Virgilio Sport

Juve-Inter infinita, Moggi contro Moratti: "Parla sempre di me, non lo perdono più". E tira in ballo Facchetti

Ancora veleni sull'asse Juve-Inter: Moggi replica ancora una volta a Moratti per le parole su Calciopoli. Scoppia la bufera per le considerazioni su Facchetti.

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Juve-Inter è una questione senza fine, destinata a durare per sempre. Letteralmente. Non solo perché il duello tra le due squadre sta infiammando l’attuale campionato di Serie A, ma anche e soprattutto perché si trascina una serie di questioni irrisolte del passato. Luciano Moggi, ad esempio, continua a pungere Massimo Moratti. E viceversa. L’ultima “puntata” della telenovela tra l’ex dg bianconero e l’ex presidente nerazzurro ha avuto luogo su Radio Bianconera, dove ‘Lucky Luciano’ ha replicato con modalità assai accese a una delle ultime dichiarazioni di Moratti su Calciopoli.

Calciopoli, Moggi attacca ancora Moratti

Moggi, in particolare, ha inteso replicare a un’accusa dell’ex numero uno dell’Inter, quella di “manipolare la Serie A” con la Juventus. “Moratti è uno a cui piace parlare più che lavorare”, la cruda risposta dell’ex dg – tra le altre – di Napoli e Torino, oltre che della Juve. “A me piacciono più le persone che sanno lavorare. Quando si sentono dire queste cose, Moratti dimentica la sentenza 21 66/2018, nella quale si dice che Facchetti faceva lobby con gli arbitri e nella quale si legge che il dottor Palazzi, che era il Procuratore Federale, racconta che l’Inter era la società più favorita di tutte per il comportamento illegale del suo presidente, Facchetti”.

Le parole su Facchetti e l’accusa all’Inter

Facchetti è una leggenda del calcio italiano, oltre che dell’Inter. Quasi a prevenire le critiche, Moggi ha aggiunto: “A me dispiace parlare della gente che non c’è più, ma questi spingono. Per persone come Moratti ripetere le cose dette sul mio contro è musica. Quindi, che stiano zitti e ci dicessero quali reati ha commesso la Juve. Dovrebbero dire un’altra cosa, in realtà: la Juve non andava a presentare il libro del pm Narducci, come hanno fatto l’Inter e Moratti con Auricchio. Evidentemente c’erano dei rapporti tra loro che si intrecciavano”. La conclusione è tranchant: “Moratti deve stare zitto. Sono stato suo amico, ma certe cose non gliele perdono più”.

Tifosi Juve e Inter, che scontro sui social

Inevitabili i commenti sui social. “Su Facchetti e su Calciopoli Moggi continua a raccontare bugìe, Travaglio le ha smascherate 13 anni fa“, taglia corto un sostenitore dell’Inter. “Moggi combatteva tutto questo, ecco perché è stato fatto fuori”, sentenzia invece un supporter della Juve. “Con quale coraggio parla ancora di Facchetti”, s’indigna un altro utente. “È ora di finirla con la storiella che la Juve era colpevole di tutto e l’Inter vittima sacrificale e impotente. Anche basta”, un’altra reazione.

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...