Virgilio Sport

F1, Sauber e Audi hanno le idee chiare sui piloti per il 2025 e aspettano il "sì" di Carlos Sainz

Chi guiderà per Sauber nel 2025 e per Audi nel 2026? La casa tedesca che prenderà il posto di Alfa Romeo continua a sognare di strappare alla Ferrari Carlos Sainz ma potrebbe nel frattempo accontentarsi di due profili "minori" pescando in casa Haas e Alpine

Pubblicato:

Luca Fusco

Luca Fusco

Giornalista

Giornalista multimediale. Quando si accendono i motori, lui sgasa, impenna, derapa. E spesso e volentieri finisce sul podio

C’è una data appuntata sul calendario del motorsport, dell’automobilismo e della F1 in particolare. Dal 1° gennaio 2026 Audi entrerà ufficialmente in griglia nel campionato mondiale. Ma di fatto già il 2025 sarà per la casa tedesca un anno di “apprendistato” accanto a Sauber mentre dal 2026 prenderà in toto la denominazione come team di Formula 1 producendo anche le power unit per la scuderia svizzera che fino alla fine di questa stagione correrà sotto l’egida di Alfa Romeo.

Da tempo si parla di toto nomi per quanto riguarda i piloti. Al momento Valtteri Bottas e Zhou Guanyu, confermati per il 2024 non danno ampie garanzie e si parla di un vero e proprio restylist anche della lineup in ottica 2025. Qualche nome è cominciato a girare ma non è facile visto che i migliori sono già accasati. Audi sogna sempre di poter strappare prima o poi Carlos Sainz alla Ferrari. Ma vediamo meglio come è la situazione.

F1: continua l’avvicinamento di Audi all’ingresso in griglia

Un processo lento che di fatti è già cominciato nonostante la Sauber corra ancora sotto le insegne dell’Alfa Romeo. Audi sta entrando pian piano nel team, ad oggi ancora italo-svizzero. Continua il reclutamento di tecnici ed ingegneri. Non è un compito semplice quello nelle mani del CEO, Andreas Seidl, e del team principal, Alessandro Alunni Bravi.

Non facile visto che i migliori sono accasati e che in F1 vige sempre il vincolo del “gardening“, cioè di un periodo di sosta forzata di 6 mesi quando si passa da una scuderia all’altra per evitare il passaggio di know how da un team all’altro anche solo prendendo personale tecnico. Lo scorso 7 giugno la squadra ha annunciato l’assunzione di James Key, che ha preso servizio in squadra da poche settimane presenziando anche al Gran Premio degli Stati Uniti

Ferrari, Carlos Sainz in Audi: obiettivo 2026

Non è un mistero che l’Audi sogni per il 2026 Carlos Sainz. Al momento hanno poche chance di conferma i due attuali piloti Alfa Sauber, Valtteri Bottas e Zhou Guanyu, peraltro un po’ in “down” come prestazioni anche se confermati al momento per il 2024.

Carlos Sainz senior, grande campione di rally, nel recente passato ha confermato i contatti dall’Audi F1 col figlio. Per le malelingue più per mettere pressione alla Ferrari sulla trattativa per il rinnovo per il figlio che per altro. Ma resta il fatto che l’esperienza, la velocità, lo spirito di adattamento alla monoposto dimostrata dal pilota di Madrid in questi anni a Maranello sono caratteristiche gradite dal quartier generale Audi.

F1, Audi piomba sul mercato piloti: Hulkenberg e uno tra Ocon-Gasly

Aspettando dunque una risposta da Carlos Sainz ma solo in ottica 2026 visto che lo spagnolo quasi sicuramente rinnoverà con Ferrari per almeno altri due anni, 24/25, l’Audi pensa a una soluzione tampone, in attesa anche dal 2026, data del suo ingresso ufficiale in F1, qualche big sia libero e contrattualizzabile.

Intanto i nomi che si fanno per il 2025 sono comunque di spessore. C’è sicuramente Nico Hulkenberg nel mirino di Audi. Sarebbe una opzione ideale sposando anche il connubio pilota tedesco su auto tedesca. Del resto Nico è pilota affidabile, con grande esperienza, rientrato in Haas al posto di Mick Schumacher, con buone prestazioni dopo qualche anno part time. Sarebbe una sorta di traghettatore.

Per l’altro sedile potrebbe esserci un derby francese. Si parla di Esteban Ocon o Pierre Gasly. Entrambi legati alla Alpine negli ultimi tempi hanno avuto, chi per un motivo, chi per un altro, qualche dissidio e qualche screzio di troppo. Uno dei due potrebbe lasciare il team di proprietà della Renault e cercare nuove strade e nuovi volanti. E chissà che uno di questi sedili vada ad una giovane promessa italiana dell’automobilismo che il prossimo anno debutterà giovanissimo in Formula 2.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...