,,
Virgilio Sport SPORT

F1, tensione in Ferrari: Ralf Schumacher avverte Vettel

L'ex pilota di Formula 1 avvisa il connazionale dopo lo scontro con Leclerc.

Le tensioni interne in casa Ferrari potrebbero costare carissimo a Sebastian Vettel. Lo ha spiegato, in un'intervista a Sky Deutschland, l'ex pilota di Formula 1 Ralf Schumacher, che ha commentato il duello di Interlagos tra il connazionale e Charles Leclerc, concluso con uno scontro disastroso per il Cavallino Rampante.

"Il duello è stato molto emozionante, Seb ha cambiato traiettoria per due motivi. Probabilmente si aspettava che Charles fosse più lontano. Ovviamente poi voleva chiudere la linea per la curva successiva. Se dobbiamo parlare di colpe, allora è più di Seb. Il problema più importante però a questo punto è come si svilupperà il rapporto tra i due compagni di squadra".

Secondo Ralf, la situazione rischia di sfuggire di mano: "Sarà un compito enorme per il team. Credo che ci sarà una lunga discussione interna, perché anche Binotto subirà delle pressioni. Dopotutto la Ferrari ha altre preoccupazioni oltre al fatto di vedere i compagni di squadra che discutono. La responsabilità è di entrambi. I due sono abbastanza grandi".

Se arriveranno provvedimenti, il primo a pagare sarebbe proprio Vettel, in scadenza di contratto nel 2020, mentre la posizione di Leclerc, considerato il futuro della scuderia, sarebbe molto più salda: "Se non migliorano le cose la Ferrari potrebbe anche pensare di cambiare qualcosa. Sarà molto difficile per entrambi i piloti, soprattutto per Sebastian. Anche perché il futuro è di Charles. Cose del genere non devono più accadere".

Giovedì il presidente di Exor John Elkann era stato molto chiaro: "Quanto accaduto domenica non solo mi ha fatto molto arrabbiare, ma ci ha fatto capire in Ferrari, quanto sia importante la Ferrari. I piloti saranno sempre piloti di Ferrari, e la cosa importante è che la Ferrari vinca. E questo aspetto non si può dimenticare, Mattia Binotto è stato chiaro in questo senso".

SPORTAL.IT | 22-11-2019 12:33

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...