,,
Virgilio Sport SPORT

Jacobs, il Tapiro diventa il pretesto per stroncare gli inglesi

Marcell Jacobs, campione olimpico dei 100 metri e della staffetta 4x100 metri, replica a distanza agli inglesi che lo hanno escluso dal World Athletics Awards

08-11-2021 17:37

Solo domenica l’ennesima impresa, per l’atletica italiana, grazie al terzo posto di Eyob Faniel, che compensa – solo in parte – lo sconcerto per l’ultimo affronto ai danni di Marcell Jacobs, campione olimpico dei 100 metri e della staffetta 4×100. Com’è noto ormai a chiunque, Jacobs, nonostante le due medaglie d’oro vinte a Tokyo 2020, è stato escluso dalla rosa dei candidati al World Athletics Awards, evento che elegge il miglior atleta dell’anno. Una situazione sconcertante, sicuramente irriverente e alquanto inspiegabile che ha indotto gli autori di Striscia la Notizia ad assegnare al campione di Desenzano il Tapiro d’oro.

Tapiro d’oro a Jacobs

“Non è che gli organizzatori inglesi, arrivati dietro di noi in tante competizioni, abbiano rosicato?» scherza Valerio Staffelli. “Anche la mancata convocazione di Tamberi è strana”, ammette il campione olimpico secondo le anticipazioni diffuse da Striscia la Notizia. “Evidentemente hanno voluto fare qualcosa contro di noi, ma gli risponderemo in pista. Le voci su un mio presunto doping diffuse dopo la vittoria a Tokyo? Alla fine, sono loro che si sono trovati un atleta dopato in casa: tutto torna. In ogni caso mi dispiace perché era un gran premio, però credo che il Tapiro sia più bello: lo metterò in mezzo alle due medaglie”.

Marcell Jacobs si è mostrato sorridente, anche se la cosa ha suscitato clamore e non solo da parte dei media italiani che non hanno lasciato cadere l’approssimazione inglese. Quanto avvenuto è risultato sgradevole oltre che davvero paradossale, come se ciò potesse mai compensare un risultato di tale portata a livello olimpico.

La mental coach e il rapporto con il padre

Dalla sua, Jacobs ha affinato la sua ironia, replicando con intelligenza e dalla piena potenza del risultato ottenuto in pista, un equilibrio conquistato grazie a un grande lavoro fisico e mentale, complice la sua mental coach che gli ha permesso di riacquistare la sicurezza giusta per riallacciare i rapporti con suo padre e guardare oltre.

Il matrimonio con Nicole Daza

Nel 2022, infatti, il campione olimpico convolerà a nozze con la sua compagna, madre di due bambini: “Mi sposerò con Nicole a settembre dell’anno prossimo, ci siamo quasi. Al di fuori della pista sono molto lento”.

VIRGILIO SPORT

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...