Virgilio Sport

Lazio-Lecce, moviola: Il rigore e il mancato rosso, la rabbia di Sarri

La prova dell'arbitro Maresca all'Olimpico analizzata ai raggi X dall'esperto di Dazn Luca Marelli

13-05-2023 09:07

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua lunga carriera ha vissuto da inviato importanti eventi come i Giochi Olimpici, i Giochi del Mediterraneo e gli Europei di Calcio. Ha collaborato con importanti agenzie di stampa e quotidiani nazionali. Se fosse un calciatore, sarebbe sicuramente l’uomo d’ordine (e il capitano in pectore). Per Virgilio Sport cura specialmente la sezione dedicata al Calcio

Non è un rapporto facile quello tra Maurizio Sarri e gli arbitri quest’anno: il tecnico della Lazio più di una volta si è lamentato dopo le partite, arrivando anche a chiedere che venisse fermato un direttore di gara nelle settimane scorse. Anche ieri, in Lazio-Lecce, il tecnico di Figline ha protestato a lungo, venendo anche ammonito, ma come se l’è cavata Maresca nel rocambolesco 2-2 dell’Olimpico che ha riaperto la zona-Champions.

Rivedi qui gli episodi dubbi e gli highlights di Lazio-Lecce

Lazio-Lecce, per Sarri l’arbitro ha perso controllo gara

Lapidarie le parole del tecnico biancoceleste nel dopo-gara: “C’era fallo netto su Basic, ma può essere che fosse fuori area, ecco perché il Var non è intervenuto. Maresca è un arbitro che piace, ma quando perdono di mano il controllo della partita a livello di minutaggio mi disturba. Non ho mai visto in Premier League una squadra che si è permessa di fare quello che ha fatto il Lecce oggi, nonostante gli arbitri inglesi siano più scarsi”.

Lazio-Lecce, i precedenti di Maresca con le due squadre

Maresca aveva arbitrato già 21 volte la Lazio con uno score di 12 vittorie biancocelesti, di 3 pareggi e di 6 sconfitte. In questa stagione il fischietto napoletano aveva diretto la squadra di Sarri nella vittoria esterna (0-4) contro la Fiorentina, nella sconfitta per 1-0 in casa della Juventus nei quarti di finale di Coppa Italia e nel pareggio esterno contro il Bologna (0-0). Erano invece 9 gli incroci con il Lecce: 2 vittorie, 2 pari e 1 sconfitta il bilancio.

Lazio-Lecce, Maresca ha ammonito 8 giocatori più Sarri

Assistito da Costanzo e Passeri, con Sacchi IV uomo, Fabbri al Var e Longo all’Avar, l’arbitro Maresca ha ammonito Sarri più 8 giocatori:  Lazzari (La), Banda (Le), Oudin (Le), Pellegrini (La), Falcone (Le), Milinkovic (La), Blin (Le), Gonzalez (Le)

Lazio-Lecce, i casi da moviola

Questi i principali casi dubbi. Al 22′  Blin sbuca alle spalle di Hysaj, lo anticipa e l’albanese lo stende: per Maresca, dopo check al Var, è rigore.  Al 40′  Banda, già ammonito, rischia per un fallo su Lazzari. L’attaccante era  già diffidato e salterà comunque la sfida con lo Spezia. Al 62′ spinta di Gallo su Milinkovic-Savic. Per Maresca l’entità del contatto non vale un rigore, proteste biancocelesti.

Lazio-Lecce, per Marelli poteva starci espulsione Banda

A fare chiarezza è Luca Marelli. L’esperto di Dazn si sofferma sui due episodi che hanno fatto infuriare la Lazio intorno alla metà del primo tempo: “Banda, già sanzionato con un cartellino giallo, ha rischiato molto su Lazzari. Non prende la palla ma solo il piede sinistro del terzino, entrando in ritardo, anche se Lazzari ha accentuato il contatto. Il rigore? Ingenuità di Hysaj, Blin gli mette la gamba davanti e lui fa fallo. A mio avviso è giusto, bravo l’assistente a segnalarlo. Il VAR non può comunque intervenire perché è una decisione di campo”.

 

Tags:

Leggi anche:

Non farti fermare dal caldo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per professionsiti

Caricamento contenuti...