Virgilio Sport

Frosinone-Monza, moviola: il Var rotto, il cellulare per gli audio e il rigore

La prova dell’arbitro donna Maria Sole Ferrieri Caputi allo Stirpe analizzata ai raggi X, il fischietto livornese ha ammonito sette giocatori

Pubblicato:

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Quinta partita in serie A per Maria Sole Ferrieri Caputi, l’arbitro donna scelta dal designatore per Frosinone-Monza. Laureata in Scienze politiche e Relazioni internazionali presso l’Università di Pisa, dopo aver ottenuto il titolo di laurea magistrale in Sociologia presso l’Università di Firenze attualmente è ricercatrice presso la Fondazione Adapt (Associazione per gli studi internazionali e comparati sul lavoro e le relazioni industriali) ed è dottoranda presso l’Università di Bergamo. Finora non aveva deluso in campionato ma come se l’è cavata ieri allo Stirpe?

I precedenti dell’arbitro con Frosinone e Monza

Con la direttrice di gara toscana, i giallazzurri non avevano ancora mai perso: erano infatti 4 i successi canarini ed un pareggio nelle gare finora arbitrate dalla Caputi. L’ultimo precedente in cui le strade tra i ciociari ed il fischietto livornese si sono incrociate, era stato lo scorso 8 ottobre 2023, quando il Frosinone riuscì ad imporsi sul Verona allo Stirpe per 2-1, grazie ai gol di Reinier e Soulè, mentre per il Verona andò a segno oltre il 90′ Djuric che accorciò le distanze. E’ stato invece il primo incontro del Monza arbitrato da Maria Sole Ferrieri Caputi. Il fischietto classe ’90 non aveva mai diretto in carriera gare della Prima Squadra biancorossa, ma aveva un solo precedente con la Primavera (23 settembre 2020, Monza-Pisa 3-2).

La Ferrieri-Caputi ha ammonito sette giocatori

Supportata dagli assistenti Rossi e Affatato, con IV Uomo Marinelli, al Var Maggioni e all’Avar Paterna l’arbitro ha ammonito 7 giocatori: Gagliardini (M), Caldirola (M), Monterisi (F), Lusuardi (F), D’Ambrosio (M), Barrenechea (F), Akpa Akpro (M)

Frosinone-Monza, i casi dubbi

Questi i principali episodi da moviola. Al 75’ sulla palla di Mazzitelli in verticale, D’Ambrosio frana su Caso: netto il penalty assegnato da Ferrieri Caputi. Episodio curioso attorno alla mezzora con la partita che viene fermata senza alcun apparente motivo da Ferrieri Caputi. In sala VAR c’è stato un problema tecnico che sta impedendo alla moviola di seguire come da protocollo il match. Alla fine, però, si decide di proseguire con la partita “a fari spenti” e alla vecchia maniera, senza l’apporto momentaneo della moviola in campo.

L’ausilio della tecnologia arriverà di nuovo solamente attorno al 40′ ma la moviola va in tilt anche ad inizio di ripresa: nuovo annuncio dello speaker ma senza interruzioni mentre in campo. Al 43′, quando è arrivato il secondo gol del Monza (2-0), per convalidarlo all’arbitro Maria Sole Ferrieri Caputi è stato necessario un collegamento con la sala VAR via telefono. La cuffia non funzionava, così il quarto uomo Marinelli si è prontamente servito di un cellulare, avvalendosi della collaborazione di una persona presente a bordocampo. Alla fine sufficiente la prova della Ferrieri Caputi in Frosinone-Monza.

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...