,,
Virgilio Sport

La Roma si prende San Siro: Dybala e Smalling battono l’Inter

Dopo un primo tempo da 1-1 con le reti di Dimarco e Dybala, è Smalling di testa a siglare la rete del definitivo 2-1. La Roma si prende i tre punti a San Siro

01-10-2022 19:58

La Roma di José Mourinho espugna San Siro dopo una gara ordinata e attenta. Ad andare in vantaggio però sono i nerazzurri, prima con Edin Dzeko (il grande ex, ma il suo gol viene annullato per offside) e poi con Dimarco, che beffa un Rui Patricio lentissimo a buttarsi a terra.

Poco dopo Dybala con una vera Joya riporta il punteggio in parità, poi nella ripresa è Chris Smalling, di testa, a regalare i tre punti ai giallorossi.

Dopo questa vittoria la Roma è quarta con 16 punti, Inter settima a 12 punti.

Inter-Roma, la cronaca live della partita

Prima frazione sull’1-1, annullato una rete a Dzeko per offside

Il primo tiro verso lo specchio è dell’Inter con Lautaro Martinez su punizione di Calhanoglu, ed è sempre l’Inter a essere protagonista nei primi minuti con una rete annullata, neanche a farlo apposto, al grande ex Edin Dzeko. 

Azione prolungata dei nerazzurri, dopo una serie di rimpalli il pallone arriva al bosniaco che protegge palla e con il destro non lascia scampo a Rui Patricio. Arriva però l’arbitro a bloccare tutto, con Dzeko che, dopo un check Var, viene beccato davanti a tutti sull’ultimo tocco di Lautaro Martinez.

Il punteggio si sblocca solo alla mezzora con l’uomo più in forma del momento in casa nerazzurra, ovvero Dimarco, che batte un Rui Patricio tutt’altro che perfetto con un piattone angolato su assist centrale di un grande Nicolò Barella.

La Roma però non ci sta, e al 39′ pareggia con una vera Joya di Paulo Dybala. Su un lungo cross proveniente dalla sinistra, l’argentino colpisce al volo di piattone. La palla si infila in fondo alla rete anche per via di un Samir Handanovic, oggi preferito a Onana, non perfetto.

L’Inter va vicina al gol nella ripresa, ma Smalling punisce i nerazzurri.

Inizio di secondo tempo dal ritmo abbastanza blando e senza particolari sussulti da una parte o dall’altra, ci pensa Calhanoglu a scaldare il pubblico di San Siro colpendo un incrocio dei pali terrificante su punizione, Rui Patricio è rimasto letteralmente immobile.

Poco dopo anche Asllani, in campo per l’infortunio di Marcelo Brozovic, va davvero vicino al gol del 2-1: su assist sempre di Calhanoglu, l’ex Empoli ifa partire un tiro che gira ed esce davvero do un nulla.

A rompere l’equilibrio per è la Roma con la rete del 2-1 firmata di Chris Smalling di testa. Da due passi il britannico non può fare altro che colpire di testa schiacciando la palla, senza lasciare ad Handanovic nessuna possibilità di intervenire. 2-1 Roma a San Siro.

L’Inter poi ci prova soprattutto nei minuti finali, con la gara che si fa via via più nervosa e fisica. In ogni caso i nerazzurri non riescono a rompere le difese giallorosse, che alla fine riescono a portarsi a casa una grandissima vittoria in uno scontro diretto veramente importantissimo.

Inter-Roma, il tabellino

ROMA (3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Celik, Matic, Cristante, Spinazzola; Pellegrini, Zaniolo; Dybala. All. Mourinho (squalificato)

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Dumfries, Barella, Asllani, Calhanoglu, Dimarco; Lautaro, Dzeko. All. Inzaghi Simone.

Gol: Dimarco 30′ (I), Dybala 39′ (R), Smalling 75′ (R)

Ammoniti: Zaniolo 54′ (R), Mancini 62′ (R), Smalling 65′ (R), Asllani 72′ (I), Correa 87′ (I), Gosens 90′ (I), Barella 92′ (I), Dzeko 92′ (I)

Espulsi: – 

Arbitro: Davide Massa

Inter-Roma, come ha arbitrato Massa

La decisione più difficile di Inter-Roma Massa la prende a pochi minuti dall’inizio del match, con il check sul gol di Dzeko che alla fine rivela davvero un fuorigioco millimetrico.

Pochi i cartellini, la gara non è cattiva, e Massa tiene bene in mano le redini dell’incontro. Promosso senza grosse polemiche.

Inter-Roma, i migliori e i peggiori

Handanovic 5: non impeccabile, ha colpe sul primo gol.

Dimarco 7: il migliore dei suoi, sua la rete del vantaggio.

Skriniar 5.5: in questo avvio di stagione non è il solito giocatore che siamo stati abituati a vedere.

Lautaro 6.5: non segna ma è più presente delle ultime uscite.

Dybala 7.5: è diventato il trascinatore della squadra.

Smalling 7.5: migliore in campo, bravo in difesa ed è suo il gol vittoria.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...