Virgilio Sport

Italia, Spalletti pronto per le sfide decisive, come giocherà con Macedonia e Ucraina

La Nazionale insegue la qualificazione ad Euro 2024 e le prossime due gare saranno decisive: le probabili formazioni e le novità per gli azzurri

12-11-2023 15:50

Dario Santoro

Dario Santoro

Giornalista

Scrive, commenta, racconta lo sport in tutte le sfaccettature. Tocca l'apice quando ha modo di concentrarsi sule interviste ai grandi protagonisti

L’Italia di Luciano Spalletti, reduce dalla sconfitta contro l’Inghilterra ormai già qualificata a Euro 2024, si prepara ad affrontare le prossime due sfide che saranno decisive per il passaggio di turno. L’obiettivo è mantenere il secondo posto per evitare di dover passare per gli insidiosi playoff che in passato hanno già regalato più dolori che gioie agli azzurri. Le probabili formazioni di Spalletti e le novità in vista nelle due prossime sfide contro Macedonia e Ucraina.

La probabile formazione dell’Italia contro la Macedonia

Colpani e Cambiaso in, Zaniolo e Calabria (che però si infortunato ieri) pure. Ancora out Immobile. Tante le novità tra le convocazioni: Spalletti richiama Raspadori, recupera anche Politano che era stato ignorato in precedenza e ritrova Jorginho che ha riacquisito continuità di prestazioni nell’Arsenal.

Si ipotizza un 4-3-3 per l’Italia in campo venerdì 17 Novembre dalle ore 20:45 (sfida visibile su RAI 1) contro la Macedonia: Donnarumma tra i pali con la difesa a quattro composta da Di Lorenzo-Acerbi-Bastoni-Dimarco. Centrocampo a tre con Barella e Colpani – che sta facendo benissimo al Monza – come mezzeali e il ballottaggio tra Locatelli e Jorginho come play.

Tanti i dubbi invece in attacco: Berardi e Politano si contendono il ruolo di esterno destro; per il centrale d’attacco non ci dovrebbero essere dubbi con Raspadori titolare e per la corsia sinistra il faraone El Shaarawy è il primo candidato da titolare.

I cambi dell’Italia in vista dell’ultima sfida contro l’Ucraina

Con gli infortuni di Casale e Scalvini, Spalletti potrà quasi sicuramente schierare la stessa difesa che giocherà contro la Macedonia ad eccezione di Cambiaso che sta facendo molto bene alla Juve e potrebbe avere una chance da titolare.

A centrocampo torna Frattesi che potrebbe essere affiancato da Bonaventura come mezzala sinistra, come nell’ultima gara contro l’Inghilterra. In attacco si ipotizza: spazio a Scamacca centrale e Kean sulla sinistra, che potrebbe essere favorito su Chiesa. Sulla destra invece possibile spazio a Zaniolo qualora Politano e Berardi deludano.

Come giocheranno Macedonia e Ucraina contro l’Italia

Dopo il pareggio fuori casa dell’Italia a Skopje per 1-1, gli Azzurri vorranno vendicare l’eliminazione alla fase della Qualificazione ai Mondiali battendo la Macedonia. Sarà già decisiva la prossima gara per gli uomini di Milevski – in quanto al terzo posto a -3 dall’Italia e prima dell’ultima partita contro l’Inghilterra- e si ipotizza che possano scendere in campo con il solito 3-4-3 cercando compattezza al centro del campo o con il 3-4-1-2 con Elmas al fianco di Miovski e Bardhi (autore della rete del pareggio contro l’Italia nella gara di andata) nel ruolo di trequartista, non rinunciando ai due esterni Alioski e Ashkovski.

L’Italia ha già battuto l’Ucraina in casa per 2-1 con le reti di Frattesi (doppietta) e Yarmolenko. Gli Azzurri sono attualmente al terzo posto in classifica a 10 punti e a -3 dall’Ucraina che avrà una partita soltanto da preparare e non due come l’Italia. Si ipotizza che la formazione gialloblu possa scendere in campo (lunedì 20 Novembre alle 20:45, gara visibile su RAI 1) con il 4-2-3-1 per provare a pungere l’Italia con i suoi esterni d’attacco per provare a battere definitivamente gli Azzurri e mantenere il secondo posto.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...