Virgilio Sport

Juve, il rientro di Rabiot e degli argentini: esplode la polemica social

Il centrocampista francese sarà già domani alla Continassa, mentre Paredes e Di Maria torneranno a Torino solo il 2 gennaio: salteranno quindi il match con la Cremonese

28-12-2022 20:09

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

I festeggiamenti di Buenos Aires e dell’Argentina tutta hanno reso noto al mondo, se mai ce ne fosse stato bisogno, che i sudamericani non sono esattamente sobri quando si tratta di celebrare una vittoria importante. Lo stesso Paulo Dybala ha dichiarato, qualche giorno fa, di aver dormito pochissime ore in tre giorni, segno evidente che i giocatori in primis non hanno lesinato impegno nel dar seguito alla vittoria del Mondiale.

Serie A, il rientro dei reduci dalla finale del Mondiale

Poi c’è la realtà, il professionismo, il club di appartenenza. Erano sette i giocatori militanti nella serie A in campo il 18 dicembre a Lusail Stadium nella finale in cui ha visto contrapposte Francia e Argentina. Tre francesi (Giroud e Theo del Milan, Rabiot della Juventus) e quattro argentini (Dybala della Roma, Di Maria e Paredes della Juventus, Lautaro dell’Inter). Il primo a far rientro in Italia sarà Paulo Dybala, atteso a Roma già domani. Lautaro Martinez sarà a Milano venerdì 30, così come Giroud e Theo Hernandez.

Juventus, Rabiot torna prima di tutti

In casa Juve, Adrien Rabiot ha voluto anticipare di un giorno il rientro, e sarà a Torino già domani. Una decisione che hanno apprezzato molto a Torino, e che era stata già presa da Bremer nei giorni scorsi. Le cose cambiano per quanto riguarda Di Maria e Paredes: i due argentini torneranno con maggior calma, scelta che non ha entusiasmato gran parte dei tifosi. I due varcheranno i cancelli della Continassa soltanto il 2 gennaio, saltando così di sicuro la sfida alla Cremonese del 4 gennaio, alla ripresa del campionato.

Tifosi della Juve contro Di Maria e Paredes

Una situazione che ha scatenato il web bianconero, “dubbioso” del loro impegno in maglia bianconera sin dall’inizio del campionato. Enzino proprio non ci sta: “Io gli facevo fare 10 giorni dopo la finale e stop, prendono mezzo milione di euro al mese i più “poveri” della truppa……. Direi che se li devono guadagnare in qualche modo…..!!!”. E anche Luca ci va giù pesante: “Due giocatori importanti per le proprie squadre, e due parassiti che hanno trovato un posto per allenarsi. La spiegazione è tutta lì”. Anche Giorgio ha pochi dubbi: “Certo che Di Maria,tiene alla Juve in modo commovente,arriva il 2 gennaio,e continua a dimostrarlo,io al ritorno lo lascerei andare…Paredes se entro giugno non dimostra quello per cui l’hanno preso idem”.

Web bianconero compatto: via Di Maria e Paredes

Filippo addirittura offre un’idea: “Ma …… Se li svincolassimo….. Risparmiamo sugli stipendi, facciamo rientrare Rovella e in fascia se rientra Chiesa più Ake, e gli altri giovani”. Anche Luca è dello stesso avviso: “via dalla Juventus subito nella sessione di mercato di gennaio”. Mentre Paul ironizza: “Di Maria e Paredes non vedono l’ora di riunirsi con Rabiot“. E Maurizio sottolinea: “Se giocano svogliati come nei mesi precedenti possono tornare anche a maggio”. Raffaello allo stesso modo: “Possono anche rimanere in Argentina”. E Carlo chiude con una sottolineatura: “Quando si dice attaccamento alla maglia”.

Juve, il rientro di Rabiot e degli argentini: esplode la polemica social Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...