Virgilio Sport

Juventus, Koopmeiners vuole Madama: ecco come può arrivare

La valutazione del jolly dell'Atalanta e come giocherebbe oggi Allegri con l'olandese: la strategia di Giuntoli è chiara, ma occhio alla Premier

Pubblicato:

Pietro De Conciliis

Pietro De Conciliis

Giornalista

Giornalista pubblicista e speaker radiofonico, per Virgilio Sport si occupa di calcio con uno sguardo attento e competente sui campionati di Serie B e Serie C

Teun Koopmeiners è senza alcun dubbio uno dei migliori centrocampisti della Serie A. L’olandese si sta confermando con la maglia dell’Atalanta, facendo registrare numeri da capogiro alla corte di Gian Piero Gasperini, tra gol e assist. Su di lui, è vivo da tempo l’interesse della Juventus, che vorrebbe rinforzare la mediana bianconera con un giocatore di qualità, che conosce già il campionato italiano. La strategia è chiara, con Cristiano Giuntoli che potrebbe tentare l’assalto nella prossima sessione di mercato.

Koopmeiners alla Juve: la strategia di Giuntoli

Teun Koopmeiners è il primo obiettivo per il centrocampo della Juve. Il calciatore di proprietà dell’Atalanta, arrivato in Italia nell’agosto 2021, piace tantissimo a Massimiliano Allegri, allenatore che si confronterà in primavera con la dirigenza bianconera, per capire se andare avanti insieme o separarsi per la seconda volta.

Per quanto concerne l’eventuale acquisto di Koopmeiners, la Juventus parte da una posizione di vantaggio: ha già il gradimento del ragazzo. Il classe ’98, secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, darebbe precedenza alla Vecchia Signora anche in caso di offerte dalla Premier League, qualora le proposte contrattuali non dovessero presentare enormi differenze. Molto dipenderà dalle uscite, con Rabiot nuovamente in scadenza di contratto e il caso Pogba che costringe Giuntoli a fare delle riflessioni.

La Juventus si è già mossa a gennaio, avviando i primi contatti con l’Atalanta, per sondare il terreno e comprendere i margini di trattativa. Dopo aver rispedito al mittente una ricca offerta del Napoli la scorsa estate, la Dea sarebbe pronta a lasciar partire Koopmeiners verso prestigiosi lidi nella prossima finestra di mercato, a patto che venga rispettata l’attuale valutazione del cartellino del giocatore.

La valutazione di Koopmeiners: quanto costa oggi

Quanto vale oggi Teun Koopmeiners? Rispetto all’estate 2023, il prezzo del cartellino dell’ex PSV è ulteriormente lievitato, complici i 7 gol e 3 assist messi a referto nelle 21 partite disputate in questa stagione. Pagato 14 milioni di euro, più 10 di bonus al raggiungimento delle 50 presenze, dalla famiglia di Percassi, il 26enne olandese vale oggi circa 50 milioni di euro.

L’Atalanta vorrebbe addirittura arrivare a quota 60 milioni, tra bonus e premi, scatenando un’autentica asta sull’asse Serie A-Premier League. Una cifra così, però, è fuori budget per qualunque club italiano, almeno in questo momento storico. La Juve, dal canto suo, sta ricostruendo sulle macerie della manovra stipendi e dell’inchiesta Prisma, cercando di rispettare i paletti imposti dal fair play finanziario, dall’UEFA e, soprattutto, dal neo presidente Ferrero.

Per una big di Premier, invece, non sarebbe un problema fare un investimento del genere. In tal senso, Giuntoli non esclude la possibilità di inserire delle contropartite tecniche, per cercare di ammortizzare la valutazione iniziale dell’Atalanta, puntando sul sì del calciatore. Il primo obiettivo della Juve è evitare un’asta con la Premier e con altre grandi del nostro calcio.

Come giocherebbe la Juventus con Koopmeiners

La Juventus, dopo aver tenuto il passo dell’Inter di Simone Inzaghi nella prima parte di campionato, vuole gradualmente rinforzarsi per tornare ai fasti di un tempo. Molto passa dal livello del centrocampo bianconero, che necessita di un altro calciatore di qualità, considerando che Alcaraz tornerà verosimilmente al Southampton e Pogba avrà altro a cui pensare di qui a breve. Rientrerà Fagioli, ma numericamente bisognerà riempire almeno uno slot, tenendo conto della possibile partenza di Adrien Rabiot.

Nel 3-5-2 disegnato da Allegri, che recentemente ha schierato i suoi anche con il 4-3-3, Teun Koopmeiners andrebbe a interpretare il ruolo di interno di centrocampo, in modo piuttosto naturale. Può giocare, senza particolari problemi, a destra e a sinistra, in base alle esigenze di compagni e staff tecnico. Può essere l’ideale sostituto di Rabiot sul versante mancino, così come l’elemento che va a completare un terzetto formato da Locatelli e dallo stesso Rabiot. Poi, sarebbe ballottaggio a destra fra McKennie e Cambiaso, salvo ribaltoni sul mercato.

La Juventus, ad oggi, giocherebbe così con Teun Koopmeiners:

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Gatti, Bremer, Danilo; Cambiaso/McKennie, Koopmeiners, Locatelli, Rabiot, Kostic; Vlahovic, Chiesa.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...