,,
Virgilio Sport SPORT

Juve: siparietto Caressa-Del Piero è virale

Si parla di Juventus alla vigilia del Porto, Pinturicchio e gli ospiti di Caressa parlando di Ronaldo e del misterioso effetto Magnus

C’era Alessandro Del Piero in studio ieri sera al Club, immancabile trasmissione della domenica sera che chiude la giornata di calcio in tv, su Sky Sport. Non sono mancati i siparietti degni di nota con gli altri opinionisti, da Piccinini a Bergomi passando per Marchegiani ma uno scambio di battute è finito per diventare virale sul web, quello tra Pinturicchio e Fabio Caressa sulla Juventus, in particolare sull’utilizzo, a dire il vero sul non utilizzo di Cristiano Ronaldo e sul metodo di tiro delle punizioni con tanto di teoria scientifica sull’effetto Magnus.

Juve: “meglio con o senza Ronaldo”

Dopo la vittoria di sabato contro la Lazio, la buona reazione allo svantaggio di Correa e il buon gioco espresso dopo i primi 20′ di sbandamento sono stati in molti a chiedersi se questa Juve possa fare a meno di Cristiano Ronaldo tenuto inizialmente in panchina da Pirlo in vista della Champions. A gettare il sasso nello stagno anche il solito Pistocchi: “Senza CR7-a sorpresa in panchina-ho visto con la Lazio una Juve +intensa e +veloce, nella quale Chiesa, Kulusevski e Ramsey hanno ben giocato alle spalle di Morata. Pur incompleta, con Danilo in mezzo al campo, ha saputo reagire e vincere in rimonta. Segnali importanti”. Ma non è stato l’unico.

Se lo è chiesto al Club anche Fabio Caressa, ovviamente una provocazione. A questa domanda ha voluto rispondere la bandiera juventina per antonomasia Alex Del Piero: “La Juventus per la prima volta ha dimostrato di avere ‘gamba’, crescendo col passare del tempo, al di là della presenza di Ronaldo“. Ha detto la sua Luca Marchegiani: “Morata è uno in grado di fare reparto da solo, segna e attacca la profondità, poi la Juve in questo momento ha un Chiesa capace di bruciare l’erba come si dice”. E poi Bergomi: “Una Juve europea, se stanno bene fisicamente e giocano così con questa intensità posso fare benissimo”.

Per Piccinini: “è ancora presto per parlare di Juve affrancata da Ronaldo ma in altre partite, contro squadre chiuse, la presenza di uno come Cr7 è irrinunciabile” mentre l’ha toccata piano De Grandis: “Morata sul gol del 2-1 è libero anche mentalmente in quel contropiede lanciato da Chiesa, di non dover pensare o guardare a dove si trovi Cr7…” tra le risate degli altri opinionisti.

Effetto Magnus, Del Piero: “la terra è piatta?”

Il siparietto è dietro l’angolo e lo lancia il solito Caressa con una delle sue teorie. Parlando del gol di Dalot contro il Verona, spiega l’effetto Magnus: “Colpisce la palla facendogli prendere una rotazione e creando una depressione che fa cambiare la direzione della palla. Succedeva la stessa cosa con Pirlo e la Maledetta, come succede in autostrada quando si frena e la macchina va verso il basso. Lo stesso accade al pallone, che frena per la rotazione e piano piano va verso il basso. Per il portiere diventa così un tiro imprevedibile, trasformandosi così in Maledetta.

Interrogato Del Piero, uno dei maestri delle punizioni, dice scherzando: “Ma la palla gira insieme al moto terrestre? Ah no? allora la terra è piatta?”, e viene accusato ironicamente da Sandro Piccinini di essere un terrapiattista. Il tutto si conclude con una grossa risata: “Lo dice da anni” ripete Bergomi e Pinturicchio chiosa: “E’ il tuo cavallo di battaglia, vero? Pensa quanti gol in più avrei fatto su punizione sapendo questa teoria…”

SPORTEVAI | 08-03-2021 09:23

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...