedes per la prima volta nel 2013. So che alcune persone non lo avevano capivano all’epoca, ma avevo avuto ragione nel fare quella mossa allora. Ed è la sensazione che provo di nuovo ora. Sono entusiasta di vedere cosa posso portare a questa nuova opportunità e cosa possiamo fare insieme.

Detto ciò, il mio pensiero oggi è tutto legato a quel che accadrà nel 2024, quando indosserò ancora i colori Mercedes. Sono più motivato che mai, sono più in forma e concentrato che mai e voglio aiutare la Mercedes a vincere ancora una volta. Sono impegnato al 100% nel lavoro che devo fare e sono determinato a concludere la mia partnership con la squadra al massimo”.

IL CALENDARIO FORMULA UNO 2024

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...