Virgilio Sport

Mourinho-Serra, l'allenatore della Roma ascoltato dalla Procura Figc: l'audio in mano a Chiné

L'audizione di Mourinho in Procura Figc dopo il caso col quarto uomo Serra in Cremonese-Roma. Attesa oggi quella dell'altro protagonista dello scontro

Pubblicato:

Elisabetta D'Onofrio

Elisabetta D'Onofrio

Giornalista e content creator

Giornalista professionista dal 2007, scrive per curiosità personale e necessità: soprattutto di calcio, di sport e dei suoi protagonisti, concedendosi innocenti evasioni nell'ambito della creazione di format. Un tempo ala destra, oggi si sente a suo agio nel ruolo di libero. Cura una classifica riservata dei migliori 5 calciatori di sempre.

Sono le 18:30 di giovedì 2 marzo 2023 quando José Mourinho si presenta accompagnato da uno dei responsabili legali della Roma, l’ormai celebre avvocato Conte, in procura per quello che costituisce il primo atto dell’inchiesta aperta dopo lo scontro con Serra. Oggi, infatti, verrà ascoltato anche il quarto uomo, a Coverciano.

L’udienza è durata meno di un’ora. Mourinho è stato ascoltato come testimone ed è andato via senza rilasciare dichiarazioni ai media, come prevedibile vista la delicatezza della situazione che riguarda sia il tecnico, sia la Roma che coltiva la speranza di averlo in panchina in due match decisivi, nel quadro del calendario.

Mourinho, due match chiave per la Roma senza di lui

Il tecnico della Roma, destinatario di un rosso durante la sfida di ieri contro la Cremonese, non sarà al suo posto domenica prossima per il match casalingo contro la Juve e salterà anche la successiva gara all’Olimpico di domenica 12 marzo con il Sassuolo.

La decisione del Giudice Sportivo è stata netta, quanto prevedibile per via del referto che non ha lasciato molto spazio alla versione di Mou. Tutto previsto, tutto come da valutazione date le premesse e quanto consumatosi in campo.

La decisione del giudice sportivo

Per citare il comunicato ufficiale e quanto deciso, sulla base del referto, su Mourinho (che ha ricevuto anche una multa di 10mila euro), il tecnico giallorosso è stato squalificato

“per avere, al 2° del secondo tempo, contestato con veemenza ed atteggiamento provocatorio una decisione arbitrale reiterando tale comportamento all’atto del provvedimento di espulsione; per avere inoltre, al termine della gara, entrando, seppur autorizzato, nello spogliatoio arbitrale rivolto al quarto ufficiale espressioni ed illazioni gravemente offensive”.

Una decisione, quella di Mastrandrea quasi ovvia, ma che non chiude così la questione.

Scontro Mourinho-Serra, inchiesta Figc

Lo scontro tra il tecnico portoghese e il quarto uomo Serra andato in scena allo Zini è finito sui tavoli della Procura federale, che ha aperto un’inchiesta inevitabile, giusta. Ieri è stato sentito Mourinho, oggi sarà sentito il quarto uomo:

“A breve – aveva anticipato- saranno ascoltati il tecnico giallorosso ed il quarto ufficiale della gara Marco Serra”.

Fonte: ANSA

L’audio in mano a Chiné

Mourinho davanti a Chiné ha sottolineato come sia inaccettabile un comportamento del genere da parte di un quarto uomo, che dovrebbe invece essere preposto a tenere calmi gli animi. E ha ribadito come sia stato provocato senza un motivo reale. Questo è quanto trapela dalle prime indiscrezioni, relativamente a quanto detto ieri sera in Procura.

Chiné oggi sentirà in videoconferenza Serra, che è a Coverciano. E acquisendo anche alcune testimonianze di altri addetti ai lavori presenti sul campo e nello spogliatoio. Sarà un’indagine veloce, con una sentenza altrettanto rapida. E l’elemento nuovo che è emerso ieri è che il procuratore abbia in mano anche degli audio.

Mourinho ha dato sfogo al suo repertorio, definito “emotivo”, per indicare una responsabilità di Serra che l’allenatore giallorosso ha ribadito anche al momento di ricostruire l’accaduto ai media. Le sue urla in cui ripeteva “è lui, è lui” avevano un senso, una ragione, un presupposto.

Mourinho valuta azioni legali

Al termine della partita contro la Cremonese, il tecnico portoghese aveva puntato il dito contro Serra:

“L’atteggiamento del quarto uomo è stato inqualificabile, mi ha mancato di rispetto. Valuterò se fare qualcosa dal punto di vista legale. Non voglio dire che cosa mi ha detto, mi sarebbe piaciuto se ci fosse stata una registrazione audio. Dico solo che io sono un emotivo, ma non un pazzo. Per avere avuto una reazione del genere vuol dire che è successo qualcosa. Il quarto uomo ha richiamato Piccinini ma non ha avuto il coraggio di dirgli ciò che mi aveva detto e come mi aveva trattato”.

Il video sul labiale di Serra

Nel dopopartita, infatti, è spuntato questo video sui social in cui si vede il labiale di Serra che, rivolto al portoghese, gli dice: “Ti stanno prendendo tutti per il c**o, vai a casa, vai a casa!”. Contenuti che costituiscono i presupposti indispensabili a capire che cosa è accaduto.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...