Virgilio Sport

Inter, Handanovic alza i toni e dice la sua su Skriniar e Lukaku

L’esperto portiere nerazzurro ha parlato dei casi riguardanti i suoi due compagni di squadra non esimendosi dall’usare parole piuttosto perentorie.

21-07-2022 11:15

Da veterano del gruppo e profondo conoscitore dell’ambiente, Samir Handanovic non poteva sottrarsi dal commentare le ultime vicende di casa Inter riguardanti il mercato e quindi, di conseguenza, inerenti Milan Skriniar e Romelu Lukaku.

Handanovic irremovibile sul caso Skriniar

Sul difensore slovacco, evidentemente conscio della telenovela tra Inter e PSG, il portiere nerazzurro è stato alquanto categorico affermando con decisione a La Gazzetta dello Sport come si dovrebbe comportare ora la società

“Per me è fondamentale che Skriniar rimanga con noi. Non possiamo perdere altri pezzi. Io lo vedo ogni giorno tranquillo e sereno ad Appiano” è il messaggio lanciato forte e chiaro da Handanovic alla dirigenza interista la quale, dopo aver perso Bremer, potrebbe privarsi del difensore solo in caso di offerta irrinunciabile.

Il giudizio di Handanovic sul ritorno di Lukaku

Offerta irrinunciabile come quella che l’anno scorso ha portato l’Inter a privarsi di Romelu Lukaku, tornato alla base dopo una sola stagione grazie a una grande mossa di Marotta e dei suoi uomini.

In merito al rientro ad Appiano Gentile dell’attaccante belga, Handanovic si è espresso positivamente rivelando di non esser affatto stupito dalla sua scelta.

“Il suo ritorno non mi ha sorpreso perché ho visto come stava al Chelsea, ho ascoltato la sua famosa intervista, si sentiva malinconia e nostalgia. Devi sempre sapere in che spogliatoio vai e Romelu sapeva che il nostro è sano, allegro, positivo” ha raccontato il nativo di Lubiana.

“Nella vita spesso all’inizio si sceglie per motivazioni economiche, ma poi subentra sempre il benessere: se stai bene da una parte, è normale tu voglia tornarci. È come se non fosse mai andato via, è la stessa persona di prima, poi sul giocatore parlerà il campo”.

Handanovic sulla competizione con Onana

Handanovic poi, ai microfoni della “Rosea”, non poteva non parlare della competizione interna che quest’anno vivrà tra i pali con Andrè Onana, acquistato dall’Inter a gennaio con l’intenzione di farne in teoria il nuovo numero uno.

“Le scelte è giusto che le faccia l’allenatore. Sappiamo tutti che ognuno vuole giocare, è giusto e sano così. È normale competizione, fa bene a tutti. Io e lui siamo molto diversi, lui viene dalla scuola Barça e io da quella italiana: senza entrare nei tecnicismi, ci sono differenti approcci nella posizione, nel modo di stare in porta e parare” ha spiegato lo sloveno.

“Ma questa diversità è un bene. Ci sono tante partite ravvicinate, può succedere di tutto, e decide sempre l’allenatore. Ma da questa nostra competizione ne beneficia la squadra perché ha due portieri forti” ha chiosato convinto Handanovic.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Roma - Torino
Fiorentina - Lazio

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...