Virgilio Sport

Juventus, caso Fagioli: Giuntoli costretto a comprare a gennaio, le mosse del dt

I dirigenti bianconeri all'opera per sopperire ai problemi a centrocampo: i nomi dei possibili arrivi a gennaio. Allegri pensa alla soluzione interna

12-10-2023 12:09

Ylenia Cucciniello

Ylenia Cucciniello

Football Specialist

Giovanissima e appassionatissima di tutto lo sport: scrive di calcio giocato ma non rinuncia allo sguardo sull'extra campo, dove spesso si trovano risposte che il rettangolo verde non riesce a restituire

Dopo il caso spinoso di Paul Pogba, in casa Juventus tira nuovamente una brutta aria per l’ulteriore vicenda extra campo, questa volta legata al nome di Nicolò Fagioli. Il centrocampista bianconero è indagato dalla Procura di Torino per scommesse illecite avendo utilizzato un sito non autorizzato. Il classe 2001 si è già autodenunciato alla Procura.

Ma se dal punto di vista penale Fagioli non rischierebbe quasi nulla, stando all’articolo 24 del Codice di Giustizia Sportiva, il calciatore potrebbe pagare dal minimo dell’inibizione fino ai tre anni di squalifica. Motivo per cui, il direttore tecnico Giuntoli e il direttore sportivo Manna dovranno attivarsi sul fronte calciomercato.

I tempi di attesa e le dichiarazioni dei legali

Le varie indiscrezioni circa le scommesse illecite, venute fuori soltanto adesso, in verità erano nell’aria già da un po’. Di fatto, l’autodenuncia da parte di Nicolò Fagioli alla Procura Federale è avvenuta lo scorso 30 agosto, supportato dai suoi legali Luca Ferrari e Armando Simbari.

Proprio in virtù delle scadenze, nei prossimi giorni sarà fondamentale quanto emergerà dopo la chiusura del fascicolo, solitamente attesa dopo 60 giorni salvo proroghe. Solo in seguito, in relazione all’entità della violazione commessa dal giovane piacentino, sarà possibile passare all’eventuale condanna sportiva.

Le possibili mosse di Giuntoli

Ancora un altro terremoto, dunque, in casa Juventus. Massimiliano Allegri potrebbe trovarsi a fare i conti con un’altra pesante assenza: dopo la sospensione di Paul Pogba per doping, ora c’è il rischio concreto di dover rinunciare anche al suo pupillo Nicolò Fagioli. Dunque, è allarme mezzala per il tecnico di Livorno che, insieme al dt Giuntoli e al ds Manna, dovranno mettersi all’opera per cercare validi sostituti.

Tanti nomi sono emersi per sostituire sia l’ex Manchester United, ed eventualmente anche il 22enne piacentino. Da Kheprhen Thuram, gioiellino tenuto molto stretto dal Nizza, al danese Pierre-Emile Hojbjerg, passando per Manu Kone o Lazar Samardzic. Sempre a centrocampo, i dirigenti bianconeri seguono Vermeeren dell’Anversa e Diarra dello Strasburgo, ma anche Mahamadou Diawara del Lione.

Le soluzioni interne di Allegri

La Juventus, in attesa delle mosse di mercato che potranno concretizzarsi solo a gennaio, dovrà trovare necessariamente delle soluzioni interne per poter proseguire al meglio il campionato. L’opzione per sostituire Nicolò Fagioli, disponibile ma non al meglio dal punto di vista mentale, sarebbe quella di McKennie nel ruolo di mezzala insieme a Weah titolare a destra.

Unico dubbio, in vista della gara di domenica 22 ottobre contro il Milan, è il recupero dei due statunitensi che giocheranno l’ultima gara con la Nazionale martedì 17 alle 19:30 (2:30 di mercoledì in Italia). Dunque, il rientro dei due a Torino è previsto giovedì.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Juventus - Frosinone
Cagliari - Napoli
Lecce - Inter
SERIE B:
Modena - Spezia

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...