Virgilio Sport

Juventus, Allegri: "Vlahovic torna col Verona". Poi rivela cosa non ha funzionato nelle ultime tre partite

Un solo punto nelle ultime tre partite per la Juventus, Allegri: "Dobbiamo riprendere il cammino". Chiesa e Vlahovic insieme? Ecco la risposta dell'allenatore.

Pubblicato:

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

Un punto nelle ultime tre partite per la Juventus, che sarà impegnata nella trasferta di Verona valevole per la 25a giornata di Serie A. Nella consueta conferenza stampa della vigilia Massimiliano Allegri fa il punto di situazione, annuncia il ritorno di Vlahovic e ricorda a tutti che l’obiettivo dei bianconeri è tornare in Champions League.

Juventus, che cosa non ha funzionato nelle ultime tre partite

Allegri non fa drammi. “Non sono tre risultati negativi che possono cambiare l’andamento la stagione. Con l’Empoli siamo rimasti subito in 10, ma con Udinese e Inter non sono state prestazioni brutte. A fare la differenza sono stati i dettagli: non si può prendere gol in casa su palla inattiva come successo con l’Udinese. Quindi va ritrovato un atteggiamento di maggiore attenzione nella cura dei particolari che fanno vincere o perdere le partite”.

Juventus, al Bentegodi con Chiesa e Vlahovic? Cosa ha detto Allegri

Torna Vlahovic dopo aver saltato la partita con l’Udinese: potrebbe far coppia con Chiesa? Allegri non si sbilancia: “È da valutare. Federico sta venendo da un periodo in cui ha alternato allenamenti a non allenamenti, sta trovando la condizione migliore. Domani rientrerà Vlahovic e avremo quattro attaccanti. Indipendentemente da chi scenderà in campo o subentrerà, bisogna avere un atteggiamento diverso e fare qualcosa in più nelle situazioni dove possiamo prendere gol”.

Yildiz e Chiesa insieme dal primo minuto: ipotesi realizzabile?

Sulla possibilità di vedere in campo dal primo minuto Yildiz e Chiesa, Allegri dichiara: “Più giocatori offensivi e di qualità ci sono insieme e meglio è, però poi c’è anche da garantire equilibrio. Il calcio non è un’equazione matematica, altrimenti sarebbe tutto facile. C’è da metterli in campo, da fare risultati. L’importante è avere calciatori giocatori come Chiesa e come Yildiz”.

Juventus, Allegri fa il punto sui nuovi acquisti Alcaraz e Djaló

Di Alcaraz dice: “È un giocatore bravo che sta crescendo. E ha una capacità di apprendimento molto veloce. Con l’Udinese non è entrato, perché avevo bisogno di altri giocatori, ma sono molto contento. Djaló viene da un infortunio, ha ripreso a lavorare bene con la squadra: sta credendo”.

Sulla partita col Verona: scatta l’operazione riscatto

“Domani sarà una partita molto faticosa – avvisa Allegri -. E fare risultato sarà più impegnativo perché veniamo da un periodo negativo. Ma dobbiamo riprendere il cammino per arrivare in fondo alla stagione centrando l’obiettivo principale che è quello di tornare a giocare la Champions. Poi avremo anche la semifinale di Coppa Italia con la Lazio: ci aspettano tre mesi da vivere con grande entusiasmo. Il mio futuro? Ho sempre detto che ho ancora un anno di contratto”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...