Virgilio Sport

Lazio nel caos, Tudor vuole dimettersi, chi può venire al suo posto: è polemica sui social

Il tecnico croato insoddisfatto del mercato e ai ferri corti col ds Fabiani, Lotito non lo esonererà ma potrebbe essere lui ad andar via, web in tilt

Pubblicato:

Dario Santoro

Dario Santoro

Giornalista

Scrive, commenta, racconta lo sport in tutte le sfaccettature. Tocca l'apice quando ha modo di concentrarsi sule interviste ai grandi protagonisti

Il tam-tam è durato tutta la giornata di ieri e non si è ancora fermato: “Tudor si sta dimettendo, Tudor è stufo di Fabiani, Tudor è già in parola con il Bologna…”. Un mormorio incessante che è il segnale del caos che regna in casa Lazio. Il tecnico croato si trova in Croazia e non ha sentito nè incontrato alcun dirigente biancoceleste ma starebbe pensando a dimettersi per insanabili divergenze con il ds Fabiani.

Dopo Sarri nuove dimissioni in casa-Lazio?

A distanza di pochi mesi dalle dimissioni di Sarri, che rinunciò al contratto che lo legava alla Lazio il 12 marzo scorso, e nonostante sia stato centrato l’obiettivo Europa League si parla ancora di dimissioni nel club capitolino e l’ambiente alimenta le voci di rottura tra social e radio private.

Kamada la pietra dello scandalo

Il motivo dell’attrito è da ricercare sul mercato: disattese finora le richeste di Tudor. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la vicenda-Kamada. Tudor l’aveva rilanciato con successo nei suoi due mesi da tecnico laziale e aveva chiesto la sua conferma ma Kamada sembra invece a un passo dal Crystal Palace. Tutta colpa di una clausola rescissoria che avrebbe permesso alla Lazio di tenere Kamada e di incassare qualcosa se fosse partito. Guendouzi invece è stato blindato a parole dalla società nonostante le frizioni con il croato. Rovella è stato preso come esempio da Fabiani, ma per Tudor non è così imprescindibile. Visioni diverse che hanno portato il tecnico a riflettere e a pensare all’addio prima dell’inizio della stagione.

La Lazio pensa a Klose

Quel che è certo è che la Lazio non procederà all’esonero di Tudor. La società non vuole avere a libro paga due tecnici dopo l’importante esborso economico sia per Sarri che per lo stesso Tudor. Dovrà essere Igor a fare un passo indietro in caso e dimettersi. Chi verrebbe al suo posto? Per Lotito sarebbero da scartare le soluzioni Italiano e Palladino, circolano i nomi di Klose, Nesta o Conceiçao, quest’ultimo vicino al Marsiglia. Il nome più caldo eventualmente sarebbe quello del tedesco, che già a marzo dopo le dimissioni di Sarri si era candidato per tornare a Roma, questa volta da allenatore.

Sul web è polemica

Intanto sui social i tifosi sono scatenati: “Tudor, o qualsiasi altro allenatore della Lazio, chiede il giocatore A. Lotito fa dei sondaggi per B, inizia a trattare C, fa l’offerta per D, trova l’accordo con E ma salta tutto per un dettaglio e conclude per F. Da vent’anni. Vent’anni. Venti” e poi: “Lotito dopo Tudor punterà su Italiano al massimo che dopo 3 finali perse avrà poche pretese o Baroni dall’Hellas Verona per ridimensionare una Lazio già quasi provinciale” e anche: “Ma come ? Non era parte integrante del progetto? Non era il sergente di cui lo spogliatoio aveva bisogno? Se dovesse essere rescissione è solo perché Lotito vince sempre” e infine: “Una società normale andrebbe in ginocchio da Sarri pregandolo di tornare. La trattoria Formello ha evidentemente altri progetti (quello per la B stile Sassuolo, evidentemente)”.

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...