Virgilio Sport

Juventus, Thiago Motta e la formazione da sogno: le richieste del tecnico

Sta nascendo una squadra completamente differente da quella di Max Allegri. Mercato determinante per il 4-2-3-1 desiderato dal nuovo allenatore

Pubblicato:

Alessio Raicaldo

Alessio Raicaldo

Sport Specialist

Un figlio che si chiama Diego e la tesi di laurea sugli stadi di proprietà in Italia. Il calcio quale filo conduttore irrinunciabile tra passione e professione. Per Virgilio Sport indaga, approfondisce e scandaglia l'universo mondo dello sport per antonomasia

Zero acquisti ufficiali ma una rosa che in realtà sta gradualmente prendendo corpo. Cristiano Giuntoli sta lavorando alacremente per consegnare al più presto a Thiago Motta una Juventus che sia a sua immagine e somiglianza. Sono tante le trattative in piedi per la Vecchia Signora, che ha le idee chiare su cosa fare nelle prossime settimane e mesi tra rinforzi e possibili cessioni. Portiere, difensori, centrocampisti, attaccanti: tutti i reparti subiranno modifiche per completare il processo di de-allegrizzazione.

4-2-3-1 è il modulo di riferimento

Così giocava il Bologna e così verosimilmente giocherà pure la Juventus con Thiago Motta. Più compiti che ruoli, però, in un impianto di gioco piuttosto fluido nel quale tutti saranno impegnati in entrambe le fasi. Basti pensare al portiere: Szczesny è stato messo alla porta – intesa come uscita – perché non ritenuto idoneo ad avviare l’azione. Stesso motivo per cui accanto a Bremer si cerca un difensore in grado di impostare l’azione e portare avanti il pallone. A centrocampo servono uomini che sappiano fare filtro, con capacità di inserimento. Davanti Vlahovic dovrà migliorare tecnicamente per diventare vero punto di riferimento della squadra.

I primi rinforzi di Madama

Dalle idee si passa al mercato dove la Juve è davvero molto attiva. Di Gregorio è già passato, il suo acquisto è cosa fatta mentre assai probabile è quello del centrocampista Douglas Luiz. Al brasiliano potrebbe essere affiancato un altro mediano qualora Rabiot decidesse di non rinnovare. L’ultima possibilità porta a Yossouf Fofana, cercato pure dal Milan. Koopmeiners, invece, è un’altra storia: è l’uomo che dovrà legare il reparto nevralgico con l’attacco. La trattativa con l’Atalanta partirà a breve, nonostante l’iperbolica valutazione del cartellino.

Potere sulle fasce, tra terzini ed esterni d’attacco

Tempi probabilmente lunghi anche per Di Lorenzo, candidato numero 1 al ruolo di terzino destro. Col giocatore i contatti sono già a buon punto, bisogna attendere che il Napoli metabolizzi la cosa. Poi sarà necessario investire sugli esterni offensivi. Il nome di Mason Greenwood fa discutere ma il giocatore piace alla dirigenza che dovrà trovare la formula giusta per portarlo all’ombra della Mole. L’inglese non sarà l’unico rinforzo sulla fascia, specialmente se Chiesa e Soulé dovessero realmente partire entrambi. Altro nome sul taccuino dei dirigenti bianconeri è quello di Savinho del Girona. In attacco si cerca un vice Vlahovic: Morata e Broja i candidati.

La probabile formazione della Juve 24/25

Questa la squadra dei sogni di Thiago Motta. Juventus (4-2-3-1): Di Gregorio; Danilo/Di Lorenzo, Bremer, Calafiori, Cambiaso; Douglas Luiz, Rabiot/Fofana; Yildiz, Koopmeiners, Greenwood; Vlahovic.

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...