Virgilio Sport

F1, Sainz in lotta per il titolo con Hamilton e Alonso: come sarebbe il Mondiale senza Red Bull e Verstappen, le classifiche

Proviamo a fare un gioco, che Mondiale di F1 sarebbe senza la Red Bull e quindi senza Max Verstappen? Tanti vincitori, gare più avvincenti e un campionato deciso all'ultima gara con Alonso, Hamilton e Sainz a giocarsi il titolo piloti

24-10-2023 10:33

Luca Fusco

Luca Fusco

Giornalista

Giornalista multimediale. Quando si accendono i motori, lui sgasa, impenna, derapa. E spesso e volentieri finisce sul podio

Tre piloti in 39 punti. Fernando Alonso, incredibilmente in testa, Lewis Hamilton a caccia dell’ottava perla e Carlos Sainz in cerca del primo alloro. Ferrari e Mercedes in lotta tra i costruttori. Che mondo sarebbe senza Red Bull… Questo il gioco che qualcuno ha provato a fare cancellando per un attimo il team angloaustriaco dal Mondiale 2023 di F1.

Un campionato che a differenza del dominio assoluto di Red Bull e di Max Verstappen in particolare sarebbe invece più che conteso tra Ferrari, Mercedes, l’Aston Martin degli inizi e ora anche McLaren in gran crescendo nella seconda parte della stagione. Un gioco che proviamo anche a fare noi, tanto per vedere l’effetto che fa…

F1, Che mondo sarebbe senza Red Bull e Verstappen

La Red Bull ha dominato la stagione, una superiorità concretizzata nei numeri nella vittoria del Mondiale Costruttori già a Suzuka con 6 gp da disputare, e il titolo piloti con Max Verstappen alla fine della Sprint Race in Qatar con cinque gare d’anticipo.

Verstappen ha fatto man bassa di vittorie, 15 gare portate a casa dall’olandese volante, le altre hanno visto per due volte la vittoria di Sergio Perez, pure lui Red Bull con l’unica vittoria strappata al team di Milton Keys dalla Ferrari di Carlos Sainz a Singapore.

Ecco, proprio dietro la forza dominante della Red Bull, c’è stata grande concorrenza, con valori cangianti tra le varie scuderie, tutte tra alti e bassi, sempre in linea di galleggiamento Mercedes e Ferrari, con Aston Martin sprezzante a inizio stagione che ha dato il testimone all’arrembante McLaren della seconda parte. Insomma senza Red Bull le gare sarebbero più divertenti e meno scontate.

F1 senza Verstappen e Red Bull: 3 vittorie per Leclerc, 2 per Sainz

Se per un attimo cancellassimo la Red Bull e soprattutto Max Verstappen dal Mondiale 2023 di F1, lo scenario e soprattutto le gare che avremmo visto sarebbero state completamente diverse anche nei vincitori e protagonisti. Che dire di Fernando Alonso che avrebbe vinto parecchie gare in avvio, addirittura doppietta all’esordio tra Baharain e Arabia e poi Miami e Monaco più avanti; successo di Hamilton in Australia e Spagna.

Leclerc avrebbe portato la prima gioia alla Ferrari a Baku per poi ripetersi in Austria e Belgio; Alonso ancora vincitore in Canada e Olanda poi il gran ritorno della McLaren vincente a Silverstone e in Ungheria con Norris quindi la doppietta di Sainz a Monza e Singapore (l’unica gara che non sarebbe cambiata) e poi la tripletta McLaren con Norris a Suzuka, Piastri in Qatar e ancora Norris ad Austin.

Mondiale senza Max: lotta a tre Alonso, Hamilton e Sainz

Andando quindi a stravolgere tutti gli ordini di arrivo delle gare sin qui disputate ne esce un Mondiale avvincente con Fernando Alonso in testa in virtù del grande inizio e della prima parte di stagione con la Aston Martin ma con appena 4 punti di vantaggio su Lewis Hamilton in grande rimonta ma ci sarebbe ancora in lotta anche Carlos Sainz con la Ferrari staccato di appena 39 punti con 4 gare ancora da correre.

Classifica piloti senza Red Bull

1. Fernando Alonso – 280
2. Lewis Hamilton – 276
3. Carlos Sainz – 241
4. Charles Leclerc – 215
5. Lando Norris – 218
6. George Russell – 199
7. Oscar Piastri – 121
8. Lance Stroll – 97
9. Pierre Gasly – 93
10. Esteban Ocon – 78

Classifica Costruttori senza Red Bull: lotta Mercedes-Ferrari

Ora sono il lotta per il secondo posto, il primo dei perdenti come dicono in molti. Ma Ferrari e Mercedes si contenderebbero il Mondiale Costruttori con appena 19 punti di differenza a vantaggio del team di Brackley su Maranello se non ci fosse la Red Bull a dettar legge. Ma insomma i giochi lasciano il tempo che trovano, la realtà è un’altra, magari un po’ amara per i ferraristi rimasti un po’ così quest’anno proprio come Leclerc dopo la squalifica ad Austin…

1. Mercedes – 475
2. Ferrari – 456
3. Aston Martin – 367
4. McLaren – 339
5. Alpine – 171
6. Williams – 67
7. Alfa Romeo – 47
8. AlphaTauri – 37
9. Haas – 32

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE B:
Lecco - Como
Catanzaro - Bari
Palermo - Ternana
Sampdoria - Cremonese
Parma - Cosenza

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...