Virgilio Sport

Juventus-Lukaku: il Chelsea ha detto no a Vlahovic. Affare in salita, servono 50 milioni

I Blues hanno bloccato la trattativa con i bianconeri per lo scambio tra bomber. Decisivo lo scetticismo di Mauricio Pochettino e la valutazione del serbo fatta dai bianconeri. Ora a Big Rom restano poche opzioni

09-08-2023 22:45

Il Chelsea blocca la trattativa con la Juventus per lo scambio tra Dusan Vlahovic e Romelu Lukaku. I Blues hanno decido di dire no all’affare. Non convinto del serbo, Mauricio Pochettino preferisce dirottare verso altri attaccanti.

Salta, quindi, uno degli accordi più attesi – e più complessi – di questa sessione di mercato: quanto il diniego scompagini i piani dei bianconeri, per i quali Big Rom resta primissimo obiettivo su indicazione di Massimiliano Allegri? I piani si complicano: questo è sicuro. Ma l’opzione del belga non è ancora tramontata, esiste una pista che resta in piedi, occorre solo capire quanto sostenibile per le casse del club.

Il Chelsea chiede 50 milioni, i tifosi non lo vogliono

Occorre mettere mano al portafogli, detto in maniera spiccia: ma non si tratta di spicci, semmai di milioni sonanti. 50, per la precisione, cash: è la richiesta avanzata dai londinesi per il cartellino di Lukaku che, ancora in serata, s’è trovato a prendere atto della netta posizione dei tifosi della Juve ancora una volta schierati compatti nel corso dell’amichevole tra la prima squadra e la Next Gen.

Hanno ribadito in coro che loro, Lukaku, non lo vogliono. Eppure, Big Rom a Londra non può restare: nemmeno lì pare avere molti estimatori, motivo per il quale l’intesa tra calciatore, entourage e bianconeri – basata su un triennale da 10 milioni di euro a stagione – pareva in cassaforte.

Pochettino: né Vlahovic né Lukaku

L’ostacolo insormontabile è evidentemente stato Pochettino: non ha mai fatto i salti di gioia immaginando di affidare le chiavi del suo attacco al 23enne ex Fiorentina, che non ritiene adatto al modulo, al punto da anteporgli Nicholas Jackson, neo acquisto del club.

Ad avvallare la linea dell’allenatore, in un secondo momento, è stata anche la dirigenza: hanno manifestato dubbi, fino a renderli un no granitico, dal momento in cui la Juve è rimasta ferma sulla posizione, Lukaku e 40 milioni per avere Vlahovic.

Soldi che il Chelsea non ha mai valutato congrui né ha inteso spendere. A ciò va poi aggiunto che nemmeno Big Rom è riuscito a empatizzare con l’ex Tottenham e Psg: è di fatto fuori rosa e deve necessariamente trovare una sistemazione prima della fine del mercato.

Tre scenari: il terzo è l’Arabia

Tre scenari all’orizzonte: due coinvolgono direttamente la Juve, uno no. Lukaku può diventare il prossimo attaccante della Juventus se i bianconeri si siedono al tavolo delle trattative con i Blues per valutare il cartellino del bomber e provare a limare la cifra fissata dal Chelsea, 50 milioni.

Oppure, Cristiano Giuntoli è chiamato alla contromossa immediata. Suo l’arduo compito di riaprire un dialogo in ottica scambio, partendo dal presupposto che il costo del serbo debba ridursi di almeno quindici milioni. La terza via esiste ma non riguarda la Vecchia Signora, solo Big Rom: gli serve una squadra, ha tempo ancora tre settimane.

Non riuscisse a trovarla, l’unica destinazione possibile sarebbe l’eldorado degli ultimi tempi. L’Arabia che sta facendo ponti d’oro per accogliere tutti, lasciare che svernino, che si divertano e che giochino a fare i plurimilionari.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...