Virgilio Sport

Rabiot, ladri in casa di mamma Veronique: rubati 10mila euro. La Juve le offre 2 milioni per il rinnovo

Fermati cinque ragazzini per il furto nella villa della madre-procuratrice del centrocampista ancora lontano dall'intesa per il rinnovo del contratto con la Juventus

Pubblicato:

Disavventura per Adrien Rabiot, ladri in casa della mamma-agente per un bottino da circa 10mila euro. A compiere il furto nell’abitazione di mamma Veronique sarebbero stati cinque giovanissimi di età compresa tra i 17 e i 20, già fermati dalla Polizia.

Nel frattempo, a meno di una settimana dalla scadenza del contratto con la Juventus, attorno al centrocampista transalpino si fanno sempre più insistenti le voci di un possibile addio al bianconero. Giuntoli avrebbe avanzato un’ultima offerta per il rinnovo, l’alternativa (che è anche qualcosa di più) risponde sempre più al nome di Khéphren Thuram.

Svaligiata la casa della mamma di Rabiot

Un bottino da circa 10mila euro. È questo quanto una banda di ladri ha sottratto alla mamma-agente di Adrien Rabiot, Veronique. Stando a quanto riportato da L’Equipe, lo spiacevole episodio si sarebbe consumato nella giornata di domenica, con i malviventi che avrebbero svaligiato l’appartamento prima di essere fermati dalla Polizia francese. Stando alle indiscrezioni, l’indirizzo della madre di Rabiot sarebbe stato reso noto su un gruppo Telegram.

Fermati cinque giovanissimi

Cinque i presunti artefici del colpo, tutti giovanissimi tra i 17 e i 20 anni, sorpresi da una donna all’interno della villa di mamma Veronique, che non era in casa al momento del furto. Fermati dalle Forze dell’Odine a Saint-Germain-en-Laye (Yvelines) mentre cercavano di fuggire, i ladri erano ancora in possesso della refurtiva, che tornerà dunque presto alla legittima proprietaria.

Rinnovo Rabiot, l’ultima offerta della Juventus

Chiusa questa spiacevole faccenda, a Rabiot resta da venire a capo della spinosa questione rinnovo. Con il contratto in scadenza il 30 giugno, come riportato da Tuttosport, Cristiano Giuntoli avrebbe proposto all’entourage dell’ex PSG un prolungamento biennale con ingaggio ritoccato al rialzo di 7,5 milioni di euro netti a stagione e opzione per un terzo anno, quando Rabiot andrà per i 33 anni.

Un’offerta oltre la quale la Juve non sembra intenzionata a spingersi e che equivale a circa 10 milioni di euro lordi, a cui ne vanno aggiunti anche almeno altri 2 di commissioni da riconoscere proprio a mamma Veronique, ma che resta lontana dai 9 netti chiesti dal giocatore. Se ne riparlerà dopo l’Europeo, ma Milan, Inter e United restano vigili.

Rabiot freddo su Thiago Motta

Anche perché, impegnato con la nazionale francese in Germania, Rabiot nei giorni scorsi aveva usato parole non certo distensive o di apertura per commentare l’approdo alla guida tecnica della Juve di Thiago Motta: “È un grande allenatore, abbiamo giocato insieme nel PSG, ma lui ha la sua carriera e io la mia, vedremo. Quello che mi piacerebbe fare in futuro lo tengo per me, ma non sono preoccupato”.

Giuntoli accelera per Thuram

Parole che hanno convinto ulteriormente Giuntoli ad accelerare con il Nizza per Khéphren Thuram, obiettivo sempre più concreto e sempre più vicino, considerato alternativa a “Cavallo Pazzo” e possibile secondo colpo dopo la definizione dell’acquisto di Douglas Luiz dall’Aston Villa.

La trattativa sarebbe anche agevolata dal solo anno di contratto che lega il fratello dell’attaccante dell’Inter, Marcus, ai transalpini. La valutazione di 15-20 milioni di euro potrebbe, dunque, anche essere ulteriormente limata, rappresentando perché no anche un’opportunità da cogliere indipendentemente da Rabiot che, è bene ricordarlo, nonostante tutto, resta priorità di Thiago Motta.

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...