Virgilio Sport

Juventus, chi al posto di Vlahovic: David tra i possibili sostituti

Cristiano Giuntoli mette gli occhi sul giovane canadese per il dopo Vlahovic. Ma c'è anche il Napoli su David, profilo graditissimo per l'eventuale sostituzione di Osimhen.

13-07-2023 12:07

Ylenia Cucciniello

Ylenia Cucciniello

Football Specialist

Giovanissima e appassionatissima di tutto lo sport: scrive di calcio giocato ma non rinuncia allo sguardo sull'extra campo, dove spesso si trovano risposte che il rettangolo verde non riesce a restituire

Prosegue a ritmi spediti il calciomercato della Juventus. Tra le priorità sul taccuino di Cristiano Giuntoli e Giovanni Manna, c’è senza dubbio la questione Dusan Vlahovic. Il serbo, alle prese con la preparazione bianconera già dallo scorso lunedì, in questi giorni è il calciatore più discusso di questa sessione estiva. Il suo destino sembra allontanarsi sempre più da Torino, con i primi sondaggi che sono arrivati anche dal PSG, oltre che da Chelsea, Bayern e Tottenham. Ore calde per i dirigenti che, in caso di partenza dell’attaccante serbo, avrebbero già messo nel mirino il suo sostituto: si tratta di Jonathan David.

La Juventus punta Jonathan David: concorrenza Napoli

Cristiano Giuntoli scova nella sua passata esperienza al Napoli. Qualche desiderio di mercato, dopo il passaggio alla Juventus, sembra essere invariato. Dunque, il suo sguardo ricade ancora una volta in Ligue 1, con esattezza tra le fila del Lille. Il nome di Jonathan David non è una novità per il direttore sportivo che lo avrebbe individuato già nella sua parentesi partenopea. Ora, invece, sarebbe pronto a portarlo alla corte di Massimiliano Allegri, ma solo in caso di partenza di Dusan Vlahovic. Tra i bianconeri, il canadese potrebbe essere schierato come prima o seconda punta.

Intanto, l’attaccante del Lille sembra essere ancora tra gli obiettivi degli azzurri. Il Napoli ha scelto Mauro Meluso come erede dell’attività di Cristiano Giuntoli e, di conseguenza, l’attesa per i nuovi movimenti di mercato. Il dirigente cosentino non esclude la pista Jonathan David come possibile sostituto di Victor Osimhen, anch’egli con un futuro in bilico all’ombra del Vesuvio.

Jonathan David, la storia dell’attaccante

Qualità, talento e capacità realizzativa. Ci avrà visto sicuramente questo Cristiano Giuntoli in Jonathan David, tanto da desiderarlo in tutte e due le sue “vite” da direttore sportivo. Di fatto, le caratteristiche dell’attaccante, spiccano agli occhi di tutti. Soli 23 anni, una discreta esperienza alle spalle, e una carriera all’orizzonte tutta da vivere. Le sue radici calcistiche sono state affondate nei settori giovanili dell’Ottawa ISC, in Canada, prima di volare in Europa al Gent, dove ha trovato la strada del debutto nella Jupiler Pro League e in Europa League.

Di lì a poco, ha preso piede anche l’avventura in Francia. Di fatto, l’associazione dei nomi di David e Osimhen risale a tempi meno recenti, più precisamente quando il nigeriano ha lasciato il Lille per iniziare il suo percorso al Napoli. Al suo posto è subentrato proprio il giovane canadese che, fin da subito, ha dimostrato di essere all’altezza del compito.

La miglior attitudine di David? Decisamente il gol. Le capacità realizzative erano già note in Belgio, ma al Lille è stato messo del tutto a proprio agio per poter far crescere esponenzialmente i numeri a suo favore. Considerato perno del reparto offensivo nel biennio targato Galtier, l’attaccante ha segnato un totale di 32 gol, di cui tre anche in Champions League. Inoltre, ha preso forma il suo palmares con la vittoria del campionato francese e, in seguito, anche della Supercoppa.

Dando uno sguardo all’ultima stagione con il Lille, il canadese ha tenuto alte le aspettative anche con l’arrivo di Fonseca in panchina. 37 presenze e 24 gol in campionato, che hanno sicuramente attirato notevolmente l’attenzione di Giuntoli. Il suo futuro è tutto da definire e, ora, c’è la valida opportunità di vederlo figurare anche in Serie A.

Come giocherebbe la Juve senza Vlahovic

Un eventuale addio di Dusan Vlahovic potrebbe non costringere Allegri a cambiare sistema di gioco. Il modulo di partenza resta il 3-5-2, con due esterni molto larghi e un tandem d’attacco chiamato a garantire peso offensivo e gol. Riscattato Milik, sembra destinato a rimanere anche Moise Kean, con un altro attaccante che arriverebbe alla Continassa, anche per una questione meramente numerica.

Ad oggi, la Juve giocherebbe così senza Dusan Vlahovic:

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Gatti, Bremer, Danilo; Weah, Fagioli, Locatelli, Rabiot, Kostic; Kean, Milik.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Juventus - Frosinone

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...