,,
Virgilio Sport SPORT

Juventus: numeri da primo posto, adesso l'urna fa meno paura

Quarta volta consecutiva con i bianconeri al primo posto al termine della fase a gironi. A Nyon da evitare il PSG di Messi, Neymar e Mbappé.

09-12-2021 08:22

Grazie all’intervento della dea bendata, la Juventus ha conquistato il primo posto al termine della fase a gironi di Champions League. Un risultato importantissimo in vista del sorteggio di Nyon (lunedì 13 dicembre).

Juventus da primo posto in Champions

In grande difficoltà in campionato (-11 dalla vetta), la Juventus può sorridere in Champions League. Complice la vittoria sul Malmoe e il contemporaneo pareggio tra Zenit e Chelsea, i bianconeri hanno chiuso il gruppo H al primo posto con 15 punti (cinque vittorie e una sconfitta).

La Vecchia Signora ha ottenuto il primo posto al termine della fase a gironi in tutte le ultime quattro edizioni della Champions League, dopo che era arrivata in testa al proprio gruppo solo in una delle precedenti cinque edizioni. Fenomenale il rendimento tra le mura amiche. Con il successo sul Malmoe, sono sei le partite interne consecutive di Champions League solamente per la seconda volta dal 2000 in poi, dopo la striscia chiusa nell’ottobre 2017, sempre con Massimiliano Allegri in panchina.

Una curiosità anche su Moise Kean, autore del gol vittoria contro il Malmoe. Al suo primo gol in maglia bianconera in Champions League, ha segnato tre delle quattro reti totali nell’Europa che conta con un colpo di testa.

Juventus, l’urna fa meno paura

Grazie al primo posto nel girone, la Juventus è decisamente più serena in vista del sorteggio degli ottavi di finale di Champions League in programma a Nyon il prossimo 13 dicembre. Evitato lo scontro con le prime della classe, ovvero club come Manchester City, Liverpool, Manchester United, Real Madrid e Bayern Monaco (abbordabili solo Ajax e Lille). Sulla carta, il gruppo delle seconde classificate fa meno paura.

L’unico vero incubo è rappresentato dal PSG di Lionel Messi, Neymar e Kylian Mbappé. Rognoso l’Atletico Madrid. Decisamente alla portata Sporting Lisbona, Benfica e Salisburgo (sperando che l’ultimo slot sia preso dall’Atalanta e non dal Villarreal). Meglio comunque ricordare che, nelle ultime due edizioni, la Juventus è stata eliminata agli ottavi seppur prima del girone. E’ accaduto contro Lione (edizione 2019/20) e Porto, lo scorso anno. Nel 2018/19, l’avversario agli ottavi era stato l’Atletico Madrid, superato con una super rimonta al ritorno.

Juventus, cosa non funziona

Ci sarà tempo e modo per intervenire ma, come sottolineato da Massimiliano Allegri, la Juventus continua a sbagliare troppe occasioni da gol. Contro il Malmoe, i bianconeri hanno calciato 16 volte verso la porta avversaria, segnando un solo gol. In tutta le sei gare della fase a gironi, la Vecchia Signora ha segnato solo 10 gol, meno della metà del Bayern Monaco (22).

Alvaro Morata e Moise Kean non danno grandi garanzie, tanto che si continua a parlare di una possibile operazione di mercato a gennaio. L’idea di avere un nuovo attaccante piacerebbe molto a Massimiliano Allegri e a tutto il popolo bianconero.

Juventus da Champions – I numeri in breve

* 15 – I punti dei bianconeri nel girone di Champions
* 4 – I primi posti consecutivi al termine della fase a gironi
* 11 – I punti di distacco dal Milan capolista in Serie A
* 16 – I tiri in porta contro il Malmoe dei bianconeri
*10 – I gol segnati dalla Juventus in sei gare di Champions
* 3 – Le reti di testa di Moise Kean in Champions League

OMNISPORT

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...