Virgilio Sport

Inter-Fiorentina, moviola: Errore grave di Marchetti ma manca un rosso a Barella

La prova del fischietto di Ostia analizzata ai raggi X dall'esperto della Domenica Sportiva Mauro Bergonzi, che trova due falle a fine primo tempo

04-09-2023 09:20

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Era la seconda gara in Serie A in questa prima parte di stagione quella di ieri sera tra Inter e Fiorentina per Matteo Marchetti, dopo il 2-0 con cui l’Atalanta ha battuto il Sassuolo ma come se l’è cavata il fischietto di Ostia Lido nel match dominato dai nerazzurri?

Clicca qui per rivedere gli highlights di Inter-Fiorentina

Inter-Fiorentina, i precedenti di Marchetti con le due squadre

Matteo Marchetti in precedenza aveva arbitrato due volte l’Inter a San Siro. Una designazione che aveva portato fortuna ai nerazzurri che hanno conquistato due vittorie nella stagione 2021-2022. Il primo successo è un 2-1 contro il Venezia (reti di Barella e Dzeko), mentre il secondo è il 4-0 contro il Cagliari (doppietta di Lautaro Martinez e gol di Sanchez e Calhanoglu). Quinto incontro con la Fiorentina in campo (2 vittorie, un pareggio e una sconfitta).

Marchetti ha ammonito solo due giocatori

Assistito da Costanzo e Passeri con Sacchi quarto ufficiale, Mazzoleni al Var e Paganessi all’Avar l’arbitro Marchetti ha ammonito due giocatori, di cui uno della squadra di Inzaghi: Ranieri (F) e Barella (I), più il tecnico Italiano (dalla panchina, F)

Inter-Fiorentina, i casi da moviola

Questi i principali casi dubbi. Al 23′ – Thuram è in posizione regolare sul cross di DiMarco, vantaggio nerazzurro convalidato. Al 37′ Gonzalez e Bastoni a contatto in area. L’attaccante della Fiorentina reclama un rigore per la maglia tirata, ma Marchetti lascia correre. Il VAR conferma la decisione, scontro di gioco lieve.

Al 56′ Christensten frana su Thuram in area: Marchetti indica immediatamente il dischetto, pochi dubbi sul contatto. Al 72′ Lautaro scatta sul primo palo su assist di Cuadrado sulla destra: nessun fuorigioco.

Per Bergonzi c’era l’espulsione di Barella

Poco da dire sul rigore e sui casi da gioco ma l’esperto della Domenica Sportiva Mauro Bergonzi si sofferma su un altro aspetto e dice: “Partita a senso unico, in questo l’arbitro è stato favorito tranne che nel rapporto con Barella. Vi mostro le immagini: siamo nel recupero del primo tempo, il giocatore dell’Inter cade a terra dopo un pestone di Arthur sul suo piede destro, è uno step on foot che richiede l’ammonizione ma l’arbitro concede solo il fallo. Un errore grave. A fine primo tempo però l’arbitro ammonisce Barella per proteste e lui lo manda a quel paese, il labiale è chiarissimo ma questo non deve accadere, Barella è un giocatore della nazionale, è un leader, non può comportarsi così e l’arbitro a quel punto doveva espellerlo. Così tutti sanno che con lui non si scherza”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Torino - Lazio

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...